Olimpiadi Tokyo 2020, dubbi e incertezze a un anno dai Giochi

Olimpiadi
Francesco Pierantozzi

Francesco Pierantozzi

Il 24 luglio, ossia domani, sarebbe dovuta iniziare l’Olimpiade. Tokyo adesso l’attende per il 23, stesso mese, ma un anno dopo. Tanti ancora i dubbi, forse solo un vaccino o un farmaco potrebbe davvero salvare l'appuntamento

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Tra un giorno sarebbe dovuta partire l’Olimpiade di Tokyo, tra un anno dovrebbe partire. Punto di contatto l’uso dei verbi al condizionale. In Giappone, proprio nell’area metropolitana della capitale, i casi di covid 19 sono di nuovo in aumento, la paura c’è, il timore che si possa tornare indietro e che possa riesplodere la malattia. Solo un vaccino o un farmaco capace di curare può salvare i Giochi. Diciamola tutta. Il capo dell’organizzazione Mori non vuole nemmeno sentire parlare di porte chiuse, solo il 25 % dei giapponesi pensa che le Olimpiadi si dovrebbero fare e il 65 % degli sponsor non ha riconfermato il proprio impegno. Parole e percentuali che non vanno d’accordo con la festa popolare, con la promiscuità, a cominciare dagli undicimila atleti stipati nel villaggio, con i budget…

leggi anche

Un anno ai Giochi: l'Italia torna a sognare. VIDEO

I giapponesi sono poi allergici alle pianificazioni che saltano, con aggiustamenti in corso d’opera, non fa parte della loro cultura. Eppure è l’unica certezza, quella di non poterne avere in assoluto. Terribile per chi ci ha insegnato a mettere la mascherina, prima che sapessimo cosa fosse, per rispettare il prossimo nella calca dei treni della metropolitana e non solo. Viene da ridere se si pensa alla parola distanziamento quando si mettono in moto i milioni di lavoratori di Tokyo. Intanto il tempo passa, gli atleti invecchiano, cercano di allungare la carriera verso un traguardo sempre più mobile, che viene spostato e che potrebbe anche non esserci. Gli azzurri hanno 2/3 del contingente qualificato, poco più di duecento atleti, nel mondo virtuale delle supposizioni e dei pronostici avrebbero una trentina di medaglie di cui 7 d’oro. Col condizionale che ci accompagna sempre e comunque, anche se si dovesse, in questo caso, gareggiare dal 23 luglio all’8 agosto 2021.

OLIMPIADI: SCELTI PER TE