Olimpiadi basket, Francia-Slovenia 90-89: Batum decisivo, Doncic tripla doppia ma ko

Olimpiadi

Nicolas Batum firma la giocata decisiva della seconda semifinale, stoppando Prepelic a pochi secondi dalla fine e regalando alla Francia la finale per l'oro a Tokyo 2020 contro Team USA. Luka Doncic realizza la terza tripla doppia della storia dei Giochi (16 punti, 10 rimbalzi, 18 assist), ma subisce la sua prima sconfitta con la Slovenia dopo 17 vittorie in fila: domenica si giocherà il bronzo contro l'Australia

IL RACCONTO DEL SUCCESSO DI TEAM USA

Quando Luka Doncic a 21 secondi dalla fine ha raccolto il 10° rimbalzo della sua partita, dandogli la terza tripla doppia nella storia dei Giochi Olimpici, sembrava tutto apparecchiato per un finale leggendario. Il leader della Slovenia però, braccato per tutta la partita dalla difesa francese e in giornata no al tiro (5/18), ha preferito scaricare il pallone a Klemen Prepelic, che ha attaccato il centro dell'area cercando il canestro del possibile sorpasso. Il numero 7 era anche arrivato al ferro, ma da dietro è arrivato Nicolas Batum con la giocata più importante della sua carriera: una stoppata sensazionale che ha inchiodato il pallone al tabellone e ha cancellato un canestro già fatto, regalando alla Francia la prima finale della sua storia olimpica. È stata la degna conclusione di una sfida bellissima e combattutissima, in cui la Francia ha dimostrato di essere più forte ma è anche andata vicinissima a sprecare un vantaggio di 5 lunghezze nell'ultimo minuto di gioco, complice una sciocchezza di Evan Fournier (secondo miglior realizzatore dei suoi con 23 punti dietro i 25 di un eccezionale Nando De Colo) che ha commesso il suo quinto fallo in attacco, aprendo la porta alla tripla del -1 di Prepelic.

approfondimento

Lo splendido abbraccio tra Doncic e Batum. FOTO

Come molte altre volte è successo nel quarto finale però alla Slovenia è mancato il colpo del sorpasso, anche perché Doncic dopo aver cominciato fortissimo con 10 punti nel primo quarto ha passato il resto della gara a passare il pallone, segnando solo 6 punti nei tre quarti finali con zero canestri dal campo negli ultimi 19 minuti di partita. Il fenomeno sloveno ha comunque chiuso con 16 punti, 10 rimbalzi e 18 assist (l'ultima tripla doppia ai Giochi risaliva a LeBron James nel 2012 in semifinale a Londra), ma è arrivato col fiato corto nel finale e non è riuscito a evitare la prima sconfitta della sua carriera con la Slovenia dopo 17 vittorie su 17. Avrà comunque la possibilità di regalare al suo paese una medaglia di bronzo storica nella finale per il terzo posto con l'Australia (domenica alle 13 ora italiana), ma a sfidare Team USA (domenica mattina alle 4.30 ora italiana) ci andrà la Francia - che ha già vinto contro i campioni olimpici in carica nella prima partita del girone, apparecchiando una grande partita conclusiva del torneo di Tokyo 2020.

Il racconto del primo tempo

Doncic, Blazic, Dragic, Cancar e Tobey il quintetto base per la Slovenia, De Colo, Fournier, Batum, Yabusele e Gobert quello per la Francia. La scelta difensiva dei francesi è quella di mandare Batum sulle tracce di Doncic (i due si sono già incrociati a lungo nei playoff NBA), rifilandogli subito una stoppata sul primo possesso. A inizio gara sono però soprattuto gli attacchi a partire meglio, con le due squadre a scambiarsi canestri fino al 9-5 per gli sloveni. La Francia rimette la testa avanti ma Doncic firma subito 8 punti in un minuto per il 18-14 dei suoi, a cui risponde un ispirato Nando De Colo. Il leader della Slovenia deve uscire per farsi medicare una ferita al gomito, ma i suoi compagni trovano comunque un possesso offensivo a segno per il +6. Luwawu-Cabarrot ruba un pallone dal palleggio a Doncic, che poi si inventa un tunnel a Gobert per dare due punti a Tobey a centro area. Il centro francese lascia un rimbalzo facilissimo da tiro libero a Cancar per il +7 sul 25-17, mentre Fournier deve uscire per due falli lasciando un po' in difficoltà l'attacco francese. A tirarli fuori dalle secche sono due triple di Luwawu-Cabarrot con due triple approfittando di due disattenzioni di Doncic, commettendo però anche un fallo anti-sportivo per fermare il contropiede della Slovenia. Huertel in contropiede regala un assist in mezzo alle gambe a TLC per il -2: si va al primo riposo sul 29-27 per la Slovenia con 10 punti, 3 rimbalzi e 5 assist per Doncic.

È sempre uno scatenato Luwawu-Cabarrot a trovare il canestro appoggiato al tabellone per la parità in apertura di secondo quarto, ma ci pensa Prepelic a rimettere davanti i suoi con un'iniziativa personale a centro area. Huertel segna dalla media distanza approfittando del riposo dato a Doncic a inizio secondo quarto, in una partita che si mantiene sui binari dell'equilibrio. Muric con coraggio prova a schiacciare ma si prende una stoppata tonante da Gobert al ferro, firmando il quarto tiro rispedito al mittente dalla difesa francese. Non appena la Francia mette la testa avanti arriva la risposta di Doncic al rientro in campo, a cui fa seguito una tripla di Prepelic dal palleggio per il +3 (36-33). La parità francese arriva grazie a una tripla di Yabusele, ma è ancora Prepelic a mettersi in proprio per il +2 a 2:06 dalla fine che costringe i francesi al timeout. Al rientro in campo Gobert si mangia il ferro con una schiacciata di prepotenza approfittando dei due falli a carico di Tobey, poi Doncic in transizione crea dal nulla altri due punti per il suo lungo di riferimento. Fournier pareggia e Cancar risponde in un palleggio quasi tennistico di canestri: all'intervallo è 44-42 per la Slovenia (12-7-8 il conteggio della tripla doppia per Doncic).

Il racconto del secondo tempo

Doncic segna subito ma Batum risponde dall'angolo per il -1, firmando i primi punti della sua semifinale. Il sorpasso arriva con un'altra conclusione creata in angolo per Fournier, poi Doncic mette in ritmo Cancar per salire ulteriormente di tono. La difesa slovena in transizione si perde di nuovo Fournier per la tripla del +4 che costringe la panchina a fermare la partita, anche perché Doncic si prende un tecnico per proteste (il quarto della sua Olimpiade). Tobey segna una tripla importantissima per tenere lì i suoi e tirare fuori Gobert dall'area, ma De Colo è ovunque e manda i suoi sul +6 per il primo tentativo di allungo francese. Il massimo vantaggio arriva sul +9 con Fournier che fa quello che vuole e l'attacco sloveno che non trova più il fondo della retina. Il +10 arriva a 2 minuti dalla fine del terzo quarto con un'invenzione di Huertel allo scadere dei 24 secondi da gioco rotto, ma Hrovat (inserito dopo aver giocato pochissimo nei Giochi) segna da tre per concretizzare il 12° assist di Doncic. Blazic si inventa una tripla impossibile sopra le braccia di Gobert, poi il centro dei Jazz va a stoppare Cancar al ferro: all'ultimo riposo lungo il punteggio è 71-65 per la Francia.

Blazic firma un'altra tripla fondamentale per il -3 in apertura di ultimo quarto, poi Tobey fa la voce grossa a rimbalzo e Doncic dà un altro cioccolatino a Dimec per il -1. Luwawu-Cabarrot brucia la stella dei Mavs dal palleggio per segnare al ferro, ma la difesa francese continua a concedere secondi possessi agli avversari che si buttano a rimbalzo con due o tre uomini a ogni occasione. Fournier rimette a posto tutto con una grande tripla e un gran canestro per il +6 quando mancano 7 minuti alla fine, mentre Doncic si guadagna due liberi e torna a segnare dopo una vita. Il 15° assist del 77 è un alley-oop per mandare Tobey a schiacciare per il -2, poi sempre il lungo a rimbalzo d'attacco firma la parità sul 78-78. Gli arbitri non vedono una stoppata irregolare su Blazic che si arrabbia e prende un tecnico pesantissimo, amministrato da De Colo che segna anche una tripla fondamentale per il +4 a 4:27 dalla fine in una svolta importante della partita. Doncic manda sul ferro l'ennesima tripla di una partita difficile dal punto di vista realizzativo, poi Collet dopo un canestro di Blazic si prende un tecnico per proteste (anche questo per un errore arbitrale evidente nella gestione del cronometro) e si torna a -1.

 

Il finale è intensissimo: lo apre Fournier con una tripla, poi Prepelic in contropiede ruba un gioco da tre punti e sul libero supplementare sbagliato Tobey in qualche modo si trova il pallone tra le mani e segna il pareggio (85-85 a 3:06 dalla fine). De Colo segna in volata, Blazic sbaglia a centro area, poi infrazione di 24 secondi francese a 2:11 dalla fine. Prepelic sbaglia di nuovo da tre, Gobert a rimbalzo d'attacco si prende due tiri liberi ma fa 0/2 a 1:31 dalla fine. Altro errore dall'angolo di Blazic sbagliato, quindi Luwawu-Cabarrot segna una tripla aperta per il +5 a 56 secondi dalla fine. Prepelic attacca, prende fallo ma in lunetta sbaglia il primo dei due liberi, poi Fournier commette un banale fallo in attacco a 44.3 secondi dalla fine (il quinto della sua partita). Ancora Prepelic da tre su assist di Doncic riavvicina i suoi, e a 33.2 secondi dalla fine è -1 per la Slovenia. Il 77 prende il 10° rimbalzo per la tripla doppia, ma Batum firma la stoppata clamorosa su Prepelic che vale la finale: finisce 90-89 per la Francia, che va in finale contro gli Stati Uniti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche