Malagò: "Sei Nazioni è la storia dello sport, ci sono le condizioni per far bene"

Rugby

Il Presidente del Coni, quello della Federugby, Innocenti, ma anche il Ct dell'Italia e il capitano Lamaro, intervenuti oggi alla conferenza di presentazione del Sei Nazioni - tutto da seguire live su Sky Sport-vanno tutti nella stessa direzione: gli Azzurri possono far bene

LA GUIDA COMPLETA AL SEI NAZIONI SU SKY

"Oggi celebriamo qualcosa di importante. Essendo a Pechino per i Giochi Invernali darei appuntamento al 12 marzo per Italia-Scozia. Avere Sky è un grandissimo valore aggiunto al torneo del Sei Nazioni, al mondo del rugby e alla Federazione. Il Sei Nazioni è uno dei tornei che ha fatto la storia di tutti gli sport". Sono le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, in collegamento alla presentazione del Sei Nazioni 2022 di Rugby. "Il mio messaggio alla squadra? Io sono sempre stato vicino. Sono ottimista, ho parlato tante volte con il presidente Innocenti. Ci sono stati segnali delle squadre italiane, c'è grande fiducia nel ct, sono felice che il capitano sia Michele Lamaro. Ci sono le condizioni per fare bene", ha aggiunto Malagò. "Credo che lo sport italiano se porta a bordo il rugby nei piani alti, anche se non sta così male, il problema è che bisogna iniziare ad avvicinarsi verso le prime. Poi ci sono le ragazze che stanno facendo molto bene. E molto importante anche il rugby a 7 disciplina olimpica dove gli italiani dove possono fare bene".

 

Innocenti: "Tente aspettative, convinto sarà un grande Sei Nazioni"

leggi anche

Sei Nazioni, “Noi siamo l’Italia”. La campagna Sky

"Le aspettative sono molte, ci sono tante situazioni che si svilupperanno. Il Sei Nazioni è il torneo più importante del mondo. Noi andiamo a giocare con i migliori al mondo e i nostri ragazzi devono fare il massimo. La nostra missione è riportare il rugby italiano in un livello alto come ha detto il presidente Malagò". Lo ha detto il presidente della Federazione italiana rugby, Marzio Innocenti alla presentazione del Sei Nazioni 2022. "I ragazzi si stanno allenando e stanno facendo il massimo. Michele Lamaro è un grande capitano, sono ragazzi giovani, ma loro ci porteranno al mondiale 2023 e mi aspetto grandi cose", ha aggiunto Innocenti. "Intorno a noi abbiamo grande supporto. Il progetto Seven lo porteremo avanti con il Coni. E Sport e Salute è con noi per far si che il torneo sia più bello e importante possibile e che aiuti noi e la città di Roma. Un ultimo ringraziamento da parte mia è per tutti i volontari".

Crowley: "Parisse considerato per la prossima selezione"

"I ragazzi si stanno allenando molto bene, è tutto molto organizzato, sono felice di questo. C'è massima fiducia nei giocatori selezionati e c'è ottimismo sul fatto che, nonostante gli infortuni, gli azzurri potranno rendere al meglio. Le selezioni verrano fatte partita per partita per garantire la miglior formazione possibile. Parisse? Sono in costante contatto con Sergio, verrà considerato per la prossima selezione. In autunno si è rotto la mano e recentemente ha avuto dei problemi con il Covid. Se avrà il minutaggio adeguato con il proprio club lo terremo in considerazione". Le parole del Ct dell'Italia del rugby, Kieran Crowley, intervenuto alla presentazione del Sei Nazioni.

Lamaro: "Francia favorita al Sei Nazioni"

"Quale la favorita a vincere il Sei Nazioni? Ci sono tutte squadre che hanno messo in campo rugby di altissimo livello. Francia e Irlanda mi hanno impressionato di più e credo si deciderà tra queste due ma l'Irlanda giocherà le gare con Francia e Inghilterra fuori casa, quindi se ne devo scegliere una direi la Francia". E' il pronostico di Michele Lamaro, capitano della nazionale azzurra di rugby. Che poi aggiunge, anch'esso intervenuto alla presentazione del Sei Nazioni. "Il mio compito non è essere uomo immagine ma fare in modo di performare in campo, quello che c'è intorno è importante per creare passione ma il mio obbiettivo, come capitano, è performare al meglio io stesso e ispirare i miei compagni per dare il meglio. Rivedere lo spirito avuto con gli All Balcks? Assolutamente si, l'attitudine e lo spirito ci ha sempre caratterizzato, l'indentità di squadra gioca una particolare importanza. Come squadra ci siamo trovati, abbiamo iniziato a creare qualcosa e il legame tra di noi verrà messo in campo come con gli All Balcks. Questo spirito c'è e con un po' di esperienza e tempo riusciremo a portarlo in campo". Potrebbe essere anche Berrettini la giusta ispirazione? "Un campione come Matteo ci può sicuramente ispirare. Sta facendo molto bene, peccato giochi alla 4 del mattino. Una semifinale del genere contro Nadal, uno dei più forte di tutti i tempi, avremmo voluta vedere tutti. Credo possa essere di grande ispirazione e dobbiamo prendere esempio anche da come ha vinto l'ultima partita. E' uno sportivo sano, con tanta energia da cui dobbiamo prendere esempio", ha chiuso il capitano del rugby azzurro Michele Lamaro parlando di Matteo Berrettini in semifinale agli Australian Open.

 

Su Sky Sport tutto il Sei Nazioni

Nella casa dello sport di Sky un altro grande appuntamento: dal 5 febbraio al 19 marzo tutte le partite del Guinness Sei Nazioni in diretta su Sky e in streaming su NOW, con l’Italia anche in chiaro su TV8. Primo match degli Azzurri domenica 6 febbraio, a Parigi, contro la Francia. Su skysport.it una sezione dedicata al torneo. Inoltre, su Sky, anche il Sei Nazioni U20 e il Sei Nazioni femminile.