Sei Nazioni, Italia-Francia Under 20: le formazioni

Rugby

Gradi di capitano affidati dal tecnico Massimo Brunello al terza centro della Capitolina, Giovanni Ferrari, in una squadra a prevalenza veneta che punta a partire nel migliore dei modi e a ripetere la prova positiva dello scorso anno a Cardiff

TUTTE LE NOTIZIE SUL SEI NAZIONI

Sarà la nazionale Under 20 a dare il La al Sei Nazioni 2022 del rugby azzurro e a quello di #skyrugby. Si comincia domani, venerdì 4 febbraio, alle 21 su Sky Sport Uno con il match contro la Francia allo stadio Guy Boniface di Mont-de-Marsan, e alla stessa ora, su Sky Sport Arena, sarà disponibile la sfida tra la Scozia e i campioni dell’Inghilterra, mentre il match che completerà la prima giornata del torneo giovanile tra Irlanda e Galles andrà in onda (in differita) lunedì 7 febbraio alle 20.45 su Sky Sport Arena.

Ricco antipasto di quanto ci attende domenica su Sky Sport Uno e Sky Sport Arena con un ampio pre-partita a partire dalle 15.15 ad anticipare i temi della sfida senior tra Francia e Italia, kick-off alle ore 16, cui seguirà poi il classico post partita con interviste e commenti sul match.

Le parole di coach Brunello

approfondimento

Pregi e difetti delle protagoniste del Sei Nazioni

Tornando agli Azzurrini, arrivati in Francia nella serata di ieri, provenienti dal raduno di Parma, captain’s run nel pomeriggio e parole della vigilia affidate al tecnico Massimo BrunelloCi aspettiamo una Francia combattiva, spinta da un pubblico che come sempre sarà molto caldo e numeroso. Sappiamo che sarà durissima, per parte nostra abbiamo preparato la gara focalizzando il lavoro sull’identità e sul gioco, in particolare la solidità difensiva: l’obiettivo è quello di essere competitivi dal primo all’ultimo minuto, contro ogni avversario, fino alla fine del torneo  Loro sono sicuramente molto efficaci nelle fasi di conquista con gli avanti, contro di noi l’anno scorso però non hanno potuto sfruttare questa caratteristica grazie alla nostra performance nello stesso settore, e senza quel calcio sbagliato alla fine avremmo vinto una partita giocata allo stesso livello. Chiaro che contro un avversario di questo spessore servirà una grande partita da parte di tutti, ma ci sentiamo pronti e vogliamo scendere in campo a dimostrarlo”.

Le scelte di formazione

approfondimento

Sei Nazioni al via sabato: calendario e guida tv

Tredici giocatori sui ventitre a disposizione made in Veneto, terra di tradizione ovale nel panorama italiano, quattro emiliani tra Colorno e Reggio e altrettanti capitolini tra URC e Fiamme Oro. Cabina di regia per il duo Teneggi (all’apertura) e Garbisi, fratello di Paolo, numero 10 della nazionale maggiore. Dietro Mey, Pani e Lazzarin nel triangolo allargato con Passarella e Fusari centri. Davanti, assieme a capitan Ferrari in terza linea ci saranno l’accademico Vintcent e Odiase. Pacchetto completato davanti da Rizzoli, Scramoncin e Genovese del Cus Torino, mentre i saltatori in seconda saranno Andreoli e Ortombina.

rugby

La formazione annunciata:

15 Francois Carlo Mey

14 Lorenzo Pani

13 Dewi Passarella

12 Arturo Fusari

11 Filippo Lazzarin

10 Nicolò Teneggi

9 Alessandro Garbisi

8 Giacomo Ferrari – Capitano

7 Ross Michael Vintcent

6 David Odiase

5 Riccardo Andreoli

4 Alessandro Ortombina

3 Riccardo Genovese

2 Tommaso Scramoncin

1 Luca Rizzoli

A disposizione:

16 Mattia Bonan

17 Valerio Bizzotto

18 Matteo Bernardinello

19 Giovanni Cenedese

20 Carlos Berlese

21 Gianluca Tomaselli

22 Paul Marie Foroncelli

23 Giovanni Sante

 

Per la Francia: Auriac; Bevia, Gailleton, Le Brun, Reybier; Dayral, Jauneau; Ntamack, Tixeront, Banos; Auradou, M’Foudi; Bellemand, Montgaillard, Perchaud. A disposizione: Boudou, Moukoro, Simutoga, Portat, Suta, Capilla, Rimet, Randle.

Direzione di gara affidata all’irlandese Eoghan Cross.