6 Nazioni 2022, Francia o Irlanda per la vittoria: le combinazioni

Sei Nazioni
francia-irlanda-rugby-ok

Transalpini avanti in classifica di 2 punti – 18 contro 16 – ma attesi alla sfida più classica e delicata: Le Crunch contro l’Inghilterra. L’Irlanda vincendo contro la Scozia potrà intanto conquistare la Triple Crown e sperare, poi, in un passo falso dei Bleus

GALLES-ITALIA LIVE

Ultima giornata del torneo Sei Nazioni e, come da abitudine, si chiuderà con il classico super Saturday, il sabato che racchiude tutte le sfide in un’unica giornata. Si comincia alle 15:15 con l’Italia di scena a Cardiff contro il Galles che ritrova Alun Wyn Jones, alla centocinquantesima presenza con i Dragoni: record assoluto per qualsiasi nazionale. A seguire le due sfide decisive sempre su #skyrugby. Alle 17:45 dall’Aviva Stadium di Dublino, Irlanda-Scozia, e infine alle 21 dallo Stade de France di Parigi, Le Crunch: Francia-Inghilterra, il match che trasuda di storia, sul campo e non solo.

In palio c’è il trofeo 2022 e a contenderselo sono rimaste soltanto Francia ed Irlanda, in una classifica che vede i Galletti avanti con 18 punti, poi la Green Army a 16 e a seguire Inghilterra e Scozia a 10, Galles 6 e Italia 0.

La Francia e un titolo che manca da dodici anni

Highlights

Sei Nazioni, la Francia batte il Galles 13-9

La Francia, vincendo contro l’Inghilterra, conquisterebbe trofeo e Grande Slam: il primo dal 2010, ultima edizione delle cinque del Sei Nazioni vinte dai transalpini, le altre arrivate nel 2002, 2004 – anche in queste occasioni vincendo tutti gli incontri -, 2006 e 2007. Gli uomini di Galthié possono alzare il trofeo anche nelle seguenti combinazioni. In caso di pareggio contro l’Inghilterra (chiudendo a 20 punti) e sconfitta (16 punti o 17 con bonus) o pareggio (18 punti o 19 con bonus) dell’Irlanda.

Il torneo va alla Francia anche se pareggia con bonus (21 punti) e l’Irlanda vince contro la Scozia senza punto di bonus offensivo (20 punti) o se perde contro l’Inghilterra, restando a 18 punti, e l’Irlanda fa altrettanto con la Scozia, anche conquistando un punto di bonus (16 o 17 punti), oppure anche perdendo con doppio bonus (20 punti) e in caso di sconfitta di qualsiasi tipo della nazionale in verde.

Irlanda per la Triple Crown e il sorpasso

HIGHLIGHTS

Colpo Irlanda a Twickenham: Inghilterra ko 32-15

L’Irlanda dal canto suo ha vinto il primo Sei Nazioni nel 2009 e successivamente nel 2014, 2015 e 2018, la prima e l’ultima occasione condite da Grande Slam. Se anche non dovesse riuscire a conquistare il titolo, potrebbe consolarsi con la Triple Crown – il trofeo in palio tra le nazioni britanniche che sconfiggono tutte le altre - in caso di successo sulla Scozia, dopo le vittorie già ottenute su Galles (29-7 alla prima giornata) e Inghilterra (15-32 nell’ultimo round disputato). La squadra di Andy Farrell è stata brava a conquistare 4 punti di bonus strada facendo, tre offensivi e uno difensivo nell’unica sconfitta contro la Francia, e di fatto può mantenere vive le speranze di vittoria finale.

Le possibilità della Green Army

approfondimento

Ange Capuozzo, storico esordio con l'Italia

La prima opzione è quella di vincere con bonus (21 punti) o senza bonus (20 punti) e sconfitta della Francia (18 o 19 se ottiene il bonus difensivo). L’Irlanda vince il torneo se conquista il successo con bonus sulla Scozia (21 punti) e la Francia pareggia con bonus (21 pari) ma è davanti nella differenza punti e nello stesso caso se vince senza bonus (20 punti) e la Francia pareggia altrettanto senza bonus (20). E in questo momento la nazionale dell’isola smeraldo può vantare il miglior attacco – 142 punti segnati – e la miglior difesa – 58 subiti – del torneo, con una differenza di 84 in saldo positivo, contro i 56 della Francia, per un +28 in favore di Sexton e compagni.

In caso di pareggio con bonus (19 punti), l’Irlanda vince il Sei Nazioni se la Francia perde senza bonus (18) o con bonus (19) e resta dietro per differenza punti, conditio sine qua non anche in caso di pareggio dell’Irlanda e sconfitta senza bonus della Francia, con chiusura per entrambe a quota 18. Insomma, i calcoli da fare sono ancora tanti e apertissimi a diverse interpretazioni, ma l’unica cosa che davvero conterà sabato sarà solo e soltanto vincere.