Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 dicembre 2016

Becker: "Djokovic non si allenava più al massimo"

print-icon

"Non ha dedicato tutto il tempo che doveva all'allenamento negli ultimi sei mesi e lui lo sa", ha detto l'ex coach del serbo in un'intervista alla britannica Sky Sports, un giorno dopo la fine del loro rapporto. Decisione presa "di comune accordo"

Boris Becker ha dichiarato che il serbo Novak Djokovic non si è allenato più al massimo negli ultimi sei mesi, ma l'ormai ex allenatore del numero due del mondo si è detto convinto che Djokovic nel 2017 ritroverà il primo posto nel ranking Atp: "Non ha dedicato tutto il tempo che doveva nell'allenamento negli ultimi sei mesi e lui lo sa", ha detto Becker in un'intervista alla britannica Sky Sports, un giorno dopo la fine del rapporto con il serbo. "Il successo non arriva premendo un pulsante o giocando bene in un torneo", ha aggiunto l'ex tennista tedesco. "Si deve lavorare dalla base, perché i rivali fanno lo stesso".

Djokovic, 29 anni, ha svelato ieri sera che non continuerà a lavorare con Becker, dopo tre anni di partnership di successo in cui il serbo ha vinto sei Gran Slam ed è rimasto in cima alla classifica mondiale per molti mesi. Tuttavia, dopo aver vinto il Roland Garros nel mese di giugno, l'ultimo grande torneo che mancava nella sua bacheca, Djokovic ha visto un leggero declino che si è concluso con il perdere il numero uno del mondo, ora nelle mani di Andy Murray.

Becker, tre volte campione di Wimbledon ha sottolineato che la decisione di porre fine al loro rapporto professionale è stata presa "di comune accordo" e ha aggiunto di desiderare il meglio per Djokovic.
"Sono sicuro che tornerà al top l'anno prossimo. Sono sicuro che le sconfitte in finale, il fatto di perdere il numero uno e la finale del Masters persa, può far male", ha aggiunto Becker. "Ma a volte bisogna sperimentare cosa si prova a perdere. Novak non ha perso quasi mai in due anni e mezzo. E come suo tifoso numero uno per il prossimo anno, sono convinto che recupererà la sua forma", ha aggiunto. "Ma deve tornare di nuovo in campo, al lavoro e all'allenamento".