Indian Wells, impresa di Fognini contro Tsonga

Tennis

Stefano Olivari

L’italiano ha battuto il numero 8 del mondo in tre set nel secondo turno del torneo, mostrando grande continuità atletica e mentale. Vittorie anche per Thiem e Goffin, fuori Karlovic. Dalle 19.00 la diretta della 4^ giornata su Sky Sport 2 e Sky Sport 3

Grandissima impresa di Fabio Fognini, che nel secondo turno di Indian Wells ha battuto 7-6 3-6 6-4 il numero 8 del mondo Jo-Wilfried Tsonga al termine di una partita combattutissima e dai due volti: legata ai servizi e molto schematica nella prima parte, piena di break e di soluzioni estemporanee la seconda. Questa può essere la svolta della stagione dell’italiano, attualmente numero 43 ATP, che al terzo turno incontrerà il vincitore di Cuevas-Klizan e può sognare un incrocio con Goffin agli ottavi. Impresa nell’impresa è quella di avere battuto un top ten, cosa che non gli accadeva dagli U.S. Open di due anni fa (era Nadal).

Il primo set è stato di solidità impressionante da parte sia di Tsonga sia di Fognini ed il punteggio ha rispettato i turni di battuta fino al tie break, con l’italiano a tenere i suoi game con maggiore facilità. Sul 5-6 Fabio ha però concesso la prima palla break e c’erano tutti i presupposti perché la partita girasse a favore del giocatore più abituato a questo tipo di situazioni ad alto livello, ma Fognini l’ha annullata con un gran diritto. Grandissima tensione nel tie break, servizi sempre tenuti fino al 4 pari, quando un nastro colpito con una risposta di pura opposizione ha detto bene a Fognini. Che ha poi conquistato il punto più bello del set con un passante di rovescio in allungo e un errore del francese, che stava giocando sui suoi standard ma stava iniziando a innervosirsi per l’imprevista prova di Fognini.

Nel secondo set Tsonga ha provato subito a regire, facendo il break al terzo game, ma Fognini ha continuato a fare partita pari guadagnandosi diverse palle break e in generale costringendo Tsonga a inventarsi sempre qualcosa in più del suo schemone servizio-diritto. Comunque il francese attaccandosi al servizio è riuscito a portarsi a casa il 6-4 e a giocarsela in un terzo set davvero imprevisto e che ha avuto un andamento imprevedibile. Il caldo soffocante ha fatto calare fisicamente entrambi e i servizi tenuti sono diventati una eccezione. Non tutti i punti hanno un peso uguale ed il set è girato almeno due volte: prima quando Fognini si è portato sul 2-0, poi quando Tsonga ha avuto l’opportunità per andare sul 4-2. Nel finale il quasi trentenne azzurro ha semplicemente sbagliato di meno e al di là di qualche lancio di racchetta (meno del solito) ha mantenuto lucidità in ogni punto. Davvero un gran risultato, il lavoro con Franco Davin sta iniziando a pagare.

Nelle altre partite che si sono giocate nella serata (per l’Italia) di sabato il numero 9 del mondo Dominic Thiem ha disposto facilmente (6-2 6-4) di Chardy, mentre il 12 Goffin ha sofferto contro il giovane russo Kachanov vincendo 6-3 al terzo e Isner con due tie break ha eliminato Kukushkin. Il numero 21 Karlovic ha poi confermato il suo cattivo momento cedendo con il giapponese Nishioka (6-4 6-3).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.