Miami Open, 1000^ partita di Nadal col brivido

Tennis

Luca Boschetto

Lo spagnolo trema dopo il 6-0 incassato nel primo set contro Kohlschreiber, poi però si scuote e conquista la qualificazione agli ottavi

La millesima partita in carriera Rafa Nadal non la dimenticherà facilmente. Dopo 25 minuti si è trovato sotto 6-0, un’onta che ha vissuto solo 14 volte in carriera.  33% i punti vinti con la prima di servizio, una miseria. Il tutto contro un avversario, Filip Kohlschreiber, che aveva battuto in carriera 14 volte su 15 vincendo gli ultimi 9 set giocati. Vero che il tedesco ha tirato quasi solo vincenti ma il Nadal del primo set è stato inguardabile. Il tedesco ha retto fino al 2-2 del secondo ma da quel momento la luce si è spenta o semplicemente si è tornati alla normalità. Kohlschreiber che sbaglia troppo e Rafa che tiene da fondo senza brillare. il 6-2 è rapido come il break ad inizio di terzo set che toglie pepe alla partita. Nadal sale 3 a 0 e chiude senza cedere il servizio per 6-3.

Il  maiorchino è l’undicesimo giocatore dell’era Open, cioè dal 1968, a disputare almeno 1000 incontri in carriera. Jimmy Connors a 1535 sembra inarrivabile ma a Rafa interessa ben altro: magari ritrovare il suo tennis, magari tornare a vincere un torneo sul cemento, evento che non capita da Doha 2014. Con il ritiro di Raonic il tabellone di Miami gli si è aperto almeno fino alla semifinale ipotetica con Nishikori, apparso poco brillante con Verdasco.

Ma il livello di gioco di Rafa non è certo quello dei tempi migliori, e l'eccessiva gioia alla fine della partita con Kohlschreiber ne è la controprova. La giornata odierna allinea il torneo agli ottavi. Da non perdere la sfida Federer-Del potro che vale una finale. In campo anche Wawrinka e Kyrgios.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.