Roland Garros, Murray vola ai quarti. Incrocierà Nishikori

Tennis
murray_getty

Khachanov non riesce a creare troppe difficoltà al numero 1 del mondo che vince 3 set a 0 (6-3, 6-4, 6-4). Ora attende ai quarti Nishikori, uscito vincitore 3-1 contro Verdasco dopo una brutta partenza (0-6, 6-4, 6-4, 6-0). Accedono al turno successivo anche Wawrinka, che batte 3-0 Monfils (7-5, 7-6, 6-2) e Cilic, che elimina Anderson costretto a ritirarsi nel secondo parziale per problemi fisici

ROLAND GARROS, IL TABELLONE MASCHILE

ROLAND GARROS, IL TABELLONE FEMMINILE

Murray in scioltezza

Andy Murray si prende il suo posto nei quarti del Roland Garros battendo 3-0 Karen Khachanov. Dopo un avvio equilibrato lo scozzese prende il sopravvento a partire dal quinto game rispondendo colpo su colpo ai violenti servizi di Khachanov. Lettura che gli consente di conquistare il primo break e andare sul 4-2. La prestazione di Murray cresce con il passare dei minuti mentre il giovane russo non riesce a più a rendere incisivo il suo punto di forza, concedendo al numero 1 del mondo il primo set, chiuso sul 6-3.

I temi tattici dell'incontro rimangono pressoché gli stessi nel secondo set. Murray si prende subito il break portandosi avanti di 2 game a 1. Khachanov reagisce con un'importante controbreak che ha solo il compito di rimandare l'inevitabile. Lo scozzese infatti riprende il pallino del gioco e con statistiche impeccabili dal servizio va a chiudere anche il secondo set con il 6-4 finale.

Il terzo set è quasi una fotocopia del secondo, con il 21enne di Mosca che riesce a firmare il suo primo ace di giornata. L'odore di vittoria rilassa Murray, ma il re del ranking Atp ritorna sui suoi livelli concludendo un doppio break e andando sul 6-4, per il set che vale la partita e la qualificazione ai quarti, dove affronterà Nishikori.

Reazione Nishikori

Accede ai quarti anche il giapponese Nishikori che parte in sordina ma lentamente si risveglia e spazza via Verdasco. Il classe '83 madrileno parte fortissimo, dominando in modo incontrastato il primo set. Al secondo game è già break per lo spagnolo che vuole mettere subito in chiaro chi sarà a guidare il match. Nella prima parte dell’incontro c’è infatti solo lui in campo, bravo a non concedere nessuna possibilità di replica a Nishikori e chiudere senza problemi il primo set sul 6-0.

Nettamente più equilibrato è invece il secondo set. Nishikori prende le misure all’avversario e i primi game scivolano via senza break. Sul 4-4 poi, in uno dei game più combattuti dell’intera sfida, il giapponese toglie il servizio a Verdasco e si porta avanti, prima di chiudere e fare suo il set con il 6-4 finale.

Il numero 9 al mondo è in fiducia e continua a mettere alle corde lo spagnolo, costretto a concedere il break del 2-1 a favore del giapponese. Verdasco però tiene duro e recupera subito riequilibrando il punteggio sul 3-3. La forza di Nishikori è quella di non perdere mai la testa e restare concentrato ed è grazie a questo fattore che risponde con un altro break che gli permette di andare avanti per 2 set a 1, chiudendo il terzo parziale sul 6-4.

Il nipponico sfrutta l’onda positiva e inizia alla grande anche il quarto set, sfruttando la palla break del primo game. Ma non finisce qui. Il match è infatti ormai indirizzato dalla parte di Nishikori che vola con il doppio break e non lascia scampo a Verdasco. Il quarto parziale si chiude con uno straripante 6-0 a favore del giapponese che vince l’incontro. Ai quarti sarà opposto al numero 1 del mondo Andy Murray.

Wawrinka, precisione svizzera

Al tabellone dei quarti dell'Open di Francia si aggiunge anche Stan Wawrinka, che si libera di Monfils in tre set. Quest’ultimo gioca un ottimo tennis ma dà sempre l’impressione di tenere meno fisicamente e di temere da un momento all’altro lo sprint dello svizzero, vincitore dello Slam francese nel 2015. All’ottavo tentativo del primo parziale Monfils fa suo il break andando prima sul 3-2 e poi sul 4-2 di servizio. Da quel momento però il 'padrone di casa' va in blackout e subisce il ritorno dello svizzero che rimonta e va sul 4-5. Le Monf tenta di riprendersi ma si arrende sul doppio fallo nel 12° game che vale il primo set per Wawrinka.

Divertente rimane anche il secondo set che parte subito con uno scambio di break. Monfils si mantiene in gioco grazie all'ottimo servizio e anche grazie a qualche guaio fisico di Wawrinka che soffre problemi alla schiena. Il botta e risposta porta i due tennisti al tie break che lo svizzero fa suo chiudendo sul 9-7.

Molto meno impegnativo per il numero 3 del mondo è ll terzo set. Monfils infatti fatica a tenere il servizio e pian piano capisce che il suo torneo è destinato a terminare. L'elvetico invece si riprende fisicamente e comincia a prendere il largo vincendo l'incontro con il 6-2 nel terzo parziale. 

Avanza anche Cilic

Wawrinka affronterà nel prossimo turno Cilic che non ha dovuto neanche faticare per superare Kevin Anderson. Il sudafricano si è dovuto infatti ritirare nel secondo parziale per dolori alla schiena, ma già nel primo set era stata evidente la superiorità di Cilic, in formissima fin dai primi secondi e abile a concedere appena tre game al suo avversario.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.