Urla a Wimbledon, infortunio choc al ginocchio per Mattek-Sands

Tennis
Bethanie Mattek-Sands (Getty)

Durante il match di secondo turno contro Sorana Cirstea, la tennista americana si è infortunata al ginocchio mentre scendeva a rete. L'avversaria ha subito attraversato il campo per aiutarla, mentre tra i campi di Wimbledon risuonavano le urla di dolore della Mattek-Sands. L'organizzazione del torneo ha rilasciato un comunicato sulle dinamiche dei soccorsi

Dramma sportivo sui campi dell'All England Club, dove la numero 103 del mondo Bethanie Mattek-Sands si è procurata un brutto infortunio al ginocchio sinistro. La specialista di doppio ha compiuto un movimento innaturale e si è accasciata a terra. Dopo qualche secondo ha iniziato a urlare dal dolore, mentre sul campo 17 (sì, avete letto bene...) il pubblico si è ammutolito. Nell'attesa dei soccorsi la tennista continuava a chiedere ad alta voce: "Aiuto! Qualcuno mi aiuti per favore!".

La sua avversaria, la rumena Sorana Cirstea, ha scavalcato la rete per andare a consolare l'americana e, quando ha visto il ginocchio infortunato e sentito le urla, è scoppiata in lacrime. Lo staff medico ha dato anche dell'ossigeno alla Mattek-Sands. Una sfortuna incredibile per la Mattek-Sands, che in coppia con la ceca Safarova ha già vinto i primi due slam disputati quest'anno (Australian Open e Roland Garros). Le due tenniste erano le teste di serie numero 1 del tabellone di doppio femminile e dovranno rinunciare al loro sogno di chiudere il Grand Slam.

Il comunicato dell'organizzazione

A seguito delle voci secondo cui i soccorsi sarebbero arrivati in ritardo sul Campo 17, la direzione del torneo di Wimbledon ha rilasciato un comunicato: "Il primo intervento sul campo è stato un minuto dopo l'infortunio ed è stato effettuato dal personale tecnico qualificato dell'ambulanza. La giocatrice è stata tenuta a terra mentre veniva trattata con degli antidolorifici, successivamente è stata portata su un'ambulanza e condotta all'ospedale in condizione di emergenza". Inizialmente alcuni reporter avevano riferito che i soccorsi sarebbero arrivati solo dopo 15 minuti, ma il comunicato dell'organizzazione di Wimbledon ha chiarato ogni dubbio sul pronto intervento del personale medico.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche