Atp Cincinnati, Fognini non tradisce: ora la sfida con Thiem

Tennis
fabio_fognini_vittoria_getty

L'azzurro soffre più del previsto contro il russo, battuto 7-6, 6-4 nella prima giornata del Masters 1000 americano. Al secondo turno il ligure se la vedrà con l'austriaco Thiem, terza testa di serie del tabellone

Fabio Fognini si è qualificato per il secondo turno del Masters di Cincinnati. Il ligure ha battuto il russo Daniil Medvedev (numero 51 del ranking) con i parziali di 7-6, 6-4 in un'ora e 40' di gioco. Fognini porta a casa il primo servizio ai vantaggi, nonostante un doppio fallo, compreso un inedito fallo di piede. Un paio di errori banali con il diritto costringono l'azzurro ad annullare una palla break, prima del risveglio per il 2-1. Anche Medvedev salva un palla break nel quarto game, aggrappandosi a un servizio generoso, che gli regala due ace nel solo quarto gioco (2-2). L'imprecisione del ligure però costa caro nel quinto game, quando regala il servizio al russo, che ne approfitta per piazzare il break e andare al comando del match per la prima volta sul 3-2. Medvedev sembra crollare sul 15-40 nel sesto gioco, ma ne esce ancora una volta sfruttando la potenza al servizio e salvando il proprio turno di battuta per il 4-2. Fognini salva un palla break per il 4-3, si esalta nel game seguente, quando strappa finalmente la battuta al russo riportando le cose in parità e tiene il servizio nel nono gioco, rimettendo la testa avanti 5-4. Medvedev interrompe il mini parziale di 3-0 per l'italiano per il 5-5 e piazza il break nel gioco successivo, dove risulta decisivo il terzo doppio fallo dell'incontro di un distratto Fognini. Fabio, come suo solito, disfa e costruisce ma reagisce subito, portando il set al tie-break, vinto 7-5 in 55' nonostante ben 27 errori gratuiti. 

Fogna, ora la sfida con Thiem

Il secondo parziale comincia con il ligure che vede annullati ben quattro break point dal russo, che sfrutta un paio di errori gratuiti dell'avversario per strappargli il servizio e volare 3-1. Fognini è comunque padrone di una partita un po' folle e risponde immediatamente, piazzando il controbreak che lo riporta in partita. Fognini si innervosisce per le tante palle break sprecate nel settimo gioco (4) e ne fa le spese anche la sua povera racchetta, ma alla fine riesce a portare a casa il 4-3 che lo manda avanti nel punteggio per la prima volta nel set. Il ligure si sveglia e, dopo tre match point annullati nel nono game e quattro nel decimo, chiude finalmente la pratica 6-4, tornando a vincere a Cincinnati dopo ben tre anni: ora lo aspetta la sfida con Dominic Thiem, terza testa di serie del Masters. Uno solo il precedente tra i due, vinto dall'austriaco a Monaco nel 2015 sulla terra battuta. 

Gli altri risultati

Avanza Richard Gasquet, che supera con un doppio 6-4 l'australiano John-Patrick Smith e che ora si prepara a incrociare la strada con Rafa Nadal, prossimo numero 1 del mondo indipendentemente dall'esito del Masters americano, dopo il forfait dichiarato da Roger Federer. Derby statunitense al secondo turno, dove John Isner (7-6, 6-4 al serbo Troicki) se la vedrà con Tommy Paul, che ha avuto la meglio del connazionale Donald Young con i parziali di 6-4, 7-6. Successo per il croato Ivo Karlovic, che ha sconfitto in tre set il ceco Jiri Vesely per 6-3, 3-6, 7-5 e che ora affronterà il francese Jo-Wilfred Tsonga. Clamoroso il ko in 55' di un altro transalpino, Benoit Paire, che è stato annientato dal qualificato americano Mitchell Krueger, numero 244 del ranking, che si è imposto 6-2, 6-1. Nella parte bassa del tabellone, successo per Feliciano Lopez, che ha avuto la meglio del giovane coreano Hyeon Chung 7-6, 6-1: lo spagnolo se la vedrà ora con il bulgaro Grigor Dimitrov, settima testa di serie del Masters. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche