Us Open, Murray dà forfait: "Dolore all'anca troppo forte"

Tennis

Il numero due del mondo costretto a saltare l'ultimo Slam dell'anno: "Ho un problema all'anca che mi trascino da Wimbledon, voglio tornare presto a competere, ma devo consultarmi con il mio team e prendere la giusta decisione"

Andy Murray non sarà presente agli Us Open. L'ex numero uno del mondo dovrà infatti rinunciare anche all'ultimo Slam dell'anno, dopo aver già dato forfait per i Masters 1000 di Montreal e Cincinnati. A fermarlo i soliti guai fisici che lo tartassano da settimane. "Non giocherò a Flushing Meadows a causa del solito problema all’anca che mi trascino dal match contro Wawrinka a Parigi – ha spiegato il britannico –. Ho fatto di tutto per essere in grado di giocare. Pensavo che un paio di settimane di riposo mi avrebbero aiutato. Nei giorni scorsi mi sentivo abbastanza bene, ma l’anca è troppo dolorante al momento e non sono in grado di competere per vincere il torneo. Un problema che mi ha spinto a prendere questa decisione”.

Dolore all'anca che ora il 30enne di Glasgow non può più permettersi di sottovalutare: "Nei prossimi giorni mi consulterò con il mio team - ha spiegato il vincitore degli Us Open 2012 -. Ho ascoltato le opinioni di più esperti nelle ultime settimane, ora deciderò cosa fare e se sarà possibile ritornare in campo prima della fine della stagione. Competere mi manca molto competere, voglio rientrare appena possibile, ma devo prendere la decisione giusta“.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche