US Open, Carreno-Busta in semifinale: affronterà Anderson

Tennis
Pablo Carreno-Busta (Getty)
carreno_busta_getty

Il tennista spagnolo, testa di serie numero 12, si qualifica per la prima semifinale a livello slam nella sua carriera con una prestazione determinata che gli ha permesso di eliminare l'argentino Schwartzman in tre set con il punteggio di 6-4, 6-4, 6-2. L'avversario sarà Anderson che ha sconfitto in 4 set Querrey

Pablo Carreno-Busta non sbaglia la partita più importante della sua carriera, quella nei quarti di finale degli US Open contro l'argentino Diego Sebastian Schwartzman, e si qualifica per semifinale, la prima a livello slam. Lo spagnolo, testa di serie numero 11, parte con i favori del pronostico e con una prestazione determinata non lascia scampo all'argentino in una partita che ha visto sfidarsi due specialisti della terra rossa. A fare la differenza è stata la maggiore predisposizione a giocare sfide di un certo livello di Carreno-Busta, giunto ormai a ridosso della top10 mondiale, che ha chiuso facilmente in 3 set con il punteggio di 6-4, 6-4, 6-2. Per lo spagnolo, che con questo risultato conquista il miglior ranking in carriera all'undicesimo posto, due settimane da sogno a Flushing Meadows: infatti Carreno-Busta si è qualificato per la semifinale senza perdere un singolo set fino a questo momento e si giocherà in una equlibrata sfida con il vincitore dell'altro quarto di finale. Schwartzman ha pagato l'inefficienza alla risposta, solitamente uno dei suoi punti di forza, e quella sulle palle break (solamente 2/10); dopo un primo set dominato dallo spagnolo, il punto di svolta del match è arrivato nel secondo parziale, quando Carreno si è trovato al servizio sotto 3-4 0-40, ma ha annullato tutte le palle break, salvandosi e aprendo un parziale di 3 giochi consecutivi che lo ha portato sopra di due set e ha chiuso virtualmente la sfida. Mentre l'argentino non è andato oltre il 25% di conversione di palle break, Carreno-Busta ha strappato il servizio all'avversario 6 volte su 8 occasioni (un ottimo 75%). Anche il saldo tra vincenti e gratuiti è stato problematico per Schwartzman (21 vincenti contro 35 errori), mentre come di consueto lo spagnolo è stato estremamente regolare (30 vincenti e 30 errori).

Un match tiratissimo, quattro set di cui ben tre finiti al tie-break hanno caratterizzato il quarto di finale tra Querrey e Anderson. Eì stato il sudafricao ad avere la meglio vincendo con il punteggio di 7-6, 6-7, 6-3, 7-6.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche