Serena Williams, la piccola Alexis Olympia già star sui social

Tennis
Serena Williams è molto attiva sui social (Foto Instagram)

La tennista americana, a una settimana dalla presentazione su Instagram della figlia, ha creato un account personale della neonata, che vanta già oltre 50mila followers. "Mi hanno chiamata uomo: spero che non passi quello che ho vissuto io", ha scritto l'ex numero 1 del mondo

Tre settimana di vita, uno Slam e un account Instagram da oltre 50mila followers. Niente male come inizio per Alexis Olympia Ohanian, meglio conosciuta come la figlia di Serena Williams, che solo una settimana fa veniva presentata via social al mondo intero dall'ex numero 1 del mondo. Mamma Serena e papà Alexis (fondatore della piattaforma Reddit) non perdono un'occasione per manifestare la propria gioia attraverso il web: una passione, quella per i post, già trasmessa alla fortunata erede, che si è vista aprire un account Instagram (già verificato, oltretutto) di grande e immediato successo. Alexis Olympia vanta infatti già oltre 50mila followers e alcune foto esilaranti, come quella in cui la mamma mostra orgogliosa i bicipiti della sua creatura...

Biceps 💪🏾

Une publication partagée par Alexis Olympia Ohanian, Jr. (@olympiaohanian) le

Serena: "Mi hanno chiamato uomo..."

Proprio sul suo profilo Reddit, Serena ha pubblicato una lettera aperta alla madre, da sempre molto presente nel circus per seguire lei e la sorella Venus: "Sei una delle donne più forti che conosco. Stavo guardando mia figlia (Oh mio Dio, sì, ho una figlia!) e lei ha le mie braccia e le mie gambe! Le mie stesse muscolose, potenti e sensazionali braccia e gambe. Non so come reagirei se dovesse passare quello che ho passato io da quando avevo 15 anni e ancora passo oggi. Sono stata chiamata uomo perché all'esterno appaio forte. È stato detto che uso farmaci (No, ho sempre avuto troppa integrità per comportarmi in modo disonesto per ottenere un vantaggio). È stato detto che non appartengo agli sport delle donne - che appartengo agli uomini - perché sono più forte di molte altre donne. (No, ho solo lavorato e sono nata con questo corpo, brutto ma di cui vado fiera). Mamma, non capisco come tu sia riuscita a sopportare le cose dette da ogni reporter o persona, troppo ignoranti per capire il potere di una donna nera. Sono fiera che siamo stati in grado di mostrargli che cosa siamo. Non tutti siamo uguali. Siamo grasse, forti, muscolose, alte e piccole, ma siamo donne e orgogliose di esserlo! Spero di insegnare ad Alexis Olympia gli stessi valori che tu hai insegnato a me". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche