user
25 settembre 2017

Laver Cup, buona la prima: vincono Europa e spettacolo

print-icon

Si è chiusa con il trionfo di Federer, Nadal e compagni la prima edizione della sfida tra il Vecchio Continente e il Resto del mondo. Un weekend di grande tennis a Praga, per una formula che ha riscosso consensi unanimi: appuntamento a Chicago 2018

Nick Kyrgios in lacrime, Roger Federer felice come a uno dei suoi trionfi a Wimbledon che viene sommerso dagli abbracci di Nadal, Cilic e compagni. Potrebbe essere questo il manifesto della Laver Cup, manifestazione organizzata per la prima volta a Praga, che vedeva in campo campioni europei contro quelli del resto del mondo. A spuntarla, al termine di un fine settimana all’insegna dell’equilibrio, è stata la squadra guidata da Roger e Rafa, con il punto decisivo conquistato dal Maestro contro Kyrgios dopo aver annullato un match point: un sogno, per gli organizzatori. Le incognite erano tante alla vigilia: vedremo dei veri match o delle semplici esibizioni? La Coppa dedicata al grande Rod Laver (due grandi Slam in carriera, l’unico a esserci riuscito), infatti, non regalava punti nel ranking, ma solo onore e gloria per la bandiera da difendere. Una Ryder Cup moderna, in pratica, che ha dovuto fare i conti con alcune defezioni importanti (Djokovic, Wawrinka, Nishikori, Del Potro, Raonic), che hanno sicuramente penalizzato la squadra rossa, quella guidata da John McEnroe. 

Rafa-Roger come Coppi-Bartali

Le domande sulla competitività dei match sono state spazzate via già alla prima giornata. Incontri veri, nonostante la formula innovativa e abbreviata per garantire più partite al giorno, ricchi di tensione, rabbia, proteste. La ciliegina, ovviamente, è stata la partita dei sogni, quella che ha visto giocare (e vincere) in doppio Rafa Nadal e Roger Federer. La coppia più vincente nella storia del tennis si è divertita e ha fatto divertire il pubblico, dimostrando come la loro rivalità ultradecennale non abbia mai scalfito rispetto e amicizia. In questo, il paragone ciclistico con Coppi e Bartali calza sempre più a pennello. Nel match decisivo di Roger contro Kyrgios, abbiamo visto un Rafa in versione ultrà a bordo campo, dare indicazioni al compagno di squadra e invadere esultante il terreno di gioco subito dopo il punto che ha assegnato la Laver Cup all’Europa. 

Appuntamento a Chicago 2018

“E’ stata una sensazione straordinaria – ha detto Federer subito dopo il match vinto con Kyrgios -. Solitamente, quando vinci, sei solo in mezzo al campo. Questa volta mi sono girato ed erano tutti lì, i miei compagni, pronti ad abbracciarmi per la vittoria. Potevano anche restare in albergo,invece hanno voluto essere lì. E’ stato fantastico!”. Nel momento in cui molti giocatori non condividono tempistiche e regole della Coppa Davis, la formula di questa Ryder Cup del tennis sembra aver fatto breccia nel cuore dei campioni. Il successo di pubblico (quasi 100mila presenze in tre giorni alla O2 Arena di Praga) ha spinto gli organizzatori a rinnovare immediatamente l’appuntamento per il 2018, quando la Laver Cup si disputerà a Chicago. Con Nadal e Federer in campo, il successo sembra assicurato anche per gli anni a venire. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi