Tennis: ATP Pechino, Lorenzi subito ko. Nadal soffre ma batte Pouille

Tennis
Paolo Lorenzi è numero 39 del ranking mondiale (Getty)
lorenzi_getty

Il senese esce di scena al primo turno del China Open per mano di Leonardo Mayer: 7-6, 5-7, 6-4 i parziali per l'argentino, che si impone al termine di un match infinito. Tre set di sofferenza anche per il maiorchino, che salva due match-point contro il francese

CHINA OPEN: IL TABELLONE COMPLETO

Paolo Lorenzi esce subito di scena nel China Open, torneo ATP 500 in corso sul cemento di Pechino, in Cina. Il 35enne senese, numero 39 del ranking mondiale, è stato battuto da Leonardo Mayer, numero 54 ATP, al termine di un autentico match-maratona, durato 2 ore e 58'. 7-6(6), 5-7, 6-4 i parziali per il 30enne di Corrientes, che aveva perso solo una volta in carriera dall'azzurro. In una partita equilibrata, come dimostra la distribuzione dei punti vinti (117-116 per il sudamericano), ha fatto la differenza la potenza al servizio di Mayer, che ha messo a segno ben 12 aces contro i 3 di Lorenzi, a fronte di 5 doppi falli a testa. Per l'azzurro, un'altra eliminazione al primo turno dopo quella subita a San Pietroburgo due settimane fa. L'unico italiano ancora in corsa resta dunque Fabio Fognini, numero 27 del ranking mondiale, che dopo aver battuto l’olandese Robin Haase, attende il vincente del match tra Sascha Zverev e Kyle Edmund. Nel frattempo, clamorosa uscita di scena per Pablo Carreno Busta (n. 10 ATP), sconfitto all'esordio per 6-0, 6-4 dal belga Steve Darcis in una giornata disturbata dalla pioggia, dove si è giocato quasi esclusivamente sul centrale, dotato di tetto. Nessun problema invece per Nick Kyrgios, che si è sbarazzato per 6-1, 6-2 del georgiano Basilashvili e per Juan Martin Del Potro (7-6, 6-4 all'uruguaiano Cuevas), mentre Grigor Dimitrov ha dovuto soffrire fino al terzo set (6-1, 3-6, 6-3) per sbarazzarsi del bosniaco Dzumhur. 

Nadal avanti, ma che sofferenza

Fatica più del previsto la prima testa di serie del tabellone e numero 1 del mondo, Rafa Nadal, che batte Lucas Pouille (n. 23 ATP) dopo una battaglia lunga 2 ore e 33'. Dopo aver ceduto il primo set 6-4, lo spagnolo ha dovuto annullare ben due match-point al francese, che conduceva 6-4 nel tie-break del secondo parziale. Nell'ultimo set, sul 4-5, Rafa ha infilato 12 punti a 1, riuscendo a portare a casa un incontro complicato per 4-6, 7-6 (6), 7-5, in cui ha anche perso una scarpa nel tentativo di scendere a rete, rischiando un carambolesco infortunio alla caviglia. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche