Halep, la quarta volta è quella buona: è la nuova numero 1 del mondo

Tennis
Simona Halep (Getty)
halep1

Con la vittoria nelle semifinali del Wta di Pechino Simona Halep supera Garbine Muguruza nel ranking e dal prossimo lunedì sarà la nuova numero 1 del tennis mondiale. È la prima volta sul trono del tennis femminile per la romena

La quarta volta è quella buona per Simona Halep: dopo aver fallito ben tre occasioni durante questa stagione, la tennista romena diventa la nuova numero 1 del mondo sconfiggendo nella semifinale del torneo di Pechino Jelena Ostapenko. Da lunedì la tennista romena sarà la nuova regina del mondo: grazie ai punti ottenuti in Cina supererà Garbine Muguruza, costretta al ritiro contro la ceca Barbora Strycova al primo turno. La Halep aveva fallito proprio contro la giovane lettone Ostapenko la prima occasione di diventare numero 1 lo scorso maggio nella finale del Roland Garros, dove si è trovata sopra 6-4, 3-0 prima di farsi rimontare. Poi è arrivata la seconda chance a Wimbledon, e in quel caso è stata l’idolo di casa Johanna Konta a fermare la rincorsa della romena. Infine l’ultima occasione, quella della finale del torneo di Cincinnati, dove proprio la Muguruza l’aveva strapazzata per 6-0, 6-1. Ora finalmente la gloria per Simona Halep, che a 25 anni corona il sogno di salire al primo posto della classifica mondiale. La partita scorre via abbastanza veloce verso la romena, che strappa due volte la battuta alla Ostapenko nel primo set, nel quale si impone per 6-2; nel secondo parziale il break decisivo arriva nel nono gioco e la Halep può chiudere 6-2, 6-4 e volare in finale, dove attende la vincitrice dell’altra semifinale tra Petra Kvitova e Caroline Garcia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport