13 ottobre 2017

Tennis: ATP Shanghai Masters 2017, Federer e Nadal a braccetto in semifinale

print-icon

Il numero 1 del mondo piega ai quarti la resistenza del bulgaro Dimitrov dopo una battaglia di 2 ore e 35' con i parziali di 6-4, 6-7, 6-3: per Rafa ora c'è l'ostacolo Cilic. Successo anche per lo svizzero, che ha piegato 7-5, 6-4 il francese Gasquet e che ora attende Del Potro. Per l'argentino contusione al polso sinistro e un tutore: deciderà nelle prossime ore se giocare

SHANGHAI MASTERS, IL TABELLONE COMPLETO

Rafa Nadal e Roger Federer si qualificano per le semifinali del Masters di Shanghai, penultimo Masters 1000 della stagione. Lo spagnolo, numero 1 del mondo, ha battuto Grigor Dimitrov (sesta testa di serie del seeding) con i parziali di 6-4, 6-7(4), 6-3 in due ore e 35' di gioco. Re Roger, numero 2 ATP, si è invece liberato del francese Richard Gasquet (31 del ranking) con il punteggio di 7-5, 6-4 in un'ora e 19'. Ora Nadal affronterà Cilic, mentre per Federer l'ultimo ostacolo per un pass in vista della finale di domenica è Juan Martin Del Potro. 

Federer, magie e solidità

Gasquet comincia senza timore il match contro l’individuo con cui ha perso 15 dei 17 precedenti (9/9 sul cemento), anche se deve subito annullare una palla break sul secondo turno di servizio. Roger imita l’avversario nel sesto gioco, quando è costretto in difesa da un Gasquet come sempre insidioso, specialmente sul rovescio, con il match che resta in perfetta parità sul 3-3. Il francese è aggressivo e sfrutta la mancanza di precisione dell’elvetico nelle sue consuete accelerazioni (18 vincenti ma anche 17 gratuti nel primo parziale), ma bastano un paio di magie e sette punti consecutivi nell’undicesimo game del Maestro per spezzare l’equilibrio, piazzare il break e portare il primo set a Basilea con il punteggio di 7-5 in 43’. L’inizio del secondo set è choccante per Gasquet, che cede a zero il servizio sul primo turno di servizio, senza quasi opporre resistenza, ma riprende subito con il contro break che lo tiene in partita. Nel quinto game, il francese annulla ben tre palle break a Federer, lanciando un chiaro messaggio al Re: per vincere serve alzare ulteriormente il livello. Roger è impeccabile al servizio (80% sulla prima) e al settimo gioco ecco il break che incanala definitivamente il match in suo favore: finisce 6-4 per lo svizzero. Federer affronterà in semifinale Juan Martin Del Potro, 23^ nel ranking mondiale, che ha impiegato tre set e poco più di due ore di gioco per liberarsi del serbo Viktor Troicki (54 ATP) e che torna in semifinale di un Masters dopo ben quattro anni. 4-6, 6-1, 6-4 i parziali per l'argentino, che ha vinto solo 6 dei 22 precedenti con lo svizzero, tra cui l'ultimo risalente a poco più di un mese fa, che costò a Roger l'eliminazione ai quarti di finale degli US Open. Per Del Potro una contusione al polso ed un tutore al polso sinistro dopo una caduta nel terzo set con Troicki: "Peso 100 kg, sono caduto malamente. Ho dolore, ma meno rispetto a quando ero in campo", le parole dell'argentino in conferenza stampa. Deciderà sabato mattina se giocare la semifinale.

Nadal, che sofferenza con Dimitrov

Rafa parte piuttosto contratto ed è costretto subito a salvare una palla break, mentre il bulgaro è sciolto di mente e di braccio, trovando soluzioni variate e un'ottima qualità al servizio. Si viaggia sul filo dell'equilibrio fino al 4-4, quando Nadal ha quattro occasioni per spezzare il set: dopo averne viste annullate tre anche a causa di un inconsueto 'braccino', il maiorchino strappa il servizio a Dimitrov e poi va a chiudere 6-4 in 45' con un paio di prodezze da spellarsi le mani. Il bulgaro salva una palla break nel quinto game del secondo set con una super volèe che lo tiene in partita (3-2), in un parziale contraddistinto da scambi lunghi e spettacolari. Dimitrov alza il livello del proprio servizio (6 aces e il 90% di punti sulla prima), ma Rafa perde solo tre punti in battuta e arriva inevitabile il tie-break. Qui Nadal ha un clamoroso black-out e il bulgaro ne approfitta, risale dal 2-4 e con cinque punti consecutivi va a vincere 7-4. Nel terzo set si gioca soprattutto sul servizio, essendo i due stravolti da un match infinito. Il numero 1 del mondo è costretto ad annullare una palla break sul 2-2, ma un passaggio a vuoto nel sesto game (due doppi falli e altrettanti gratuiti con il diritto) è fatale a Dimitrov: Rafa fa fruttare al massimo il break e chiude 6-3 in due ore e 35'. Nadal prosegue la sua difesa del numero 1 del ranking in uno dei pochissimi tornei a mancare nella ricca bacheca del maiorchino. Rafa, reduce dal successo di Pechino allunga la serie positiva a 15 match, iniziata agli Us Open e raggiunge quota 63 incontri vinti in questo 2017: nessuno come lui in questa magica stagione.

Nadal fa i complimenti a Dimitrov

Nadal-Cilic in semifinale

Nadal affronterà sabato per un posto in finale Marin Cilic. Il croato, quarta testa di serie del tabellone, si è liberato con un perentorio 6-3, 6-4 dello spagnolo Albert Ramos-Vinolas (25 ATP) in un'ora e 25' di gioco. Per Cilic, che in questo Masters non ha ancora ceduto un set, si tratta della terza semifinale della carriera in un 1000, che in pratica gli garantisce un pass per le ATP Finals di Londra in programma a metà novembre. Ramos-Vinolas ha avuto anche l'opportunità di far girare dalla propria parte il match, con tre palle break nei primi turni di servizio del croato, che si è salvato e ha trovato fiducia nel suo gioco aggressivo e veloce, agevolato dal cemento cinese: "In quel momento è cambiato tutto, perché se mi fossi portato sul 4-3, lui si sarebbe innervosito", ha analizzato il tennista di Matarò a fine partita. Nadal è in vantaggio per 4-1 nel bilancio dei testa a testa, con l'unico successo di Cilic ottenuto in semifinale a Pechino nel 2009.

Questa la programmazione del torneo di Shanghai in diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD:

sabato 14 ottobre ore 10.30 (1^semifinale) - ore 14  (2^semifinale)

domenica 15 ottobre ore 10.30 (finale)

TUTTI I VIDEO DEL MASTERS DI SHANGHAI

L'OFFERTA DI SKY

I PIU' VISTI DI OGGI