Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
04 novembre 2017

Tennis, Masters Parigi Bercy: favola Krajinovic, è in finale con Sock. Isner, addio alle Finals

print-icon

Clamoroso sul cemento parigino: il serbo, numero 77 del mondo, batte in tre set il gigante americano Isner e lo estromette matematicamente dalla corsa alle Finals. Domenica se la vedrà con Jack Sock, che ha interrotto il sogno di Julienne Benneteau e che vincendo staccherebbe il pass per Londra

MASTERS PARIGI BERCY, IL TABELLONE COMPLETO

Filip Krajinovic è in finale al Masters di Bercy, ultimo Masters 1000 della stagione, in cui sfiderà domenica l'americano Jack Sock. Il serbo, numero 77 del ranking, scrive una delle pagine più memorabili del torneo parigino battendo in semifinale John Isner con i parziali di 6-4, 6-7 (2), 7-6 (5) dopo due ore e 28' di gioco. Prosegue dunque la favola del classe 1992, proveniente dalle qualificazioni, che fino allo scorso maggio occupava la 294^ piazza della classifica mondiale, che in stagione ha conquistato 5 challenger e che finora non aveva mai giocato una finale ATP (best result la semifinale a Belgrado 2010). Krajinovic ha giocato una partita praticamente perfetta contro Isner, condizionato dal quinto gioco del primo set da un problema al ginocchio che lo ha costretto all'aiuto del fisioterapista. Un break nel primo parziale gli è bastato per portare a casa un match-maratona in una settimana perfetta, che lo aveva già visto battere Querrey e arrivare fino al penultimo atto grazie al forfait di Rafa Nadal. Isner si è difeso come ha potuto, giocando sul suo servizio praticamente invincibile (31 aces con 2 doppi falli e l'80% di prime in campo), mancando però di killer-instinct nel tie-break del terzo e decisivo set, quando si è fatto recuperare in modo imprevedibile, dicendo addio anche ai sogni di gloria delle Finals. Chi sorride, oltre a Krajinovic, è Pablo Carreno Busta, che salva per il momento il suo posto per Londra, e che ora dovrà guardarsi le spalle dall'altro finalista, Jack Sock. 

Sock a una partita da Londra

Nella seconda semifinale, non è bastata la spinta dei 14mila parigini a Julienne Benneteau per proseguire la favola che gli aveva permesso di estromettere due dei favoriti come David Goffin e Marin Cilic. La corsa del 35enne francese, numero 83 del ranking (ma salirà fino al 52) e con ogni probabilità al suo ultimo Masters di Bercy, si è interrotta per mano di Jack Sock. Lo statunitense, 16^ testa di serie del tabellone, ha battuto la wild-card di casa con i parziali di 7-5, 6-2 in un'ora e 18' di gioco. Per Sock quella di domenica (in cui parte nettamente favorito su Krajinovic, con un solo precedente fra i due nel Challenger di Savannah del 2014, vinto dallo statunitense) sarà la prima finale in un Masters 1000, l'ottava della carriera, in cui finora ha conquistato tre titoli (Houston nel 2015, Delray Beach e Auckland nel 2017). C'è di più: vincendo contro il sorprendente serbo, l'americano conquisterà un posto nelle Finals di Londra, scalzando Pablo Carreno Busta. Niente male per uno che si era presentato a Parigi da numero 24 nella Race to London...

TUTTI I VIDEO DEL MASTERS DI PARIGI

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi