Tennis: futuro incerto per Murray, Australian Open a rischio?

Tennis
murray

Lo scozzese ha ritardato la partenza per l'Australia, dove dovrebbe esordire a Brisbane ai primi di gennaio. Secondo la stampa inglese, dietro potrebbero esserci ancora i guai all'anca e una possibile operazione chirurgica

TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

Dopo quelli di Wawrinka e Raonic, rischia di arrivare un altro forfait eccellente in vista del 2018. Andy Murray ha ritardato la partenza per l'Australia, incrementando le voci che lo danno a forte rischio per il primo Slam stagionale, in programma a Melbourne dal prossimo 15 gennaio. Lo scozzese è ai box dallo scorso luglio, dopo l'eliminazione ai quarti di Wimbledon, a causa dei cronici problemi all'anca. Dopo aver optato per una terapia conservativa, scongiurando così l'operazione chirurgica, il tre volte campione di uno Slam era tornato in campo lo scorso novembre, affrontando Roger Federer a Glasgow in un match d'esibizione. A Miami per intensificare la preparazione, Murray ha ritardato la partenza per l'Australia, dove dovrebbe partecipare all'ATP di Brisbane, al via dal 1° gennaio. Sebbene il suo primo match sia in calendario non prima del 3-4 gennaio, la stampa britannica si è posta molti interrogativi su questo posticipo. Il 'Times' ha addirittura parlato di possibile intervento chirurgico, che costringerebbe il britannico a uno stop di molti mesi. Nel frattempo, Andy ha postato nelle ultime ore una sua foto su Facebook in cui viene ritratto al servizio e a torso nudo. Quasi come a mostrare i muscoli...

Da Brisbane confermano: "Sarà al torneo"

L'intenzione iniziale di Murray era quella di spostarsi con molto anticipo in Australia per potersi acclimatare e ritrovare il ritmo partita, che gli manca da oltre cinque mesi. Gli organizzatori dell'ATP di Brisbane hanno fiducia che lo scozzese sarà regolarmente al via, anche se il suo nome non compare nella entry-list del doppio, soluzione che sembrava logica per un ritorno graduale all'agonismo. Diventato papà per la seconda volta a novembre, Murray potrebbe aver deciso di volare in ritardo dall'altra parte dell'oceano per semplici questioni familiari, anche a discapito della sua preparazione atletica. I suoi manager confermano la partecipazione a Brisbane, trampolino di lancio verso quell'Australian Open mai vinto e in cui ha raggiunto in cinque occasioni la finale (2010, 2011, 2013, 2015 e 2016). A 30 anni e scivolato al 16° posto del ranking ATP, Murray vuole giocarsi bene le sue carte e dimostrare al mondo di essere ancora uno dei magnifici Fab Four

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche