user
28 dicembre 2017

Tennis: Abu Dhabi, Bautista Agut sfiderà Djokovic. Avanti anche Anderson

print-icon
bau

Sarà lo spagnolo l'avversario di Nole nella semifinale del Mubadala World Tennis Championship. Bene anche Anderson, che ha superato Carreno Busta e che sfiderà Thiem. Nel frattempo ad Abu Dhabi è sbarcato Andy Murray

GUIDA TV: IL TORNEO DI ABU DHABI SU SKY

Novak Djokovic ha conosciuto l'avversario per il suo rientro in campo, previsto per venerdì nella semifinale del Mubadala World Tennis Championship in corso ad Abu Dhabi (diretta su Sky). A sfidare il serbo, lontano dai campi da gioco dallo scorso luglio, sarà Roberto Bautista Agut, numero 20 del ranking ATP, che nel quarto di finale ha battuto Andrey Rublev (39° del mondo) con i parziali di 7-5, 6-2. Lo spagnolo ha messo la testa avanti nel quarto gioco del primo set, piazzando il break, prima di subire il ritorno del Next Gen, capace di strappare il servizio all'avversario nel nono game e riportare tutto in parità. Decisivo è stato l'ultimo turno di battuta perso da Rublev, che ha ceduto 7-5. Il russo ha dimostrato tutti i suoi 20 anni nel secondo set: dopo aver perso il servizio già nel suo primo turno di battuta, ha alternato grandi colpi a incredibili errori, lasciando strada libera a Bautista Agut per il 6-2 finale. Sono 7 i precedenti tra Djokovic e l'iberico, con Nole che conduce 6-1 (unico ko nella semifinale del Masters di Shanghai del 2016). Nell'altro match di giornata, successo piuttosto netto di Kevin Anderson (numero 14 ATP), che ha battuto lo spagnolo Pablo Carreno Busta (10) per 6-3, 7-6 (2). Il primo set è deciso dall’unico break firmato nel quarto gioco dall’ultimo finalista degli US Open (3-1), subito dopo l’interruzione di una decina di minuti per un problema alla rete. Il sudafricano è poi bravo a tenere il servizio e conquistare il primo set 6-3. Nel secondo non ci sono strappi, con i due protagonisti che tengono sempre il servizio: al tie-break la spunta ancora Anderson, che non lascia scampo a Carreno Busta, imponendosi con un netto 7-2. Venerdì affronterà in semifinale l’austriaco e numero 5 del ranking ATP, Dominic Thiem

Murray, allenamenti di lusso ad Abu Dhabi

Andy Murray è sbarcato a sorpresa ad Abu Dhabi, dove ha in programma di fermarsi qualche giorno per intensificare gli allenamenti in vista degli Australian Open. Lo scozzese, fermo per un problema all'anca dallo scorso luglio, quando fu eliminato ai quarti di Wimbledon da Sam Querrey, ha lavorato in campo con il suo coach Jamie Delgado ed è atteso da alcuni match d'allenamento con Thiem, Anderson e Djokovic, come riferito dal 'Times'. Prende corpo dunque l'ipotesi di una sua partecipazione all'ATP di Brisbane, il cui sorteggio è previsto nella notte tra venerdì e sabato e che dovrebbe vedere il due volte campione olimpico giocare il suo primo match non prima di mercoledì 3 gennaio. "Mi sto allenando duramente per cercare di vincere gli Australian Open - ha detto Murray a 'Sky Sports' -. Per farlo dovrò essere in forma e in salute, ovvero tutto ciò che non sono stato nel 2017. Ho saltato gli US Open e in pratica anche Wimbledon. Voglio tornare a giocare a tennis, in questi mesi mi sono reso conto di quanto mi diverto a giocare. Non è solo questione di vincere degli Slam, ma anche solo di giocare". Il torneo ATP di Brisbane ha già dovuto fare i conti con i forfait di Nadal e Nishikori. 

Mubadala World Tennis Championship: la programmazione su Sky Sport HD


Venerdì 29 – diretta SKY SPORT 1

h 14.00 THIEM – ANDERSON

h 16.00 DJOKOVIC – BAUTISTA AGUT

Sabato 30 – diretta SKY SPORT 2

h 14.00 S. WILLIAMS – OSTAPENKO

h 16.00 finale

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Italia, con l'Arabia Saudita la prima del nuovo CT

Solo infiammazione al ginocchio per Calhanoglu

Come si presenta il Milan all'incontro con l'UEFA

Vitor Hugo usa hashtag Juve, tifosi lo correggono

Caos Damato! E il designatore corre ai ripari

Vettel meglio di Hamilton, lo dicono i numeri

Lutto Popovich, la NBA si stringe attorno al coach

Joel Embiid tornerà in campo in gara-3?

Mondiali, arbitri e Var a lezione da Collina

Mondiale per Club, una rivoluzione firmata Boban

Cristiano Ronaldo? No, Simy. E il web si scatena

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi