user
28 dicembre 2017

Tennis: ancora problemi per Nadal, forfait a Brisbane. Federer se la spassa in Australia...

print-icon
fed

Dopo Abu Dhabi, il numero 1 del mondo è costretto a saltare anche il debutto ufficiale a Brisbane: l'obiettivo è recuperare per gli Australian Open. Diverso l'approccio del Maestro svizzero, che tra gite al mare, selfie con simpatici animali e spot pubblicitari, prosegue il suo momento magico

GUIDA TV: IL TORNEO DI ABU DHABI SU SKY

Rafa Nadal non sarà al via del torneo ATP di Brisbane, in programma da domenica 1 gennaio. Comincia nel peggiore dei modi il 2018 del numero 1 del mondo, che dopo aver saltato l’esibizione del Mubadala World Tennis Championship ad Abu Dhabi (diretta su Sky), ha annunciato su Twitter il forfait anche nel primo torneo ufficiale della nuova stagione. “Mi dispiace annunciare che non verrò a Brisbane quest'anno. La mia intenzione era quella di giocare, ma non sono ancora pronto dopo la lunga stagione passata e il ritardo con cui ho iniziato la mia preparazione. Lo scorso anno è stata una buona partenza per il mese che ho trascorso in Australia – ha scritto il mancino di Manacor -. Vedrò i miei fans australiani il 4 gennaio, quando atterrerò a Melbourne per preparare gli Australian Open”.  Il numero uno del mondo è ancora alle prese con i problemi al ginocchio destro, causa del ritiro dalle Finals di Londra lo scorso novembre, subito dopo aver perso il primo match del girone contro il belga David Goffin. Nadal rinuncia anche a un'altra esibizione, il Fast4 di Sydney, in programma l'8 gennaio e rischia seriamente di non essere al meglio per gli Australian Open, in programma dal 15 al 28. Lo scorso anno lo spagnolo era arrivato nei quarti a Brisbane (fermato da Raonic) prima di raggiungere a Melbourne la sua prima finale Major dopo oltre due anni e mezzo, sconfitto in cinque set da Roger Federer.

Roger se la spassa in Australia

Roger Federer è sbarcato a Perth, dove da sabato sarà impegnato nella 30a edizione della Hopman Cup 2018, tradizionale esibizione mista per nazioni organizzata dall’ITF. Per il secondo anno di fila il Maestro farà coppia con la giovane connazionale Belinda Bencic, in ripresa dopo un 2017 segnato dall’infortunio e dall’operazione al polso sinistro. I team nazionali sono divisi in due gironi da quattro squadre e sono costituiti da un giocatore e una giocatrice. In ciascuna si disputa un singolare femminile, un singolare maschile e un doppio misto, con quest'ultimo che si giocherà con il format del FAST4 (set è a quattro game con tie-break sul 3-3, niente let sul servizio né giochi ai vantaggi). La prima classificata di ciascun raggruppamento guadagna l'accesso alla finale, con la Svizzera di Federer inserita nel girone B insieme a Stati Uniti, Russia e Giappone. Roger e la Bencic faranno il loro debutto sabato 30, proprio contro i nipponici. Nel frattempo, il fenomeno di Basilea si è svagato tra una gita al mare insieme alla famiglia e una visita a Rottnest Island, dove ha giocato insieme al tipico quokka. Un modo di approcciare il 2018 decisamente diverso rispetto a quello del suo grande rivale, Rafa Nadal. 

Federer in versione chef

Federer è anche protagonista fuori dal campo. Il 36enne numero 2 ATP è infatti testimonial della Barilla in uno spot pubblicitario nelle insoliti vesti di cuoco insieme allo chef Davide Oldani. "Ho viaggiato in molti Paesi con diverse tradizioni e culture gastronomiche, ma la pasta rimane uno dei miei punti di riferimento - ha spiegato Roger -. La mangio da quando ero piccolo, trovo che sia un alimento fantastico. Però non la so cucinare. A dirla tutta, ai fornelli sono molto lontano dalla perfezione". Anche per questo ha accettato di vestire i panni dell'aiuto cuoco e, in una cucina rigorosamente italiana, impara da chef Oldani i segreti di un buon piatto di spaghetti al pomodoro. Rigorosamente al dente...

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Italia, con l'Arabia Saudita la prima del nuovo CT

Solo infiammazione al ginocchio per Calhanoglu

Come si presenta il Milan all'incontro con l'UEFA

Vitor Hugo usa hashtag Juve, tifosi lo correggono

Caos Damato! E il designatore corre ai ripari

Vettel meglio di Hamilton, lo dicono i numeri

Lutto Popovich, la NBA si stringe attorno al coach

Joel Embiid tornerà in campo in gara-3?

Mondiali, arbitri e Var a lezione da Collina

Mondiale per Club, una rivoluzione firmata Boban

Cristiano Ronaldo? No, Simy. E il web si scatena

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi