user
03 gennaio 2018

Tennis, Nadal ricomincia da Melbourne: sarà al Tie Break Tens il prossimo 10 gennaio

print-icon
nad

Dopo i forfait ad Abu Dhabi, Brisbane e Sydney, lo spagnolo ha comunicato la sua partecipazione all'esibizione della prossima settimana a Melbourne. Sarà quello l'unico banco di prova in vista degli Australian Open, al via il 15

TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

Rafa Nadal debutterà nella nuova stagione il prossimo 10 gennaio a Melbourne, in occasione del Tie Break Tens, torneo esibizione che lo vedrà protagonista insieme a Novak Djokovic, Stan Wawrinka, Nick Kyrgios e Lleyton Hewitt. Il numero 1 del mondo era reduce da tre forfait consecutivi: le esibizioni di Abu Dhabi e Sydney e il torneo ATP di Brisbane, saltati a causa del solito guaio al tendine del ginocchio destro, che lo scorso anno lo aveva costretto al ritiro dopo il primo match alle ATP Finals di Londra. Rafa è partito mercoledì per l'Australia, dove si allenerà per una settimana prima dell'esordio ufficioso previsto a Melbourne. Gli organizzatori del Tie Break Tens avevano già comunicato la partecipazione del maiorchino da un paio di giorni, ma si attendeva la comunicazione del giocatore, arrivata tramite un post su Twitter. D'altra parte anche a Sydney Nadal era su tutti i cartelloni pubblicitari del torneo che lo avrebbe messo di fronte a Nick Kyrgios, Alexander Zverev e Grigor Dimitrov, prima del forfait a causa dei guai fisici. 

L'unico test in vista degli Australian Open

Il Tie Break Ten sarà dunque l'unico banco di prova di Rafa in vista degli Australian Open, al via dal prossimo 15 gennaio. Si tratta di un torneo in cui otto giocatori si affrontano con un sistema eliminatorio di tie break ai 10 punti: "E' un concetto innovativo e sono sicuro che vedremo delle partite molto spettacolari - ha spiegato Nadal -. La lista dei giocatori che vi parteciperanno è di altissimo livello, mi aspetto una competizione molto dura. Credo che i tifosi australiani si divertiranno parecchio". Il 2017 dello spagnolo è stato favoloso, con sei successi complessivi, due Slam (tra cui il decimo Roland Garros) e il ritorno in vetta al ranking ATP. L'inizio del 2018, invece, ha riservato qualche intoppo nella preparazione, causato dal solito tendine del ginocchio sinistro. Tra i partecipanti del Tie Break Ten, resta in dubbio Novak Djokovic, che dopo aver saltato Abu Dhabi e Doha, è rimasto a Dubai per cercare di migliorare la situazione del gomito, che lo tiene ai box dallo scorso luglio. Per non parlare di Stan Wawrinka, ancora alle prese con i problemi al ginocchio operato la scorsa estate dopo Wimbledon. "Ogni giocatore arriva qui in una differente fase di preparazione, però non perdono mai il loro spirito competitivo. Inoltre non hanno molto margine di errore: in questo torneo, perdere un tie break equivale a un'eliminazione", ha spiegato il direttore dell'Australian Open, Craig Tiley. L'unico dubbio che rimane è quello di capire se arriveranno mai a Melbourne, o se saranno ancora in giro per il mondo a cercare di curare il proprio fisico tra ospedali e fisioterapisti. 

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi