user
05 gennaio 2018

Australian Open, rinuncia anche Serena Williams. "Ho bisogno di più tempo"

print-icon

Altro forfait illustre, questa volta nel tabellone femminile, dopo quelli di Murray e Nishikori agli Australian Open. La 36enne americana, che ha giocato il suo ultimo torneo proprio a Melbourne 12 mesi fa, fermandosi poi per dare alla luce la figlia Olympia, ha comunicato di non sentirsi ancora pronta

TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

La regina del tennis mondiale non parteciperà agli Australian Open. Lo ha annunciato lei stessa, perchè non si sente ancora pronta. "Ad Abu Dhabi -ha detto la campionessa, che è tornata in campo alcuni giorni fa per una esibizione dopo essere diventata mamma l'1 settembre scorso- ho realizzato che sebbene sia molto vicina, non sono ancora dove voglio essere. Posso competere -ha aggiunto Serena- ma non voglio giocare giusto per farlo. Posso fare molto meglio di così, solo che ho bisogno di un po' più tempo. Così, anche se mi dispiace, ho deciso di non partecipare a Melbourne". Proprio a Melbourne un anno fa Serena Williams aveva giocato il suo ultimo torneo, vincendo il titolo (superando Venus in finale) quando era già alla settima settimana di gravidanza: "Il ricordo dell'ultimo Australian Open è qualcosa che io e Olympia porteremo sempre con noi. E non vedo l'ora di poter giocare ancora a Melbourne" ha concluso la 36enne tennista americana.

Il direttore del torneo, Craig Tiley, non ha nascosto la sua ammirazione per la Williams: "E' una vera campionessa che ha fatto sforzi sovrumani negli ultimi mesi perchè desiderava giocare gli Australian Open. Nello sport, come nella vita, vuole sempre dare il meglio. Non era nelle condizioni di potersi dare la chance per vincere. Ma ci ha riflettuto fino all'ultimo. Le auguro il meglio e non vedo l'ora di darle il benvenuto l’anno prossimo".
 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Italia, con l'Arabia Saudita la prima del nuovo CT

Solo infiammazione al ginocchio per Calhanoglu

Come si presenta il Milan all'incontro con l'UEFA

Vitor Hugo usa hashtag Juve, tifosi lo correggono

Caos Damato! E il designatore corre ai ripari

Vettel meglio di Hamilton, lo dicono i numeri

Lutto Popovich, la NBA si stringe attorno al coach

Joel Embiid tornerà in campo in gara-3?

Mondiali, arbitri e Var a lezione da Collina

Mondiale per Club, una rivoluzione firmata Boban

Cristiano Ronaldo? No, Simy. E il web si scatena

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi