Tennis, Australian Open 2018: Nadal vola al terzo turno. Mayer battuto 6-3, 6-4, 7-6

Tennis
nadal_getty

Il numero 1 del mondo soffre un set contro l'argentino Mayer, battuto grazie alla solita difesa e a un servizio particolarmente preciso. "Voglio restare a lungo in questo torneo, spero di essere al 100 percento fisicamente", ha detto Rafa

AUSTRALIAN OPEN, RISULTATI E TABELLONE

SEPPI VOLA AL TERZO TURNO

GUIDA TV, GLI AUSTRALIAN OPEN SU EUROSPORT

Rafa Nadal soffre più del previsto ma accede al terzo turno degli Australian Open. Il maiorchino numero 1 del mondo ha superato 6-3, 6-4, 7-6(4) l'argentino Leonardo Mayer, 52° del ranking ATP, in due ore e 38' di gioco. Come previsto, il match contro il sudamericano si è rivelato un test molto più probante rispetto a quello con Estrella Burgos, al quale lo spagnolo aveva concesso appena tre giochi. Specialmente nel terzo set, Rafa si è trovato di fronte un avversario particolarmente ispirato, in particolare al servizio, dovendo così innalzare il suo livello di gioco per portare a casa il match. A Nadal sono bastati due break per vincere i primi set (6-3 in 45' e 6-4 in 44'). Nel terzo parziale, il numero 1 del mondo ha strappato il servizio a Mayer nel nono game, ma ha subito il controbreak nel decimo, trascinandosi fino al tie-break. Qui Rafa ha estratto dal cilindro un paio di recuperi miracolosi a cui ci ha abituato, chiudendo 7-4 e dimostrando che lo stato di salute del ginocchio destro è più che buono. Il mancino di Manacor non ha forzato moltissimo al servizio, come dimostrano i soli 4 aces (contro i 15 di Mayer, che però ha commesso anche 6 doppi falli), ma è stato estremamente preciso, con il 73% di prime in campo e 55 punti su 69 messi a segno sulla prima (80%). Come al solito è stata la difesa la sua arma principale, visti i 40 vincenti contro i 48 dell'argentino, che però ha chiuso con 23 punti in meno del rivale (113-90). Nadal affronterà ora al terzo turno il bosniaco Damir Dzumhur, 28^ testa di serie del tabellone, che dopo aver sconfitto all'esordio Paolo Lorenzi, si è liberato in quattro set dell'australiano Millman. 

"Voglio restare qui il più a lungo possibile"

La nona vittoria consecutiva in una prova del Grande Slam, contando anche gli ultimi US Open, lascia Nadal soddisfatto: "Mayer è un giocatore dal grande potenziale, colpisce molto forte. Ha giocato molto bene anche nel tie-break, è un giocatore pericoloso, devo fargli i complimenti - ha detto Rafa subito dopo il match -. Sono contento di essere al terzo turno dopo i problemi fisici che ho avuto. Spero di essere al 100 percento fisicamente, essere qui è sempre una grande sensazione, accende la motivazione e mi aiuta a correre più sciolto". Sulle tribune, per la prima volta da quando è professionista, non c'è zio Toni: "Mio zio Toni stava guardando sicuramente il match dalla Spagna, ho qui il mio team e parte della mia famiglia. Questo torneo è il mio preferito dell’anno, vorrei restare qui il più a lungo possibile", ha concluso Nadal. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche