Tennis, Australian Open 2018: Nadal ai quarti, ma che fatica! Dimitrov elimina Kyrgios

Tennis
nadal_getty

Il numero 1 del mondo soffre ma batte in quattro set l'argentino Diego Schwartzman con il punteggio di 6-3, 6-7, 6-3, 6-3 al termine di una maratona di quasi quattro ore. Adesso per Rafa c'è l'ostacolo Marin Cilic, che ha eliminato lo spagnolo Carreno Busta. Dimitrov sconfigge Kyrgios in quattro set

AUSTRALIAN OPEN, RISULTATI E TABELLONE

AUSTRALIAN OPEN, RISULTATI LIVE

TABELLONE FEMMINILE: E' ANDATA COSI'

GUIDA TV, GLI AUSTRALIAN OPEN SU EUROSPORT

Rafa Nadal si qualifica per i quarti di finale degli Australian Open, ma quanta fatica per il numero 1 del mondo. In un match sulla carta a senso unico, lo spagnolo ha dovuto sudare ben oltre le proverbiali sette camicie (o smanicati, nel suo caso) contro il sorprendente Diego Schwartzman, 24^ testa di serie del seeding, che ha ceduto 6-3, 6-7(4), 6-3, 6-3 in tre ore e 51' di gioco. Il 'pollicino' argentino (170 cm per 64 kg) ha dato filo da torcere a Rafa, strappandogli il primo set di questo Slam e rischiando di fare il colpaccio in una giornata davvero negativa per il maiorchino. Le statistiche raccontano di un Nadal davvero molto impreciso, con quattro doppi falli (e solo 7 aces), 46 gratuiti (altrettanti i vincenti) e ben 18 palle break concesse. Pensare che al termine del secondo set, Schwartzman aveva 8 ace contro gli zero di Rafa, che aveva commesso il doppio degli errori (27-14) e rispondeva decisamente peggio del rivale (70% contro l'87%). E' stato proprio il secondo parziale a complicare maledettamente la domenica del mancino di Manacor, che aveva portato a casa il primo senza problemi per 6-3: avanti di un break in ben tre occasioni, è sempre stato ripreso, perdendo poi al tie-break 7-4. Nadal è stato così costretto ad alzare di un paio di asticelle il suo livello di gioco, trovando comunque dall'altra parte della rete un giocatore che non gli ha mai lasciato un punto facile. Anche nel quarto set il numero 1 del mondo ha sofferto, pur andando avanti di un break nel quarto game, costretto ad annullare due pericolosissime palle-break sul 4-3. L'unica nota positiva per Rafa, risultato a parte, è la tenuta fisica, davvero eccezionale per un giocatore che solo un paio di settimane fa era in dubbio sulla sua partecipazione agli Australian Open a causa dei problemi al ginocchio. Con questo decimo quarto di finale a Melbourne (il 33° in uno Slam), Nadal manterrà in ogni caso la prima posizione della classifica ATP al termine degli Australian Open. 

Cilic non tradisce e fa 100 negli Slam

Non c'era modo migliore per Marin Cilic di entrare nella storia. Il croato, sesta testa di serie del seeding, ha battuto 6-7(2), 6-3, 7-6(9), 7-6(3) lo spagnolo Pablo Carreno Busta (10), qualificandosi così per i quarti di finale degli Australian Open, dove incrocerà Rafa Nadal . Cilic ha conquistato al Melbourne Park la 100^ vittoria nei tornei dello Slam, raggiungendo anche per l'11^ volta i quarti di un Major: con questo risultato, eguaglia un mito del tennis croato come Goran Ivanisevic. Contro Carreno a fare la differenza è stato, come al solito, il servizio del vincitore degli US Open 2014: 20 aces, il 62% di prime in campo e l'81% di punti conquistato con la prima, con quasi il doppio dei vincenti rispetto allo spagnolo (73-39). "E' stato un match incredibile, con tantissimi alti e bassi - ha detto Cilic dopo il match -. Pablo è rientrato in più di un'occasione e mi ha procurato molti guai. Ci sono stati scambi lunghi e complicati, ho dovuto lottare mentalmente per vincere questa partita".

Dimitrov elimina Kyrgios

Dovranno attendere ancora i tifosi australiani per vedere di nuovo il nome di un connazionale nell’albo d’oro del loro Slam, digiuno che dura ormai da 42 anni. Gli ottavi di finale sono stati fatali infatti a Nick Kyrgios, numero 17 del tabellone, unico sopravvissuto della pattuglia di nove padroni di casa che si era presentata al via, battuto da Grigor Dimitrov, terzo giocatore del mondo. 7-6(3), 7-6(4), 6-4, 7-6(4) il punteggio con cui dopo tre ore e 26 minuti l’ha spuntata il bulgaro, prendendosi la rivincita per la sconfitta in tre set patita nella semifinale di Brisbane un paio di settimane fa. Il 26enne di Haskovo, semifinalista nella passata edizione, affronterà ora Kyle Edmund, giustiziere di Seppi agli ottavi. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche