Francesca Schiavone si ritira, una carriera da record: tutte le vittorie dell'azzurra

Tennis

Otto trionfi nel circuito WTA in singolare, con la perla del Roland Garros vinto nel 2010, prima giocatrice italiana a riuscire in tale impresa. E poi il record nel ranking, i successi in Fed Cup con la Nazionale e tanto altro nell'incredibile carriera di Francesca Schiavone che ha deciso di dedicarsi ai giovani, con un sogno nel mirino: "Vincere uno Slam da coach"

LE FOTO DI UNA CARRIERA VINCENTE

A 18 anni sognava di vincere il Roland Garros ed entrare tra le prime 10 del mondo. Obiettivo raggiunto. Oggi, 20 anni dopo, Francesca Schiavone dà l'addio al tennis da professionista affacciandosi a un nuovo mondo: crescere giovani e vincere da coach uno Slam. Ha ammesso questo nuovo sogno a New York, in una conferenza organizzata per lei dagli Us Open nel corso del torneo. "Sono in pace, è un momento a cui pensavo da mesi e con serenità. Amo questo sport e sono pronta a trasmettere la mia esperienza e la mia passione ai fortunati che saranno tra le mie mani - ha spiegato scherzando -. Ho già iniziato l'attività da coach negli Stati Uniti e conto di proseguirla con grandi motivazioni". Tanti i ringraziamenti, prima di tutto alla famiglia, a Luigi Formica e Giovanni Parmigiani. Prossimo appuntamento a Natale, con un progetto per ora ancora top secret.

Il Roland Garros ma non solo

Parigi, la maglia azzurra, il numero 4 del mondo. C'è tutta Francesca Schiavone in queste poche parole, c'è tutta la carriera della miglior giocatrice italiana di sempre, numeri alla mano. Dopo aver annunciato il ritiro, a 38 anni, dall'attività agonistica, bisogna raccogliere dati e numeri per rendersi conto di quanto fatto in una ventina di anni di carriera. Francesca ha ottenuto i primi titoli ITF tra il 1998 ed il 2000, anno in cui è stata finalista nel WTA di Tashkent. Ma è dal 2001 che ha cominciato a mettersi in evidenza, con i quarti di finale al Roland Garros, la semifinale ad Auckland ed i cinque piazzamenti nei quarti nel circuito Wta l'hanno lanciata nelle Top 50. Nel 2002 ecco l'esordio in azzurro nella nazionale di Fed Cup in occasione delle finali che videro l'Italia tra le quattro protagoniste alle Canarie, ed ancora gli ottavi agli Us Open ed il 3° turno agli Australian Open ed al Roland Garros. Proprio con l'Italia, è arrivato il primo trionfo in Fed Cup nel 2006, seguito l'anno seguente dal suo primo titolo WTA a Bad Gastein. Nel 2009, Schiavone ha vinto la sua seconda Fed Cup con la maglia azzurra ed a Mosca il secondo titolo Wta in carriera.

Il trionfo di Parigi e il record nel ranking

Alla soglia dei 30 anni, ecco la definitiva esplosione. E' infatti il 2010 il suo anno d'oro: a Barcellona il suo terzo titolo Wta e soprattutto ha trionfato al Roland Garros conquistando il suo primo titolo Slam (prima giocatrice italiana nella storia a riuscire nell’impresa). Dopo il passo falso di Wimbledon Francesca è tornata protagonista a Flushing Meadows dove ha raggiunto i quarti eguagliando la sua miglior prestazione a New York, datata 2003. In chiusura di stagione altre due grosse soddisfazioni: la partecipazione ai Wta Championships - con il primo match di sempre al Masters vinto da un’azzurra (contro la Dementieva) - e la terza Fed Cup in cinque anni conquistata a San Diego contro gli Stati Uniti. Dopo un 2010 a dir poco spettacolare il 2011 si apre altrettanto bene con i quarti agli Australian Open: grazie al risultato di Melbourne Francesca diventa l’unica italiana a poter vantare almeno i quarti in tutte e quattro le prove dello Slam. A fine gennaio un altro record: Schiavone arriva fino al numero 4 del ranking WTA, prima azzurra nella storia. A Parigi conquista un'altra spettacolare finale, cedendo solo alla cinese Li Na. Nel 2012 arriva un altro titolo WTA, a Strasburgo dove batte in finale la Cornet, mentre l'anno dopo vince a Marrakech. Gli ultimi squilli sono il torneo di Rio de Janeiro nel 2016 e quello di Bogotà l'anno scorso, non prima di un'ultima apparizione con l'amata maglia azzurra, quando batte la Schmiedlova in un match di Fed Cup contro la Slovacchia. 

Schiavone, mai nessuna come lei

Francesca Schiavone è diventata per la prima volta la migliore giocatrice italiana il 6 ottobre del 2003 quando superò la soglia delle top 20 interrompendo il "regno" di Silvia Farina Elia, che durava da metà degli Anni Novanta. Nel gennaio del 2006 è stata numero 11 della classifica WTA. Il 7 giugno 2010 è entrata per la prima volta nelle top ten, al numero 6. Il 31 gennaio del 2011 ha raggiunto la sua miglior posizione in carriera, arrivando fino alla posizione n. 4. Mai nessuna azzurra è salita così in alto nel ranking. Prima di lei Flavia Pennetta era stata la prima giocatrice italiana a sfondare il muro delle “prime dieci” il 17 agosto del 2009 andando ad occupare la decima posizione. 

Schiavone, tutte le vittorie nel circuito WTA

Singolare
Vittorie (8): Bogotà 2017; Rio de Janeiro 2016; Marrakech 2013; Strasburgo 2012; Roland Garros, Barcellona 2010; Mosca 2009; Bad Gastein 2007.

Doppio
Vittorie (7): Tokyo Pan Pacific (con Kleybanova) 2009; Dubai, Lussemburgo, Mosca (tutti con Peschke) 2006; Doha (con Molik) 2005; Varsavia (con Farina Elia) 2004; Sopot (con Kruger) 2001.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche