US Open 2018: Djokovic non si ferma più, è in semifinale con Nishikori

Tennis

Nole termina la favola dell'australiano Millman, giustiziere agli ottavi di Roger Federer e conquista per l'undicesima volta consecutiva la semifinale a Flushing Meadows, dove troverà il ritrovato Nishikori, che ha battuto in cinque set Marin Cilic

US OPEN, TUTTI I RISULTATI

Sarà Djokovic-Nishikori la seconda semifinale degli US Open, quarto ed ultimo Slam della stagione in corso sul cemento di Flushing Meadows a New York. Non si arresta la corsa di Nole, che ferma la favola di John Millman, giustiziere agli ottavi di Sua Maestà Roger Federer: il serbo, testa di serie numero 6 del seeding, si è imposto 6-3, 6-4, 6-4 all'Arthur Ashe Stadium, confermando la sua imbattibilità ai quarti di Flushing Meadows, dove ha raggiunto per l'undicesima volta consecutiva il penultimo atto. Nole, 70 titoli in carriera, supera così due altri grandi specialisti del cemento newyorkese come Andre Agassi e Roger Federer fermi a quota 10 e prosegue l'inseguimento al recordman Jimmy Connors, primo con 14 semifinali. Che Djokovic stia ritornando quello di un paio di anni fa lo si capisce anche dal fatto che ha centrato la seconda semifinale Slam consecutiva dopo quella di Wimbledon, torneo che poi lo ha visto vincente. Partita che è stata in controllo fin da subito del serbo, bravo a mandare spesso Millman, numero 55 del mondo, fuori dal campo e chiudere con il suo micidiale dritto. Anche nella serata newyorkese il caldo l'ha fatta da padrone, come dimostra il cambio di abito a cui è stato 'costretto' l'australiano sul 2-2 nel secondo set dopo uno scambio di 27 colpi che ha completamente bagnato la divisa, rendendola 'pericolosa' per l'incolumità dei giocatori, vista la grande quantità di sudore caduta sul cemento. Nole, due volte vincitore a New York, prosegue dunque la caccia al tris americano e allo Slam numero 15. 

Sorpresa a NY: Nishikori fa fuori Cilic

Dimenticati i problemi al polso che lo hanno tormentato a lungo nella passata stagione, Kei Nishikori, numero 21 della classifica mondiale e del seeding, ha guadagnato per la terza volta una semifinale Slam, tutte sul cemento della Grande Mela (le altre nel 2014 e 2016) piegando in cinque set Marin Cilic, numero 7 della classifica mondiale e del seeding: 2-6, 6-4, 7-6, 4-6, 6-4 il punteggio con cui, in quattro ore e 7 minuti di gioco, il nipponico si è preso la rivincita dell’ultimo atto di quattro anni fa, quando perse in finale proprio dal gigante croato. New York deve avere un fascino tutto speciale per  il 28enne di Shimane: gli US Open lo lanciarono all’attenzione generale dieci anni fa, quando allora 18enne raggiunse per la prima volta gli ottavi in uno Slam, poi nel 2014 ha centrato la sua unica finale in un Major proprio sui campi di Flushing Meadows. Ora questa semi che lo rilancia e che lo vedrà affrontare quel Novak Djokovic che battè proprio nel penultimo atto del 2014, ma con cui ha una serie negativa aperta di 14 sconfitte. 

I risultati dei quarti di finale:

(21) Kei Nishikori (JPN) b. (7) Marin Cilic (CRO) 26 64 76 46 64
(6) Novak Djokovic (SRB) c. John Millman (AUS) 63 64 64

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche