ATP Roma, Federer: "Meglio giocare che allenarmi. Sinner? Cresce bene"

Tennis

Roger Federer debutta al Foro Italico mercoledì nella sessione diurna: nel frattempo si è allenato con Sinner e Seppi, firmato valanghe di autografi e trovato il tempo di gustarsi un piatto di fettuccine. "Mi piace Roma, vediamo come giocherò qui e a Parigi". Alle 20.30 l'intervista esclusiva di Federer su Sky Sport Uno

FEDERER ANNUNCIA: "SARO' A ROMA"

TUTTI I RISULTATI

ROMA SU SKY: LA GUIDA TV

A Roma è scoppiata, di nuovo, la Federer-mania. Dopo l'annuncio via social del ritorno dopo tre anni al Foro, la Capitale ha atteso lo sbarco del Re, che lunedì ha effettuato un allenamento sul lungo Tevere con Jannik Sinner, il baby fenomeno azzurro già al 2° turno degli Internazionali e che nella mattinata di martedì ha svolto una seduta con Andreas Seppi sotto lo sguardo vigile di coach Ivan Ljubicic. Nel mezzo un piatto di fettuccine, documentato sui social, e tanto affetto dai tifosi romani. Quello degli Internazionali d'Italia è uno dei pochissimi trofei a mancare nello straordinario palmares del 37enne fuoriclasse di Basilea che a Roma ha giocato 4 finali (2015, 2013, 2006, 2003). Mercoledì l'esordio nel torneo, nella sessione diurna, direttamente al secondo turno contro il vincente del match tra lo statunitense Frances Tiafoe ed il portoghese Joao Sousa.

Federer: "Felice di essere a Roma. Sinner? Sta crescendo bene"

Dopo aver accontentato i tantissimi tifosi con una sessione di autografi durata ben 11', Federer si è poi presentato in conferenza stampa, dove ha voluto tessere le lodi di Sinner e Seppi, due sparring d'eccezione: "Mi sono allenato con Sinner ieri e con Seppi oggi. E' un bravo ragazzo, sta facendo bei miglioramenti. Piatti sta facendo un bel lavoro nello sviluppo della persona, non solo del giocatore. Ci conosciamo da tanto con Seppi, lo rispetto". Federer non gioca al Foro dal 2016, quando venne eliminato ai quarti da Dominic Thiem in un match fortemente condizionato dal guaio alla schiena. La scorsa settimana è uscito di scena ai quarti di Madrid, sempre per mano dell'austriaco: "Sono cresciuto su questa superficie, mi è sempre piaciuto scivolare, a volte lo faccio troppo anche quando potrei muovermi solo sul duro - ha detto Federer -. Sarà interessante vedere come giocherò i punti questa settimana e a Parigi. Comunque sono un po' sorpreso che sia andato tutto così facile". Nella tabella iniziale, Roma non era prevista: "Ero davvero felice quando sono atterrato ieri. Mi piace essere a Roma, da junior credo di aver giocato più tornei in Italia che in qualunque altra nazione. Giocare più partite sul livello del mare può farmi bene. Poi in questi giorni quando mi sveglio ci sono 5 gradi fuori in Svizzera, non è certo il massimo allenarsi in queste condizioni. Preferisco giocare in questo periodo, e allora venire a Roma è sicuramente più divertente che andare su un campo per allenarmi in Svizzera".

Voir cette publication sur Instagram

When in Rome, do as the Romans do🍝😍

Une publication partagée par Roger Federer (@rogerfederer) le

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche