Wimbledon, i risultati di oggi degli italiani: Fognini e Berrettini al 2° turno

Tennis

Un Fognini esaltante batte Tiafoe dopo una lotta di oltre tre ore. Berrettini non sbaglia al debutto con lo sloveno Bedene, vincendo in quattro set. Escono di scena Cecchinato, battuto come nel 2018 da De Minaur e Caruso, ko con Simon. Gatto-Monticone lotta ma cede a Serena Williams

Wimbledon è in esclusiva su Sky Sport: 6 canali dedicati con mosaico interattivo

I RISULTATI - GUIDA TV - TABELLONI

FEDERER, ESORDIO VINCENTE. FUORI THIEM

WIMBLEDON LIVE CHANNEL

FABBIANO: "BATTERE TSITSIPAS? CI CREDEVO TANTO"

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Sale a quattro la pattuglia di italiani qualificati al 2° turno di Wimbledon,  terzo Slam della stagione, in corso sui campi in erba dell'All England Lawn Tennis Club. A Thomas Fabbiano, che mercoledì giocherà con il croato Ivo Karlovic e Andreas Seppi, che affronterà l'argentino Guido Pella (26 del seeding), si sono aggiunti anche Fabio Fognini e Matteo Berrettini. 

Fognini si esalta con Tiafoe

Non è un giocatore da erba, ma Fabio Fognini ha il talento per togliersi grandi soddisfazioni in questo Wimbledon. Il ligure, numero 10 del mondo e 12esima testa di serie, ha battuto all'esordio in rimonta lo statunitense Frances Tiafoe, numero 38 del ranking mondiale: 5-7, 6-4, 6-3, 4-6, 6-4 i parziali per il vincitore di Montecarlo, all'undicesima apparizione sui prati di Church Road dove ha raggiunto quattro volte il terzo turno (2010, 2014, 2017 e lo scorso anno). Fabio ha ceduto il primo set, cadendo sotto i colpi del servizio avversario (90% di prime), per poi ritrovare serenità e fiducia, togliendo certezze a Tiafoe ad ogni punto. Un passaggio a vuoto nel finale del quarto parziale lo ha costretto agli extra nel quinto, portato a casa 6-4 dopo un'entusiasmante battaglia di tre ore e 23' di gioco. Per Fognini ora un 2° turno contro l'ungherese Fucsovics.

Berrettini in rimonta con Bedene

Matteo Berrettini si è qualificato al 2° turno di Wimbledon, terzo Slam della stagione, in corso sui campi in erba dell'All England Lawn Tennis Club. Il 23enne romano, numero 20 del ranking mondiale e 17esima testa di serie, ha superato al debutto lo sloveno Aljaz Bedene, numero 85 del ranking mondiale. 3-6, 6-3, 6-2, 6-4, 7-6 in quasi tre ore di gioco il punteggio per Berrettini, alla seconda presenza sui prati londinesi, che ha sofferto solo nel primo set, prima di liberare il braccio ed eguagliare il suo best result al Champonships, ovvero il 2° turno del 2018, quando fu eliminato da Simon dopo aver battuto Sock. Matteo si conferma 'mago' dell'erba in questa stagione: sul verde ha vinto il titolo a Stoccarda ed è stato semifinalista ad Halle. Ora per il romano c'è l'ostacolo Marcos Baghdatis, cipriota classe 1985, all'ultimo torneo dell carriera, in corsa grazie a una wild-card e semifinalista a Londra nel 2006. 

Caruso, niente favola: Simon vince in 3 set

Questa volta non si è concretizzata la favola per Salvatore Caruso, numero 123 del ranking mondiale, reduce dalla fantastica cavalcata al Roland Garros, dove è stato fermato al 3° turno solo dal n° 1 del mondo Novak Djokovic. Il siciliano, al debutto assoluto nel main draw dello Slam british e passato attraverso alle qualificazioni, ha ceduto 7-6, 6-3, 6-2 in due ore e mezza di gioco al francese Gilles Simon, numero 25 Atp e 20esima testa di serie, che si è così vendicato del ko subito a Parigi appena un mese fa. 

Cecchinato eliminato dalla 'bestia nera' De Minaur

Marco Cecchinato è stato eliminato al 1° turno di Wimbledon, terzo Slam della stagione, in corso sui campi in erba dell'All England Lawn Tennis Club. Il siciliano, numero 41 Atp, è stato battuto ancora una volta da Alex De Minaur, numero 29 del ranking e 25esima testa di serie, l’avversario che lo ha eliminato in quattro set al primo turno dodici mesi fa. 6-0, 6-4, 7-6 i parziali in poco più di due ore per l'australiano, autentica bestia nera sull'erba per Ceck, che nel 2017 proprio sull’erba londinese aveva debuttato nel tabellone principale di un Major. In campo oggi anche Berrettini, Caruso e Fognini. Già al 2° turno Thomas Fabbiano, che giocherà con il croato Ivo Karlovic e Andreas Seppi, che affronterà l'argentino Guido Pella (26 del seeding). 

Gatto-Monticone lotta ma si arrende a Serena

Ha lottato e strappato applausi sul Centrale Giulia Gatto-Monticone, alla prima presenza nel tabellone principale del Major british, che si è arresa 6-2, 7-5 a Serena Williams. La 31enne torinese, numero 161 del ranking mondiale, alla seconda partecipazione consecutiva a uno Slam, ha dato così via libera alla statunitense, 10 del mondo e del seeding, sette volte trionfatrice sui prati londinesi (2002, 2003, 2009, 2010, 2012, 2015, 2016) e finalista in altre tre occasioni (2004, 2008 e lo scorso anno), a caccia del 24° Slam che le consentirebbe di eguagliare il record di Slam vinti da Margaret Court. 

Wimbledon, 1° turno: i risultati degli italiani

(20) Gilles Simon (FRA) c. (q) Salvatore Caruso (ITA) 7-6, 6-3, 6-2
(12) Fabio Fognini (ITA) c. Frances Tiafoe (USA) 5-7, 6-4, 6-3, 4-6, 6-4
(25) Alex De Minaur (AUS) c. Marco Cecchinato (ITA) 6-0, 6-4, 7-6
(17) Matteo Berrettini (ITA) c. Aljaz Bedene (SLO) 3-6, 6-3, 6-2, 6-4, 7-6

(11) Serena Williams (USA) c. (q) Giulia Gatto-Monticone (ITA) 6-2, 7-5

I più letti