Djokovic dall'Australia: "Nonostante tutto voglio restare qui e giocare il torneo"

live aus open

Il serbo rompe il silenzio dopo la vittoria nell'appello contro l'espulsione dall'Australia legato alle normative Covid: "Nonostante tutto quello che è successo, voglio restare qui e giocare". La famiglia: "Gli hanno tolto tutti i diritti. Questa è stata la sua vittoria più grande". Gli avvocati del Governo ribattono: "Il Ministro ha il potere personale di espellere il giocatore". La decisione potrebbe slittare a domani. Gli Australian Open al via lunedì 17

DJOKOVIC, NEWS LIVE DI OGGI

1 nuovo post

Caso Djokovic, le ultime news

  • Djokovic, la trascrizione delle risposte alla polizia di frontiera
  • Il tweet di Djokovic: "Adesso voglio giocarmi il torneo"
  • Il fratello: "Verità e giustizia sono emerse"
  • Il padre: "Gli hanno tolto tutti i diritti"
  • La madre Dijana: "La sua più grande vittoria"
  • Il fratello: "Nole è libero e si è allenato poco fa"
  • Djokovic vince appello contro espulsione Australia
  • Legali Governo: "Ministro Immigrazione ha potere per espellere Djokovic"
  • Portavoce Governo australiano: "Ministro sta valutando"
  • Stampa australiana: possibile slittamento a domani decisione del Governo 
  • Giudice: "Annullata cancellazione visto di Djokovic"
  • Giudice: "Governo paghi spese legali Djokovic"
  • Giudice: "Irragionevole cancellazione visto Djokovic"
- di Redazione SkySport24

Il fratello Djordje: "Mi aspetto venga rispettata la decisione del giudice"

"Novak è finalmente libero. Lui è solo per la libertà di scelta", ha detto il fratello Djordje. "Il diritto e la giustizia hanno vinto", ha affermato Djordje Djokovic, che ha ringraziato anche tutti coloro che nel mondo intero hanno sostenuto il fratello. "Mi aspetto che venga rispettata la decisione del giudice", ha aggiunto Djordje, con riferimento alla possibilità che il ministro dell'immigrazione australiano ribalti il verdetto del tribunale e favore di Djokovic
- di Redazione SkySport24

Il tweet di Djokovic: "Voglio stare qui e giocarmi il torneo"

Contrariamente a quanto diffuso dalla stampa serba, Djokovic non ha partecipato alla conferenza stampa, ma ha reso pubblico il suo pensiero sui social: "Sono lieto e grato che il giudice abbia annullato la mia cancellazione del visto. Nonostante tutto quello che è successo, voglio restare e provare a competere agli AustralianOpen. Rimango concentrato su quello. Ho volato qui per giocare in uno degli eventi più importanti che abbiamo davanti ai fantastici fan"
- di Redazione SkySport24

Il fratello Djordje: "Grazie a tutte le persone che si sono sollevate in difesa di Novak"

"Amiamo l'Australia, Novak ama l'Australia. Non abbiamo altro che amore per quel paese. Sono sicuro che il sistema giudiziario australiano era sotto pressione enorme, il mondo intero stava guardando. Grazie alle persone in tutto il mondo, le persone che si sono sollevate in difesa di Novak. Inoltre, grazie al giudice Kelly, che è stato completo e neutrale"

- di Redazione SkySport24

Il padre Srdan: "Gli hanno tolto tutti i diritti"

"Novak è stato accolto all'aeroporto e non ha ricevuto alcun diritto. Gli hanno tolto tutti i diritti che ha come essere umano […]. Lo hanno convinto a firmare un documento di revoca del visto e lui si è rifiutato di firmarlo perché non c'era motivo. Non aveva fatto nulla per contribuire a quella situazione. Non gli hanno concesso il diritto di comunicare con i suoi avvocati, con la sua squadra, con i suoi amici. È rimasto solo con lui per diverse ore. Gli hanno persino portato via il telefono".

- di Redazione SkySport24

Il padre: "Ora hanno bisogno di inventare una partita diversa"

Il padre di Djokovic, Srdan, aggiunge: "L'ultima partita è stata giocata e ora hanno bisogno di inventare una partita diversa

- di Redazione SkySport24

Il padre: "Nole dà fastidio ai potenti"

"Non ha permesso che questo lo lasciasse in ginocchio. Negli ultimi giorni sono successe varie cose ed è stato molto difficile. Ma è mentalmente forte, un giovane fantastico. Non ha mai offeso nessuno, è sempre stato in buoni rapporti con tutti. Ma ovviamente il fatto che provenga da un paese piccolo e impoverito non era qualcosa che piaceva ai grandi potenti, e pensavano di avere poteri dati da Dio".

- di Redazione SkySport24

La madre: "Abbiamo provato a lottare per lui"

"Abbiamo provato a lottare per lui. C'è stato uno spettro di emozioni: tristezza, paura, delusione. Ci sono stati momenti in cui non aveva il suo cellulare e non sapevamo cosa stesse succedendo. Non avevamo idea se stava bene. Come madre, non riesco a riprendermi così facilmente e penso che ogni madre lo capirà".

- di Redazione SkySport24

La madre Dijana: "La sua più grande vittoria"

Novak Djokovic non è colpevole ma è stato esposto a molestie. Lo ha denunciato la madre del tennista, nella conferenza stampa convocata dalla famiglia il verdetto dei giudici australiano che hanno annullato la revoca del visto d'ingresso nel Paese al tennista, rilasciandolo. La madre ha definito la sentenza della giustizia australiana "la più grande vittoria" nella carriera del figlio
- di Redazione SkySport24

Il fratello: "Novak uomo onesto ed eccezionale"

"La nostra famiglia è molto contenta che la giustizia e la verità abbiano prevalso", aggiunge il fratello di Djokovic. "Novak è un uomo onesto ed eccezionale e sono molto felice che lo stato di giustizia esista e che possiamo ancora lottare per la verità e i diritti umani".

- di Redazione SkySport24

Il fratello: "Verità e giustizia sono emerse"

Il fratello di Djokovic è il primo a parlare: “Verità e giustizia sono emerse. Vogliamo ringraziare il sistema giudiziario australiano e il giudice Kelly. Lo ha fatto in modo molto neutrale, prestando attenzione ai dettagli. Ha esaminato ogni aspetto di questa storia, ogni fatto".

- di Redazione SkySport24

Il fratello: "Djokovic è libero, si è allenato poco fa"

Il fratello di Djokovic conferma che il giocatore non è stato nuovamente trattenuto. "Novak è libero", ha detto. "Pochi istanti fa si è allenato, era su un campo da tennis. È venuto in Australia per giocare a tennis".

- di Redazione SkySport24

Inizia la conferenza stampa della famiglia Djokovic

Sta iniziando la conferenza stampa della famiglia Djokovic. Famiglia pronta e seduta, in attesa del collegamento con il tennista
- di Redazione SkySport24

Tutto pronto per la conferenza: diretta su Sky Sport 24

La sala in cui si svolgerà la conferenza è già pronta. Decine già i microfoni posizionati, e dietro il tavolo lo schermo da cui si vedrà Djokovic. La diretta su Sky Sport 24
- di Redazione SkySport24

Tra poco in diretta le parole di Djokovic

Inizierà tra poco la conferenza stampa dei familiari del tennista in Serbia. Insieme a loro si collegherà il numero 1 al mondo. 
- di Redazione SkySport24

Djokovic, la trascrizione delle parole alla polizia di frontiera. VIDEO

Ha confermato di non essere vaccinato ma di avere contratto il Covid-19 il 16 dicembre scorso. Eleonora Cottarelli racconta quali sono state le risposte del tennista serbo alla polizia di frontiera. LEGGI LE RISPOSTE DI DJOKOVIC ALLA POLIZIA DI FRONTIERA

- di Redazione SkySport24

Le risposte di Djokovic alla polizia di frontiera: "Non sono vaccinato"

Sono state rese pubbliche le risposte di Djokovic alla polizia di frontiera al suo arrivo in Australia. Nel corso dei 7 colloqui con gli agenti, il tennista serbo ha confermato di non essere vaccinato ma di avere contratto il Covid il 16 dicembre 2021. Djokovic ha inoltre esibito agli agenti i documenti di esenzione forniti da Tennis Australia
- di Redazione SkySport24

Media serbi: Djokovic parlerà alle 14 alla conferenza stampa dei familiari

Novak Djokovic si collegherà in collegamento video con la conferenza stampa che i suoi familiari terranno alle 14 a Belgrado. Lo ha detto il padre del tennista serbo, Srdjan, citato dai media serbi
- di Redazione SkySport24

Rinviata alle 14 conferenza stampa familiari Djokovic

E' stata rinviata alle 14 di oggi a Belgrado la conferenza stampa dei familiari di Novak Djokovic, annunciata inizialmente per le 12. Nel darne notizia, i media serbi riferiscono che il rinvio è legato alla situazione ancora incerta, nonostante un primo pronunciamento dei giudici australiani a favore del numero uno del tennis mondiale
- di Redazione SkySport24

Nadal a Onda Cero: "Giusto che ora Djokovic giochi"

"La cosa più giusta è che Djokovic giochi agli Australian Open, dal momento che la giustizia ha parlato" ordinando il suo rilascio dal centro di detenzione dove era alloggiato al suo arrivo nel Paese. E' il parere del campione spagnolo di tennis Rafa Nadal. "Anche se su certe cose posso essere d'accordo o meno con Djokovic - aggiunge alla radio spagnola Onda Cero  - la giustizia ha parlato e credo che sia la cosa più giusta" . CLICCA PER LEGGERE LE PAROLE DI NADAL
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche