Rieti, Tortu correrà i 100 metri a corsie piene: il nuovo protocollo Fidal dal 4 luglio

Atletica

Il nuovo protocollo della Fidal prevede corsie piene fino agli 800 metri a partire dal 4 luglio: Filippo Tortu, che debutterà a Rieti quel giorno, avrà dunque gli avversari nelle corsie accanto alla sua. Aggiornato il calendario della Diamond League, con le cancellazioni delle tappe di Parigi ed Eugene

CORONAVIRUS, NEWS IN DIRETTA

Filippo Tortu gareggerà sui 100 metri a Rieti il prossimo 4 luglio e potrà riavere un avversario nelle corsie accanto alla sua. Lo stesso sarà per Davide Re, primatista nazionale dei 400 piani e per tutti gli iscritti alle gare fino agli 800 metri, che potranno tornare a prendere come riferimento gli atleti delle corsie vicine. Fino agli 800, distanza che si corre a cronometro o totalmente in corsia come approvato da World Athletics su proposta della Federazione Italiana di Atletica Leggera, possono essere coperte tutte le corsie a prescindere se le corsie disponibili sono 6 o 8. E' quanto dispone il Protocollo aggiornato per la ripresa delle competizioni su pista e il nuovo documento per i Test di Allenamento Certificati. "Si intendono manifestazioni di interesse nazionale quelle inserite nel Calendario Federale nazionale, più quelle che di volta in volta saranno approvate dal Settore Tecnico della FIDAL", si legge nel sito. Fino al 3 luglio compreso, le gare interamente in rettilineo saranno disputate in modalità alternata lasciando libera una corsia tra un atleta e l'altro. Tortu farà dunque il suo esordio post lockdown a corsie piene sulla pista del Guidobaldi e riprenderà quindi il proprio 2020 che si era aperto con il successo ai Tricolori Assoluti indoor del 23 febbraio nei 60 metri di Ancona. Sulla pista di Rieti, Tortu ha esordito nelle ultime due stagioni, correndo un 9.97 ventoso (+2.4) lo scorso anno e un 10.16 nel 2018. Sullo stesso rettilineo, il velocista allenato dal papà Salvino ha conquistato nel 2016 il suo primo titolo italiano assoluto nei 100 metri, datato 2016. 

Diamond League: cancellate tappe di Parigi ed Eugene

approfondimento

Coronavirus, cancellata la maratona di New York

Ancora novità per il calendario della Wanda Diamond League 2020, in continua evoluzione a causa dell’emergenza sanitaria globale. Gli organizzatori del principale circuito di meeting internazionali hanno annunciato che non si svolgerà quest’anno la tappa di Parigi, inizialmente rinviata al 6 settembre. Stessa sorte per il Prefontaine Classic di Eugene, negli Stati Uniti: cancellato per il 2020 l’evento che era in programma nella città dei Mondiali 2022. Novità anche per la tappa britannica di Gateshead: non più in calendario per il 16 agosto, bensì per il 12 settembre, almeno in via provvisoria, in attesa delle disposizioni governative. La Diamond League 2020, quest’anno senza il tradizionale format che mette in palio punti per la finale, è stata lanciata dagli Impossible Games di Oslo e proseguirà il 9 luglio con un altro evento-esibizione, gli Inspiration Games di Zurigo, per dare appuntamento poi all’Herculis di Montecarlo il 14 agosto. Il Golden Gala Pietro Mennea, allo Stadio dei Marmi di Roma, è in agenda per giovedì 17 settembre.

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE