Coronavirus, cancellato il The Open Championship di golf

Golf
Foto sito The Open Championship

La crisi sanitaria che ha colpito la Gran Bretagna a causa del coronavirus ha costretto gli organizzatori del The Open Championship di golf a cancellare il torneo per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale. Il Major non verrà recuperato: appuntamento al 2021

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Dopo Wimbledon, la Gran Bretagna perde un altro simbolo del proprio sport a causa della pandemia Covid-19. Gli organizzatori hanno infatti deciso di cancellare la 149^ edizione del The Open Championship, che sarebbe dovuto tenersi dal 16 al 19 luglio presso il Royal St George's Golf Club, nel Kent. Decisive le linee guida del governo di Londra nel cancellare l'evento, vinto nel 2018 da Francesco Molinari, seguendo le indicazioni del Ministero della Salute e dei consiglieri del torneo. Si tratta della prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale che il Major britannico, la cui prima edizione risale al 1860, non viene disputato. Martin Slumbers, patron del The Open, ha spiegato: "Assicuro che abbiamo tentato in tutti i modi di disputare in questa stagione il torneo, ma non è proprio stato possibile - ha detto, come si legge nel comunicato -. Era irragionevole far perdere del tempo prezioso a tutte quelle persone che al momento sono in prima linea a combattere contro il virus. Cercheremo a nostro modo di supportare tutta la comunità del golf in questo momento difficile". Gli organizzatori hanno già comunicato le prossime date del The Open, che si giocherà nel 2021 sempre al Royal St George’s dal 15 al 18 luglio e nel 2022 a St Andrews dal 14 al 17 luglio.

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE