ItalBasket, Datome: "Hackett è un adulto, si prenda responsabilità. Sogniamo Tokyo"

Basket

Il capitano della Nazionale Gigi Datome ha parlato della situazione legata a Daniel Hackett: "Ha 31 anni e ha vinto tutto, quando qualcuno scrive certe cose sui social sa che deve prendersi anche le responsabilità". Il sogno degli azzurri rimane l'Olimpiade: "Tornerei dalla Cina contento se fossimo ancora in corsa per andare a Tokyo"

ITALBASKET A SKY: IL BACKSTAGE

SACCHETTI: "MELLI? NON DIPENDE DA ME. HACKETT? SE VIENE VENERDI'..."

PETRUCCI: "CON HACKETT HO FATTO IL PADRE DI FAMIGLIA"

Durante il Media Day della nazionale, capitan Gigi Datome ha parlato della situazione legata a Daniel Hackett, che si aggregherà al gruppo solamente a partire da venerdì: "Daniel Hackett è adulto, ha 31 anni e ha vinto tutto. Quando qualcuno scrive certe cose sui social sa che deve prendersi anche le responsabilità. Ci ha chiesto dei permessi extra e glieli abbiamo accordati: ora lo aspettiamo venerdì in ritiro. Gli verranno fatte alcune domande dal presidente Petrucci". Datome spera che il suo ex compagno al Fenerbahce Nicolò Melli possa recuperare in tempo per il Mondiale (“Ha avuto un problema oggettivo ma sta facendo di tutto per essere utile alla causa, gli infortuni fanno parte del gioco”) e si pone obiettivi ambiziosi: "Tornerei dalla Cina contento se fossimo ancora in corsa per andare alle Olimpiadi, resta il nostro sogno. Andrebbe bene un pass per il pre-olimpico, qualificarsi sul campo sarebbe ancora meglio, l'oro sarebbe davvero il massimo". Datome vuole una squadra che faccia sognare: “Gli italiani devono essere fieri di noi. Vogliamo trasmettere emozioni, provare emozioni. Le premesse sono sempre le stesse: abbiamo serietà e grande voglia, questo gruppo non si è mai tolto soddisfazioni".

I più letti