Argentina-Francia 80-66, risultato e highlights delle semifinali dei Mondiali di basket

La squadra di un dominante Luis Scola da 28 punti e 13 rimbalzi supera anche i transalpini in una sfida condotta dall'inizio alla fine. Un successo conquistato con esperienza, energia e cuore contro una squadra più talentuosa e atletica, condannata a disputare la finale per il bronzo contro l’Australia. La sfida per la medaglia d'oro tra Argentina e Spagna invece è domenica 15 settembre alle 14 in diretta su Sky Sport Arena

Segui tutto il mondiale di basket in Cina in esclusiva sui canali Sky Sport

SPAGNA CAMPIONE DEL MONDO, ARGENTINA KO

LA FRANCIA RIMONTA E SI PRENDE IL BRONZO

L'EMOZIONANTE ABBRACCIO TRA SCOLA E GINOBILI. VIDEO

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Argentina-Francia 80-66, il tabellino

ARGENTINA: Brussino 2, Caffaro 0, Campazzo 12, Deck 13, Delia 6, Fjellerup 0, Gallizzi 2, Garino 0, Laprovittola 7, Redivo 0, Scola 28, Vildoza 10

FRANCIA: Albicy 3, Batum 3, De Colo 11, Fournier 16, Gobert 3, Labeyrie 8, Lacombe 0, Lessort 2, M’Baye 4, Ntilikina 16, Poirier 0, Toupane 0

1 nuovo post

VIDEO. Mondiali, emozionante abbraccio tra Ginobili e Scola | Video Sky - Sky Sport HD

video.sky.itVedi il video 'Mondiali basket, emozionante abbraccio tra Ginobili e Scola' - Sky Sport HD
- di Redazione SkySport24
FINISCE QUI: ARGENTINA-FRANCIA 80-66, Luis Scola e compagni volano in finale
- di Redazione SkySport24
Si salta in tribuna e in panchina: l'Argentina canta, balla e si prende la finale
- di Redazione SkySport24

Ultimo minuto di gioco: errore clamoroso dell'Argentina che non riesce ad aumentare il suo vantaggio

- di Redazione SkySport24
70 secondi al termine: è festa sulla panchina Argentina
- di Redazione SkySport24

Tripla di Fournier: -13 Francia, ormai arresa davanti all'evidenza. L'Argentina vola in finale

- di Redazione SkySport24
100 secondi al termine della sfida: 76-60 Argentina
- di Redazione SkySport24
+16 a un minuto e 57 secondi dal termine: esce Scola tra gli applausi
- di Redazione SkySport24
Scola va a prendersi altri due tiri liberi: la sta dominando Luis, nonostante i 39 anni già compiuti
- di Redazione SkySport24
+14 Argentina, meno di due minuti alla fine del match
- di Redazione SkySport24

Due liberi per Fournier, ma al momento le speranze dei transalpini sono al lumicino

- di Redazione SkySport24

Meno di tre minuti alla fine: L'Argentina vede il traguardo

- di Redazione SkySport24
ALTRA TRIPLA DI SCOLA, Argentina sul +15!
- di Redazione SkySport24

ANCORA LUISSSSSS SCOLAAAAAAAA

- di Redazione SkySport24
Ntilikina prova a rispondere: -12, ma la Francia sembra sulle gambe
- di Redazione SkySport24

SCOLAAAAAAA! DA TRE PUNTI!!!!!! ARGENTINA SUL +14, È LUI IL PROTAGONISTA!

- di Redazione SkySport24
Piede fuori di M'Baye: PALLA PERSA FRANCIA! E il pubblico argentino continua a cantare suglia spalti
- di Redazione SkySport24
Quattro minuti alla fine della gara: Campazzo sfiora il recupero su Gobert, intensità selvaggia!
- di Redazione SkySport24
Vola Deck in transizione! Argentina a +11!
- di Redazione SkySport24
La mano di Campazzo non trema: 1/2, di nuovo +9 Argentina
- di Redazione SkySport24

Alla sirena finale Manu Ginobili – spettatore d’eccezione a bordocampo al fianco di Kobe Bryant – si è alzato subito a bordo parquet per abbracciare in lacrime Luis Scola. Il suo amico, compagno di tante battaglie ed eroe della semifinale appena vinta dall’Argentina. Trentanove anni e non sentirli: è lui a dettare il rimo del match contro Rudy Gobert e giganti molto più giovani e atletici dell'ex giocatore NBA. Alla sirena finale sono 28 punti e 13 rimbalzi per Scola, un professore nei pressi del ferro attorno al quale tutto il gruppo argentino costruisce una vittoria che ha il sapore del capolavoro. Campazzo segue a ruota con 12 punti, sette rimbalzi e sei assist, Deck ne aggiunge 13 e un’intensità che va ben oltre qualsiasi riferimento dettato da un tabellino. Luca Vildoza è maestro nell’approfittare delle ingenuità dei francesi, che restano intrappolati nella rete degli argentini e non riescono a mettere il naso avanti per 40 minuti. Una partita sulla carta favorevole ai transalpini, interpretata però in maniera pessima sin dalla palla a due. La Francia si affida fin troppo al talento offensivo di Evan Fournier, che chiude con 16 punti e 17 tiri tentati, e ha pochissimo oltre a un positivo Frank Ntilikina da 16 punti. È lui uno dei pochi a salvarsi in una gara da dimenticare per i ragazzi di coach Collet: rimasta a corto di fiato contro l’energia degli argentini, la Francia come la Serbia è stata costretta ad alzare bandiera bianca. Festeggiano dunque Luis Scola e compagni: domenica 15 settembre alle 14 la finale per l’oro, un’impresa sportiva storica che va ben oltre i confini dell’Argentina e della pallacanestro.

I più letti