Italbasket, Sacchetti: "La qualificazione all'Olimpiade di Tokyo è merito di mia moglie"

Basket

Subito dopo essere atterrati all'aeroporto di Malpensa, gli Azzurri hanno commentato al microfono di Sky Sport la meravigliosa qualificazione ai Giochi di Tokyo. Il coach Sacchetti: "Mia moglie si chiama Olimpia, adesso si prenderà tutto il merito di questa qualificazione all’Olimpiade". Il capitano Melli: "La vittoria contro la Serbia è stata magica, bellissima, una goduria dall'inizio alla fine". Tonut: "È un sogno che si realizza, è successo tutto in fretta"

Il giorno dopo la vittoria di Belgrado e la storica qualificazione all’Olimpiade di Tokyo, la Nazionale è tornata in Italia. Atterraggio in mattinata all’aeroporto di Malpensa. A guidare il gruppo, proprio come succede nello spogliatoio, c’è Nicolò Melli. È lui uno dei primi Azzurri ad uscire dal terminal degli arrivi. Lo sguardo è inevitabilmente un po' stanco, ma gli occhi brillano quando si parla della vittoria contro la Serbia: "Non ho sentito il peso della maglia da capitano, anche perché con questo gruppo è stato tutto semplice sin dal primo giorno, dato che ci conosciamo da tanto tempo. La vittoria contro la Serbia è stata magica, bellissima. Andare all’Olimpiade è qualcosa di veramente unico, non tutti gli atleti possono dire di esserci riusciti. Ci sono giocatori che hanno avuto una carriera straordinaria, ma che non sono mai riusciti ad andare alle Olimpiadi. Noi invece avremo questa possibilità, grazie a una partita perfetta contro la Serbia: è stata una goduria, dall’inizio alla fine, in un palazzetto pieno come quello di Belgrado. È stata una bella sensazione".

Sacchetti: "Melli ha avuto un ruolo fondamentale"

highlights

Impresa Italia: Serbia ko 102-95, si vola a Tokyo

Melli è stato una componente fondamentale di questo successo, come spiega anche il coach azzurro Romeo Sacchetti al microfono del nostro Pietro Colnago: "La partita contro Portorico ci è servita, abbiamo capito che avremmo dovuto lottare per andare avanti. Pian piano siamo diventati sicuri di noi stessi, i ragazzi ci hanno creduto e hanno fatto sprazzi di partita importanti contro la Serbia. Questi giocatori sono cresciuti, sia nel campionato italiano sia nei campionati esteri. Abbiamo cercato di esaltare le qualità di tutti. Il capitano Nicolò Melli ha avuto una parte importante in questa qualificazione, al di fuori dell’aspetto sportivo: ha guidato i ragazzi come una chioccia, gli ha trasmesso qualcosa di positivo, mi ha aiutato nel plasmare questo gruppo". Oltre a Melli, c’è un’altra persona che secondo Sacchetti ha avuto un ruolo importante nella qualificazione dell’Italbasket all’Olimpiade. Si tratta della moglie del coach azzurro, come spiega lui stesso: "Mia moglie si chiama Olimpia, adesso si prenderà tutto il merito di questa qualificazione all’Olimpiade. Quando l’ho conosciuta sono andato in Nazionale da giocatore e ho partecipato all’Olimpiade di Mosca (dove l’Italia conquistò l’argento, ndr). Lei mi fece notare che, se non l’avessi conosciuta, non avrei mai partecipato a quella Olimpiade nel 1980. Questa volta mi ha detto: ‘Ricorda che io mi chiamo Olimpia, quindi devi andare a Tokyo’".

Tonut: "È un sogno che si realizza"

la stella

L’anno da sogno di Mannion: dal Draft NBA a Tokyo

Tra gli Azzurri che hanno sorpreso tutti nel torneo Preolimpico c’è sicuramente Stefano Tonut, che commenta così la qualificazione a Tokyo: "È stata una vittoria incredibile, è successo tutto in fretta. Abbiamo un gruppo giovane, che ha messo tanta energia in questo torneo. È un sogno che si realizza, ancora non riusciamo a metabolizzare. Andremo a Tokyo per giocarcela, ma prima proviamo a goderci questi momenti. Siamo fortunati, ci siamo regalati un sogno per noi e per tutto il movimento del basket italiano. Ci conosciamo da tanto e sappiamo quali sono le nostre qualità, abbiamo fatto grandi progressi. Abbiamo messo grande impegno e concentrazione".

FIBA Eurobasket 2022, la Nazionale gioca su Sky Sport

Dopo le Olimpiadi a Tokyo, la Nazionale italiana sarà impegnata la prossima estate in un altro grande appuntamento, ovvero gli Europei. Sarà un evento eccezionale, con Milano chiamata ad ospitare il gruppo C che vede gli azzurri insieme a Grecia, Croazia, Ucraina, Gran Bretagna ed Estonia, in un girone che prevede la sfida al due volte MVP della NBA, Giannis Antetokounmpo. Inizialmente calendarizzato nel 2021, l’EuroBasket è stato poi spostato al 2022 a causa della pandemia da COVID-19. Tutte le partite degli azzurri saranno trasmesse da Sky Sport. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche