01 dicembre 2017

Manchester City, Guardiola: "Lo sfogo con Redmond? Non riesco a controllarmi". E sul Mondiale...

print-icon

Nuovo capitolo nel faccia a faccia tra Guardiola e Redmond al termine di Manchester City-Southampton. La FA chiede ufficialmente chiarimenti all’allenatore spagnolo. Guardiola si è detto dispiaciuto: “Non riesco a controllarmi, chiedo scusa"

PREMIER LEAGUE, C'E' ARSENAL-UNITED: IL CITY SCAPPA?

SORTEGGIO MONDIALI RUSSIA 2018: TUTTI I GIRONI

“I cannot control myself”, non riesco a controllarmi. È un passo indietro quello di Pep Guardiola, nel nuovo capitolo del faccia a faccia avvenuto con Nathan Redmond al termine di Manchester City-Southampton. Sterling segna il gol vittoria al 96’ e l’allenatore spagnolo a fine partita si dirige verso l’ala dei Saints. Uno sguardo deciso, qualche urlo di troppo. Cosa si siano detti lo hanno già dichiarato. Pep in conferenza stampa subito dopo la partita. Redmond in un lungo post su Instagram, ma la FA vuole vederci chiaro. Già, perché la federazione calcistica inglese ha chiesto ufficialmente all’allenatore spagnolo di chiarire cosa sia realmente successo. Al momento nessuna multa, ma l’aggressività di Guardiola non è passata inosservata.
 

Il retroscena, in realtà, lo aveva già svelato Redmond sul proprio profilo Instagram. “Voglio essere chiaro su quanto successo. Guardiola ha avuto un atteggiamento appassionato, intenso e aggressivo, ma i suoi sono stati solo complimenti. Ha commentato le mie qualità e voleva che attaccassi di più la sua squadra durante la partita. Gli ho risposto che stavo facendo solo quello che il mio allenatore mi aveva detto. Questo è quanto. Niente di più, niente di meno. Non mi è stato detto da Guardiola nulla di negativo o di offensivo, ed è questo che fa di lui uno dei migliori allenatori del mondo”.

Guardiola impazzisce con Redmond, ecco il perché...

Non si è poi fatta attendere nemmeno la contro risposta di Guardiola. Per l’allenatore spagnolo c’è del rammarico per l’atteggiamento: “Non riesco a controllarmi, spero di migliorare e ne sono dispiaciuto”. Ma ancora tanta fermezza sulla bontà della conversazione: “A Redmond ho detto quello che ha scritto lui stesso su Instagram, lo ammiro molto come giocatore e se la FA vuole altre mie dichiarazioni sono pronto a spiegare tutto quello che vogliono. Se non mi credono allora cancelleremo la conferenza stampa e giocheremo solamente la partita”.
 

Da un capitolo che sembra chiudersi a uno che si sta aprendo: i Mondiali 2018. Guardiola ha parlato infatti anche delle prospettive nella prossima Coppa del mondo. “I favoriti saranno quelli di sempre: Spagna, Germania, Brasile. Spero che possa vincerla una nazione a cui sono legato, Spagna su tutti. Allenare a un Mondiale? Mi piacerebbe molto”.

Premier League, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Serie A, big senza reti. Son tornati gli anni '70?

Gattuso riparte da grinta e senso di appartenenza

I Denver Nuggets credono di essere una Boy Band

Fassone: "Vogliamo vincere l'Europa League"

"ZuccheRino" Milan. Scudetto di Natale: rassegna

United-City: rissa negli spogliatoi dopo il derby

I 30 di Porzingis spengono la rimonta di Belinelli

Inter-Pordenone, viaggio alla scoperta dei ramarri

Sorteggi sedicesimi di Europa League: LIVE alle 13

Champions, i sorteggi degli ottavi LIVE

Napoli e la crisi gol, da novembre sono spariti

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI