user
12 gennaio 2018

Conte: "Allegri al mio posto? Tutto è possibile. Sanchez è un grande giocatore"

print-icon

L'allenatore del Chelsea parla in conferenza stampa alla vigilia del match con il Leicester: "Dall'inizio dell'anno sento parlare di nuovi allenatori. Dico che nel calcio tutto è possibile ma io ho un altro anno di contratto. Le cose cambiano in poco tempo". Su Sanchez: "Non abbiamo parlato di mercato, non so dove andrà, ma lo volevo alla Juve"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE DEL GIORNO LIVE

MOU-CONTE, CHE TEATRINO! E SE FOSSERO D'ACCORDO?

Un tormentone vero e proprio che ci accompagnerà almeno fino a giugno. Antonio Conte resterà ancora al Chelsea? Lo dirà il tempo, per il momento lui prova a dribblare le domande dei giornalisti che lo incalzano in conferenza stampa alla vigilia della gara con il Leicester e risponde diplomaticamente: "Mi chiedete se Allegri o Luis Enrique arriveranno al mio posto? Vi rispondo che ho ancora un anno di contratto e che nel calcio tutto è possibile, perché il nostro lavoro è molto difficile e tutto può cambiare nel giro di poco tempo".

Ed ancora: "Già dalla prima gara dopo il Burnley sento parlare di altri allenatori anche se lo scorso anno abbiamo vinto la Premier e raggiunto la finale di FA Cup. Ma qui al Chelsea è normale, la storia di questo club lo dice e io sono pronto ad affrontare questo tipo di situazioni". Inevitabile anche la domanda sul calciomercato e, nello specifico, sull'interesse dei Blues per Alexis Sanchez conteso anche da Manchester City e Manchester United: "E' un grandissimo giocatore, quando ero alla Juve abbiamo cercato di prenderlo dall'Udinese ma poi lui è andato al Barcellona - ha spiegato - Io e lui abbiamo parlato di altro non certo di questo e non so dove andrà, dovreste chiederlo a lui o all'Arsenal. Il Manchester City? Ha i soldi per comprarlo, in condizioni normali costerebbe 80-90 milioni".

Premier League, tutti i gol

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi