user
27 agosto 2018

Chelsea, Jorginho da record nei passaggi: da solo ha battuto quelli dell'intero Newcastle

print-icon

Curiosa statistica per l'ex Napoli nel pomeriggio del St. James' Park: da solo ha completato più passaggi dell'intero Newcastle di Benitez, che ha chiuso tra le critiche con un misero 19% di possesso palla

RIGORE PIÙ AUTOGOL, COSÌ SARRI BATTE BENITEZ

RISULTATI E CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE

In Inghilterra lo hanno già chiamato “Sarri-ball”: il suo gioco. Splendido e fatto per divertire, ma che al Chelsea dovrà necessariamente puntare anche alla vittoria. Come funziona? Innanzitutto con un fulcro, necessario, e sui cui l’ex Napoli ha insistito come un martello sul mercato: Jorginho. Lui la mente e anche il braccio, il primo capace di accendere la luce in campo anche se solo a intermittenza nel difficile pomeriggio di domenica contro il Newcastle. Benitez chiuso in difesa, lui, Rafa, altro cultore del bel gioco che ha fatto (o meglio: provato) a fare di necessità virtù: cinque difensori, in linea. Bus parcheggiato davanti all’area e le “ripartenze” erano soltanto banali palle lunghe sempre facile preda di Rüdiger e David Luiz. Il dato finale è allora ai limiti dell’imbarazzo: 81% di possesso palla del Chelsea, 19, appena, il misero bottino dei Magpies, umiliati nelle statistiche anche dal solo Jorginho, che è uscito dal St. James’ Park con due record molto particolari.

Numeri: la partita di Jorginho

Jorginho > Newcastle

913 i passaggi completati dal Chelsea, di cui 184 a buon fine. 200 appena quelli del Newcastle, che hanno chiuso il match con una precisione del 65%, vale a dire, calcolatrice alla mano, 131 andati a segno. Jorginho? Da solo ne ha completati 158 (dei suoi 173). Precisione superiore al 91% ma soprattutto ben 27 passaggi riusciti in più dell’intero Newcastle di Benitez. Fulcro, e regista. Su tutta la linea, nonostante una partita soffertissima dove possesso non è stato sinonimo di calcio champagne, e di chiare occasioni da gol, con un rigore e un’autorete a far pendere (alla fine comunque giustamente) l’ago della bilancia e dei tre punti verso il Chelsea. E l’altro primato? Quello dei chilometri corsi: 11.4 dal tergicristallo dei Blues (e al pari con Alonso), che ha orientato il gioco da sinistra a destra, e poi ancora a sinistra, dove c’erano due spenti Kovacic e Hazard. Centro metri in più del “motorino” Kanté, uno di cui Gary Lineker una volta disse che "il 70% del pianeta è occupato dall’acqua, il resto da Kanté”. Bella soddisfazione (doppia) allora per il “5” dei Blues, che sta brillando allo stesso modo in cui il Newcastle sta facendo malissimo, e con un Benitez capace di stupire anche Maurizio Sarri: “Sono rimasto sorpreso, non avevo mai visto in Italia Rafa con cinque difensori”. Ma così è stato, fino quasi a riuscire a strappare quel pari che non strappa ugualmente consensi. Nel salotto inglese di Sky Sports dure le critiche tra gli opinionisti. Da Graeme Souness (tre Coppe Campioni col Liverpool in carriera) che ha definito il suo Newcastle “inaccettabile: meglio perdere 3-0 provando a giocare che 2-1 così” - fino a Redknapp: “Imbarazzante, in casa e davanti ai tuoi tifosi non puoi comprati in questo modo”. 

Premier League 2018-2019, i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi