Juventus-Napoli, le news sulla partita di Serie A dopo il caos coronavirus

SERIE A
©LaPresse

Dopo 3 positività nel Napoli e la messa in quarantena dei calciatori da parte dell'Asl, la Juventus si è recata comunque allo Stadium dov'era in programma il big match della 3^ giornata. Match decretato nullo, il giudice sportivo deciderà martedì sull'eventuale 3-0 a tavolino. Il presidente Agnelli: "Esiste un protocollo chiaro e noi rispettiamo le regole".

SENTENZA JUVE-NAPOLI: IL RICORSO LIVE

1 nuovo post

Juve, attesa la presa di posizione di Agnelli

Annunciata nei prossimi minuti un'intervista nello studio di Sky Calcio Show di Andrea Agnelli e del responsabile medico della Juventus Luca Stefanini
- di Redazione SkySport24

Juventus, il video dell'arrivo allo Stadium

I bianconeri sono arrivati all'Allianz Stadium poco dopo le 19:30. IL VIDEO
- di Redazione SkySport24

Juve, su Twitter la formazione

Pochi istanti fa, il tweet della Juventus con la formazione ufficiale 
- di Redazione SkySport24

Le immagini dell'arrivo della Juventus all'Allianz Stadium 

Le prime immagini dell'arrivo dei bianconeri allo Stadio
- di Redazione SkySport24

Juventus, tutti i tamponi negativi

Intanto il nostro Giovanni Guardalà ci informa che i tamponi effettuati in casa Juventus nelle ultime ore, dopo l'isolamento fiduciario di ieri dopo che è emersa la positività al Covid-19 di due membri dello staff, sono risultati tutti negativi. Per questo motivo il club bianconero non farà comunicazioni a riguardo
- di Redazione SkySport24

Juventus-Napoli, i bianconeri sono arrivati allo stadio

Intanto la Juventus ha appena fatto il proprio ingresso all'Allianz Stadium. A breve foto e video
- di Redazione SkySport24

La lettera di De Laurentiis di sabato con cui ha chiesto il rinvio di Juve-Napoli

In una pec inviata alla Lega Serie A, la Figc, la Juventus e il Giudice Sportivo, il presidente Aurelio De Laurentiis ha scritto: “Come previsto dalle norme di legge e dai regolamenti di settore la scrivente ha immediatamente informato la competente Asl territoriale, unico soggetto deputato all’adozione delle misure di profilassi ai fini di interrompere la catena di trasmissione dei virus”. E ha poi aggiunto: “All’esito dei test eseguiti in data odierna, è risultato positivo un ulteriore calciatore, per cui è stata eseguita la stessa procedura”.

- di Redazione SkySport24

De Laurentiis spiega il provvedimento dell’Asl di Napoli

“Con provvedimento urgente di oggi, l’Azienda Sanitaria Locale di Napoli 1 – Centro, Dipartimento di Prevenzione, ha disposto l’isolamento fiduciario per 14 giorni, ‘anche alla luce dell’attuale andamento epidemiologico Covid-19 rispetto al quale è in corso la massima attenzione per contenere la diffusione del contagio’ per venti tesserati della scrivente, di cui sedici calciatori. A richiesta di chiarimenti, veniva confermato che i contatto stretti così come individuati nel provvedimento del Dipartimento di Prevenzione devono osservare l’isolamento per 14 giorni senza alcuna eccezione, evitando anche di abbandonare il territorio nazionale (il problema si era posto anche per calciatori stranieri convocati dalle rispettive nazionali”
- di Redazione SkySport24

De Laurentiis e la mancata partenza per Torino

“Posto che era imminente la partenza per Torino, in occasione della quale il cd. “Gruppo Squadra” sarebbe certamente entrato in contatto con soggetti terzi, quali, a titolo esemplificativo, il personale dell’aeroporto, l’equipaggio del volo, il personale dell’hotel e di servizio, oltre che tesserati e addetti di Juventus FC Spa, è stato richiesto, ai fini di sgombrare il campo da ogni equivoco, un ulteriore chiarimento, ‘al fine di adottare le decisioni organizzative conseguenti… se per le persone assoggettate ad isolamento sussista l’obbligo di non allontanarsi dal luogo prescritto con divieto di qualsiasi contatto con soggetti terzi durante il periodo di isolamento’. Quanto sopra, specificando l’urgenza di un riscontro ‘in ragione dei tempi strettissimi entro i quali dobbiamo comunicare le regole comportamentali ai diretti interessati, nel quadro degli impegni di campionato della scrivente società”.
 

- di Redazione SkySport24

La comunicazione del Gabinetto della Regione Campania

“Con comunicazione delle ore 18:25 del 3 ottobre 2020, pervenuta dal Gabinetto della Regione Campania, si è chiarito che il regime di isolamento prescritto ‘comporta l’obbligo di rimanere nel proprio domicilio con divieto di allontanarvisi per 14 giorni dall’ultimo contatto intercorso… per quanto di competenza di comunica pertanto che i soggetti destinatari della nota Asl di data odierna sono tenuti a non allontanarsi dal domicilio comunicato”
- di Redazione SkySport24

De Laurentiis ha chiesto così il rinvio della partita

“Alla luce di tale precisazione, richiesta dalla scrivente per scrupolo ed allo scopo di non incorrere in una errata interpretazione delle misure imposte, appare evidente che la partenza della squadra per Torino rappresenterebbe una violazione del provvedimento dell’autorità locale competente per la sicurezza sanitaria, nonché delle vigenti norme statuali in materia, con le conseguenti responsabilità previste dalla Legge a carico dei contravventori. La fattispecie, con riferimento alla delibera del Consiglio della LNPA ricevuto in data di ieri, ore 17.01, rientra chiaramente tra quei provvedimenti delle autorità statali e locali che sono ‘fatti salvi’ e che determinano l’inapplicabilità delle ‘regole relative a impatto Covid-19 – gestione casi di positività e rinvio gare”. Pertanto, si comunica che, dovendo necessariamente rispettare il provvedimento della Asl regionale e della Regione Campania, ai quali la scrivente e i propri tesserati non possono sottrarsi, e, dunque, per causa di forza maggiore, la squadra non è potuta partire per Torino. Alla luce di quanto sopra, si chiede alla Lega Nazionale Professionisti Serie A il rinvio della gara ad altra data, ovviamente per ragioni non imputabili alla scrivente”
- di Redazione SkySport24

Spagna: “Fabian Ruiz non risponderà alla convocazione”

In una nota ufficiale, la Federazione spagnola ha comunicato che Fabian Ruiz non potrà rispondere alla convocazione per le prossime tre partite della sua Nazionale. “La società sportiva Napoli si è posta in contatto questa sera con la RFEF per informarci sulla situazione sanitaria che ha colpito il club e che gli ha impedito di viaggiare a Torino per affrontare la Juventus”. Allo stesso modo, spiega la Federazione spagnola: “Il club italiano ha aggiunto un rapporto dell’Asl locale dopo che il Napoli ha rilevato tre casi di positività al coronavirus dei giocatori Piotr Zielinski e Elijf Elmas oltre che un membro del corpo tecnico”. Per questo “Fabian Ruiz non potrà lasciare la quarantena che ha colpito la squadra e pertanto non avrà l’opportunità di raggiungere domani il ritiro della nazionale che inizia a Las Rozas”. La Spagna comunica poi che non ci sarà neanche Thiago Alcantara, anche lui con il coronavirus. 
- di Redazione SkySport24

Domani incontro Spadafora-Gravina-Dal Pino

“Sia ben chiaro il mio richiamo a far prevalere l’interesse superiore della salute su qualsiasi altra logica o interesse di parte - prosegue il ministro -.. Questo auspicio lo ribadirò domani ai Presidenti di Figc e Lega Serie A durante due incontri programmati da tempo ma che saranno l’occasione per ribadire l’impegno del Governo a tutela del mondo dello sport, di tutto lo sport, ma senza fingere di non vedere che siamo ancora in una situazione che non ci consente deroghe e sottovalutazioni”.
- di Redazione SkySport24

Ministro Spadafora: "Juve-Napoli? La decisione spetta a organismi sportivi"

La vicenda Juventus Napoli ci impone ancora una volta un richiamo all’attenzione e alla prudenza di cui il Paese ha bisogno in un momento tanto delicato ed incerto - si legge in una nota del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora -. Il protocollo proposto dalla Figc e validato dal Cts ha provato a mettere in sicurezza il calcio italiano per consentire la ripartenza da tutti auspicata. È evidente però che la situazione generale sia divenuta nelle ultime settimane ancor più complessa, tanto da non lasciare immune neppure il mondo del calcio nonostante le rigide regole adottate. Ed è per questo che, come è stato più volte chiarito sia nei verbali del Cts che nei Dpcm, alle Autorità sanitarie locali è demandata una chiara responsabilità e una precisa azione di vigilanza. Spetta ora agli organismi sportivi decidere sugli aspetti specifici del campionato, sia sulla decisione di stasera che su eventuali ricorsi futuri”.
- di Redazione SkySport24

Nuova lettera Asl al Napoli: "Non potete partire"

"Si ritiene non sussistere le condizioni che consentano lo spostamento in piena sicurezza dei contatti stretti. Pertanto, per motivi di sanità pubblica, resta l'obbligo dei contatti stretti di rispettare l'isolamento fiduciario presso il proprio domicilio". Questo un passaggio della lettera che l'Asl Napoli 2 Nord ha inviato al Napoli in risposta alla precisazione chiesta dal club sulla possibilità o meno di partire per Torino dopo i casi covid in squadra. L'Asl ha spiegato che "tenuto conto che i calciatori del Napoli recandosi in trasferta a Torino avrebbero inevitabilmente contatti con una pluralità di terzi (personale dell'aeroporto, equipaggio e passeggeri del volo, personale dell'hotel sede di ritiro, addetti e tesserati della Juventus) si ritiene che le condizioni non consentano lo spostamento in sicurezza". IL VIDEO
- di Redazione SkySport24

Nazionali Napoli non partono. Esentato solo Milik

Il Napoli ha inviato oggi comunicazioni ufficiali alle nazionali che hanno convocato i suoi giocatori, per notificare che non partiranno. Tutti i calciatori azzurri, riferiscono dal club, sono in obbligo di isolamento perché contatti diretti di Zielinski ed Elmas, positivi al covid19 e quindi non possono lasciare Napoli per 14 giorni. Sono esentati da questo provvedimento i calciatori che sono nel Napoli ma non si allenano con la squadra in attesa di essere ceduti. Tra questi Milik, che infatti ha  raggiunto la nazionale polacca, Ounas e Ciciretti che si allenano in orari diversi dai compagni. 
- di Redazione SkySport24

Napoli smentisce positività Gattuso

E' "priva di fondamento" la notizia riguardo la presunta positività del tecnico del Napoli, Rino Gattuso, al Covid-19. Lo comunica la società campana in un tweet. "Il gruppo squadra effettuerà i prossimi tamponi nella giornata di domani", fa sapere il club azzurro.
- di Redazione SkySport24

Marani: "Uno scontro di ordinamenti"

Questo l'intervento di Matteo Marani a Sky Sport 24: “Leggendo le parole del ministro Speranza mi sembra che, per il momento, il governo non prenda posizione e questo rafforza la decisione dell’Asl. Dal canto suo, la Lega di Serie A ha spiegato chiaramente perché non intende rinviare la gara. Perché la Federcalcio ha stabilito un Protocollo (che ha natura di ordinamento statale, in quanto approvato con ok del Ministro della Salute dopo il parere del Comitato Tecnico Scientifico) e questo Protocollo è stato disatteso. Cosa succederà ora? Probabile che il giudice sportivo dia la sconfitta 3-0 a tavolino al Napoli. E a quel punto partirà il ricorso del club che potrebbe avere un iter anche, se non subito, ordinario. A me insegnano che quando c’è un’interpretazione va sempre fatta in senso ampio; ecco perché ritengo che anche quella frase nel comunicato della Lega “non sussistono provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita” si presterà al ricorso del Napoli. Come se ne esce? Il buonsenso è l’unica formula: auspico che i club dialoghino fra di loro perché uniti, assieme possono davvero fare molto”.
- di Redazione SkySport24

Lega Serie A: "Non ci sono provvedimenti di autorità statali o locali per rinviare Juventus-Napoli"

Il Consiglio di Lega ha inoltre approvato un preciso regolamento da adottarsi in caso di positività plurime che possono portare al rinvio gare solo al verificarsi di determinate condizioni che, al momento, non si applicano al caso del Napoli, e non sussistono provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita. La 'ratio' del protocollo resta, quindi, quella di consentire la disputa di tutte le partite e conseguentemente la conclusione regolare della Serie A".
- di Redazione SkySport24

Lega Serie A: "Norma era già stata usata quest'anno"

Prosegue la nota della Lega: "Tale norma di ordinamento statale a carattere speciale, applicabile alla situazione del Napoli che presenta due calciatori positivi al covid-19, è la stessa utilizzata più volte nel corso della stagione per permettere, a puro titolo di esempio, al Torino di affrontare l’Atalanta, al Milan di recarsi a Crotone o al Genoa di andare a giocare al San Paolo, e oggi all’Atalanta di scendere in campo contro il Cagliari. Il protocollo prevede regole certe e non derogabili, che consentono la disputa delle partite di campionato pur in caso di positività, schierando i calciatori risultati negativi agli esami effettuati e refertati nei tempi previsti dalle autorità sanitarie.
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche