Spagna, ordine di carcerazione per Lucas Hernandez del Bayern Monaco

Bundesliga
©Getty
lucas hernandez

Nei confronti del calciatore del Bayern Monaco, fratello maggiore del milanista Theo, è stato emesso un ordine di carcerazione per aver violato le misure restrittive imposte dal giudice in seguito a un reato di maltrattamento nei confronti dell'ex compagna

Un Tribunale penale di Madrid ha emesso un ordine di carcerazione per Lucas Hernandez, calciatore francese in forza al Bayern Monaco, per reati legati alla violenza di genere nell'ambito della sua relazione sentimentale con una sua ex compagna.  Fresco vincitore della Nations League con la nazionale francese, al calciatore – fratello maggiore di Theo Hernandez, terzino sinistro del Milan che proprio oggi è risultato positivo al Covid – vengono contestati alcuni fatti risalenti al 2017, ai tempi in cui giocava nell’Atletico Madrid. Secondo quanto riportano i media spagnoli martedì 19 ottobre, alle 11, il giocatore del Bayern Monaco e della nazionale francese dovrà presentarsi in tribunale e scegliere l’istituto penitenziario dove scontare una condanna che risale al 3 febbraio del 2017 quando a lui e alla moglie Amelia de la Osa Lorente, venne contestato un reato di maltrattamenti familiari perpetrato in mezzo alla strada.

La ricostruzione

leggi anche

Pioli perde anche Hernandez: è positivo al Covid

Il maggiore dei fratelli Hernandez – all’epoca giocatore dell'Atletico Madrid - fu coinvolto con la moglie in un reato di maltrattamento familiare e in seguito a quell'episodio, un tribunale di Madrid condannò entrambi a 31 giorni di servizi per la comunità e impedì loro di avvicinarsi o comunicare con qualsiasi mezzo per sei mesi, emettendo un ordine restrittivo. Nonostante il dispositivo i due a giugno partirono per la luna di miele a Miami e al ritorno in Spagna furono prima arrestati e successivamente rilasciati. La causa per cui viene richiesto al giocatore di entrare in carcere non è dunque relativa alla lite con l’ex compagna ma alla successiva disobbedienza a un ordine impartito dal giudice. La difesa ha chiesto di trasformare la pena in lavori socialmente utili ma non avendo adempiuto alla prima "condanna" il giudice l'ha respinta, gli avvocati del giocatore hanno presentato ricorso. Secondo la legge spagnola, come riporta AS, nell'esecuzione delle sentenze penali il condannato entra in carcere e successivamente, se il ricorso viene accolto, viene scarcerato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche