Roma-Shakhtar Donetsk: le probabili formazioni. Torna Dzeko, Perotti titolare

Champions League

Ritorno degli ottavi di finale di Champions League per i giallorossi di Eusebio Di Francesco contro gli ucraini all'Olimpico. Sfida da dentro o fuori dopo la sconfitta per 2-1 dell'andata a Kharkiv: ai padroni di casa basterebbe l'1-0 per passare il turno. In attacco, oltre al rientro di Dzeko dopo lo stop in campionato per la squalifica, titolare anche l'argentino che prenderà il posto di El Shaarawy

ROMA-SHAKHTAR, LA DIRETTA LIVE

ROMA-SHAKTHAR, LA CONFERENZA DI DI FRANCESCO

ROMA-SHAKTHAR, TUTTI I PRECEDENTI

ROMA, 4 CHIAVI PER BATTERE LO SHAKHTAR

Ribaltare il 2-1 dell'andata per entrare nel limbo dorato delle migliori 8 squadre d'Europa. E' una missione complicata ma di certo non impossibile quella che attende la Roma di Di Francesco nel ritorno degli ottavi di Champions contro lo Shakthar Donetsk dei funamboli sudamericani. La gara di Kahrkiv ha fatto capire che gli ucraini sono una squadra organizzata e pericolosa quando attacca, forte della tecnica dei suoi giocatori offensivi (Marlos, Taison, Bernard su tutti), ma di certo vulnerabile quando è costretta a difendersi. La parola chiave sarà soprattutto intensità, da distribuire però sull'arco di tutti i novanta minuti. Proprio la gara d'andata è lì a dimostrarlo. Quando nel primo tempo la Roma è riuscita a rimanere corta ed aggressiva, ha preso campo e dominato la gara, trovando con merito il vantaggio grazie alla giocata tra Dzeko e Under. Nella ripresa, però, l'intensità della squadra è calata e subito dopo il pari di Facundo Ferreira la Roma si è trovata esposta alle terribili folate degli avanti ucraini, finendo per salvarsi grazie a due interventi miracolosi di Alisson e Bruno Peres.

Le scelte di Di Francesco

La notizia più positiva per l'allenatore della Roma è il ritorno a disposizione di Dzeko, che contro il Torino era squalificato e dunque si è anche riposato. Con il bosniaco tornato in buona forma, come dimostrato a Napoli, l'attacco dei giallorossi ha un altro peso e il gioco si sviluppa certamente in maniera più fluida. Ai suoi fianchi, nessuna sorpresa: a destra ci sarà Under, a sinistra Perotti, che in questa stagione è quasi sempre sttao preferito a El Sharaawy nelle partite più importanti. Anche a centrocampo e in difesa la formazione sembra praticamente fatta, con Di Francesco che manderà in campo tutti i titolarissimi, di fatto gli undici che hanno battuto il Napoli 4-2. E allora con Alisson in porta, la linea difensiva sarà completata da Florenzi e Kolarov sulle fasce e Manolas e Fazio (anche lui squalificato contro il Torino) in mezzo. A centrocampo, dove l'unica alternativa potrebbe essere uno schieramento con il trequartista (anche se non dal primo minuto), ci saranno Nainggolan, De Rossi e Strootman.

Le probabili formazioni

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Under, Dzeko, Perotti. Allenatore: Di Francesco
Shakthar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Orbets, Rakitsky, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison; Bernard; Ferreyra. Allenatore: Fonseca

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche