Psv-Inter, Spalletti: "Non giochiamo per il pari, Vrsaljko può tornare"

Alla vigilia della sfida col PSV Eindhoven, l’allenatore dell’Inter ha presentato così la gara in conferenza stampa: “Mi aspetto che la squadra sia pronta mentalmente ad affrontare una partita del genere. Skriniar terzino è da escludere stavolta”

PSV-INTER LIVE

VAN BOMMEL: "NESSUNA PAURA DELL'INTER"

1 nuovo post
Come stanno D'Ambrosio e Vrsaljko? Vedremo Skriniar sulla destra?
Spalletti:
 D'Ambrosio è in perfette condizioni, quindi non vedremo Skriniar a destra dall'inizio. Vrsaljko ha fatto il suo percorso di recupero individuale, ha cominciato ad allenarsi con la squadra ma sono pochi 2-3 allenamenti in gruppo per capire il minutaggio, però è possibile anche vederlo tra i 18 che porterò, è una valutazione che farò dopo l'allenamento di oggi. 
- di ninocr
Dopo la partita col Cagliari ha detto che i problemi principali derivano dalla pressione di riportare l'Inter ai livelli di un tempo. Può incidere anche domani?
Spalletti: 
Ho una squadra di professionisti intelligenti e seri, mi aspetto che si facciano trovare pronti da un punto di vista mentale e di comportamento nella partita, perché quella è l'insidia su cui dobbiamo mettere mano. Abbiamo fatto questi anni e il campionato scorso andando poi a cercare questo momento, inventando cose per vivere questo momento. Domani sera dobbiamo essere all'altezza di tutto questo.
- di ninocr
Le caratteristiche del PSV la possono indurre a cambiare qualcosa?
Spalletti:
 Stiamo migliorando mantenendo questo assetto tattico e c'era bisogno fare passi in avanti qui, col 4-2-3-1, che assomiglia alla loro che hanno lo stesso modulo. Poi dipende l'uso che si fa delle ali e dei terzini, ma il sistema resta quello.
- di ninocr
Si attende il PSV che domina il campionato olandese o quello caduto sotto i colpi del Barcellona?
Spalletti:
 Il campionato olandese è allenante, se devo andare a fare una valutazione di queste due partite, credo che si siano pentiti di aver dato campo al Barcellona all'inizio, perché loro sono abituati a saltarti addosso. Hanno un gioco di continui ribaltamenti d'azione, e si appoggiano sulle qualità fisiche degli attaccanti. Sono duelli che mettono a dura prova nel ragionamento, bisogna pensare nel minor tempo possibile. E non dimentichiamoci che sono stati capaci di battere l'Ajax 3-0 poco tempo fa.
- di ninocr
Avevamo detto che la settimana scorsa era quella della verità. Se arriva un risultato positivo domani cosa vuol dire?
Spalletti: 
Cominciamo a prepararci mentalmente bene per questa partita, sapendo bene l'importanza che ha, perché già da oggi a vedere il campo l'aria è diventata più massiccia. Dobbiamo essere abituati a respirare più forte. La partita è difficilissima, da queste vittorie riceviamo una spinta sul piano della personalità e della forza che ci vuole per poter indossare questa maglia. Ci vuole il massimo dell'attenzione e della disponibilità, sia individualmente che come squadra: si deve tirar fuori tutto.
- di ninocr
In ottica qualificazione è giusto ragionare anche sul pareggio?
Spalletti: 
Non l'ho mai fatto per principio, poi veramente ci si mette in difficoltà per trasferire qualcosa alla squadra se si ragiona così. I calciatori ci leggono sempre un atteggiamento timoroso e che l'allenatore non abbia fiducia nelle loro qualità. Sono sicuro che la cosa giusta sia sempre provare a vincere la partita. Tenendo a mente le insidie che ci sono nell'affrontare un avversario ovviamente.
- di ninocr
Quali sono i punti di forza del PSV?
Spalletti: 
Hanno diverse qualità, sono una squadra forte fisicamente ma che individualità importanti e ha questa qualità dell'impatto su ogni momento della partita perché interpretano il calcio come il loro allenatore perché ripropongono quello che è il suo carattere da calciatore.
- di ninocr
Ha fatto un paio di partite in cui non è dovuto intervenire: si sente più protetto dalla difesa?
Handanovic: 
Non saprei ancora rispondere, ma effettivamente ci sono state partite così. Non è però facile per un portiere non far nulla per tanto tempo e poi compiere una parata decisiva. Però è vero, i tiri subiti sono meno rispetto allo scorso anno.
- di ninocr
Che ne pensa di Lozano? Ha studiato le sue caratteristiche?
Handanovic:
Non c'è solo Lozano, anche l'altro esterno è forte e puntano sempre alla porta, pressano alto. Sono giocatori giovani, che nei prossimi anni faranno ancora parlare di loro, e anche in nazionale hanno fatto bene. 
- di ninocr
Dal punto di vista personale, come giudica il suo inizio da stagione?
Handanovic:
 È troppo presto dopo 7-8 partite giocate, arriviamo almeno a metà e ne riparliamo.
- di ninocr
È arrivato a 34 anni a giocare la Champions e domani esordirà in trasferta. Com'è stato il suo debutto?
Handanovic:
 L'ho affrontata come altre partite. Quello che mi ha colpito è stata la reazione dello stadio al secondo gol, è qualcosa che ti riempie e ti dà una gioia immensa.
- di ninocr
Credete che possa essere decisiva per la qualificazione la partita di domani?
Handanovic: 
No, perché ce ne sono altre 4 da giocare, qualsiasi sia il risultato.
de Vrij: Sono d'accordo con Samir, è una delle sei partite. È importantissima, ma non decisiva.
- di ninocr
Che segnale è per la squadra la rotazione che ha fatto Spalletti? Vi sentite più forti?
Handanovic:
 Sì, penso che il gruppo si veda da questo, quando si cambia e poi si vince. Penso che non ci sia una cosa migliore di questa per descrivere l'atmosfera di gruppo: dare il meglio quando vieni chiamato in causa e tifare per i compagni quando non si è in campo.
- di ninocr
Vincere domani sarebbe un grande passo per la qualificazione. Quali sono i pericoli del PSV?
Handanovic:
 Sarebbe importantissimo vincere domani ma sappiamo che non basterebbe solo quello per qualificarci.
de Vrij: Il PSV è pericoloso quando recupera palla, gioca velocemente in avanti. Hanno una punta fastidiosa, che fa lavoro sporco per la squadra e giocano bene insieme.
- di ninocr
Conosce l'atmosfera di questo stadio?
de Vrij: 
Non ho giocato partite di Champions League, ma immagino che possa essere come quello del Feyenoord. L'Inter poi è una grande squadra, abituata a queste gare.
- di ninocr
È d'accordo che la partita col Tottenham sia stata la svolta?
de Vrij:
 Non so se ci abbia sbloccato, ma è stato molto importante vincere quella sfida dopo la sconfitta col Parma che nessuno si aspettava. Anche per metterci in buona posizione nel girone.
- di ninocr
Le piace stare in Olanda? Ha rivisto famiglia e amici? Cosa si aspetta dalla partita?
de Vrij:
 Sì, sono contento. Rivedrò amici e famiglia, ho chiesto addirittura 27 biglietti. Mi aspetto una partita di grande intensità, non sarà facile.
- di ninocr
Ha visto il PSV ultimamente? Che ne pensa?
de Vrij: 
Qualcosa ho visto, so che ha perso solo contro il Barcellona. Ci sono ali molto veloci e un buon attaccante, giocano con grande intensità.
- di ninocr
Ha un brutto ricordo ad Eindhoven, ha perso 10-0 in questo stadio.
de Vrij:
 Forse qualcuno lo sa, ma non lo vado a dire in giro (ride, ndr). Ma ho anche ricordi positivi, ho vinto qualche volta qui.
- di ninocr
La squadra all'inizio non andava bene, ora che è successo che ha invertito la tendenza?
de Vrij: 
C'erano diversi nuovi giocatori, poi abbiamo recuperato bene tutti quelli che erano stati al Mondiale.
- di ninocr

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche