Juve Ajax, il commento di Capello: "Ai bianconeri mancano veri leader"

Champions League

Capello ha analizzato l’eliminazione dagli studi di Sky Sport al termine della gara: “Mancano dei leader in campo che aiutino l’allenatore. Il capitano della Juve era Dybala che non lo è, e queste sono cose importanti a mio avviso”

CR7, ADDIO SEMIFINALE: NON ACCADEVA DAL 2010

AGNELLI: "L'AJAX HA MERITATO, CI RIPROVEREMO"

ALLEGRI: "RESTO ALLA JUVE, GIA' DETTO ALLA SOCIETA'"

Un’eliminazione inattesa, perché soprattutto dopo la rimonta sull’Atletico Madrid c’era la reale convinzione che la Juventus potesse andare oltre i propri limiti e arrivare fino in fondo in Champions League. Un Ajax giovane e spregiudicato ha invece sancito l’esclusione dei bianconeri dalla competizione. Fabio Capello, negli studi di Sky Sport, ha analizzato così il verdetto dell’Allianz Stadium: “Non vedo un disastro. C’è stato un Ajax superiore che ha fatto sembrare la Juve piccola e con tanti difetti, senza quel valore che tutti pensavano avesse. In Italia domina, potremmo dire che si allena, ma quando trova una squadra che aumenta ritmi e velocità, la Juventus non lo fa”. Le motivazioni di questo gap sono da ricercare non tanto da un punto di vista tecnico, quanto carismatico. “Mancano dei leader in campo che aiutino l'allenatore e chiamino gli avversari. Il capitano era Dybala che non è un leader e queste secondo me sono cose importanti” ha proseguito l’ex allenatore di Milan, Roma, Juve e Real Madrid.

Il confronto con Allegri

Capello, che aveva individuato in Chiellini e Cristiano Ronaldo (più Emre Can in seconda battuta) due leader di questa squadra, ha sottoposto queste perplessità a Massimiliano Allegri, che ha preferito soffermarsi sulla mancata reazione della squadra dopo il pareggio subito. La seconda domanda ha riguardato il grado di difficoltà che a questo punto va attribuito agli olandesi che possono vantare due eliminazioni importanti. “La squadra è forte, ha fatto la finale di Europa League due anni fa. Noi avremmo dovuto sfruttare meglio le occasioni e non abbiamo avuto molta pazienza” ha detto Allegri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche