Manchester City, si ferma Stones: per Guardiola è emergenza difesa

Champions League

Alla vigilia del match di Champions League contro lo Shakhtar Donestk il difensore inglese ha accusato un problema muscolare che lo terrà fuori dalle 4 alle 6 settimane. Dopo Laporte, fuori fino all'anno prossimo, il City perde un altro pezzo in difesa e rimane solo con un centrale di ruolo, Otamendi. L'idea di Guardiola: "Potrei arretrare Fernandinho"

IL CALENDARIO: ATALANTA - INTER - JUVE - NAPOLI

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Emergenza in difesa per il Manchester City. John Stones si ferma in allenamento e Pep Guardiola rimane solo con un difensore centrale di ruolo, Otamendi, alla vigilia dell’esordio in Champions League in casa dello Shakthar Donestk. "Stones ha avuto un problema muscolare che lo terrà fuori dalle 4 alle 6 settimane", ha dichiarato dall’Ucraina lo stesso allenatore spagnolo che in già sta facendo i conti nel reparto difensivo con un’assenza importante come quella di Laporte (out almeno fino a febbraio).

Idea Fernandinho

Probabile che contro lo Shakatar Guardiola faccia arretrare il centrocampista Fernandinho sulla linea di difesa. "E’ una nuova sfida per me trovare nuove soluzioni tattiche dopo questo nuovo infortunio. Ci sono diversi giocatori che possono adattarsi al ruolo di centrale difensivo. Non solo Fernandinho, ma anche i giovani del vivaio Taylor Harwood-Bellis and Eric Garcia possono giocare lì". Non è escluso nemmeno il dirottamento di Kyle Walker dalla fascia al centro.

Periodo sfortunato

Oltre alle defezioni c’è un morale da rialzare dopo la il 3-2 subito in casa del Norwich nell’ultimo turno di campionato. Una sconfitta che ha fatto salire il Liverpool capolista a +5 dopo 5 giornate. In Europa subito l’occasione per riscattarsi contro gli ucraini che il City si ritrova per il terzo anno consecutivo nel proprio girone. Un raggruppamento, lo stesso dell’Atalanta, che anche in questa stagione non dovrebbe presentare particolari insidie qualificazione.
 

I più letti