Champions League, partite e curiosità sulla seconda giornata

Champions League
(Getty)

Atalanta-Shakhtar Donetsk aprirà la seconda giornata. Alle 18.55 di martedì anche Real Madrid-Club Brugge. In serata tocca alla Juventus, in casa contro il Bayer Leverkusen. Mercoledì in campo il Napoli sul campo del Genk alle 18.55. Alle 21 Inter in trasferta a Barcellona. Numeri e curiosità: tutte le partite in diretta su Sky

JUVE-BAYER LEVERKUSEN LIVE

CHAMPIONS, LA DIRETTA GOL

GLI ARBITRI DI INTER E NAPOLI - IL CALENDARIO

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Atalanta-Shakhtar Donetsk (girone C): martedì 1 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport Uno

Sfida inedita tra due formazioni che non si sono mai affrontate in partite ufficiali. Le trasferte italiane non portano bene allo Shakhtar, vittorioso in una sola occasione su 11 precedenti. L'Atalanta, dalla sua, vorrà invece riscattare il ko per 4-0 all'esordio a Zagabria, sconfitta più pesante di una squadra alla prima partita in Champions League da quando il Qarabag perse 6-0 contro il Chelsea nel settembre 2017. Lo Shakhtar arriva invece in Italia dopo il ko per 0-3 contro il Manchester City, partita che ha visto gli ucraini calciare verso la porta avversaria sei volte, meno di qualsiasi altra squadra alla prima giornata di questa Champions League. Piccolo primato negativo per il portiere dello Shakhtar Andriy Pyatov: non è riuscito a tenere la porta inviolata innessuna delle sue ultime 20 partite in Champions League - l'unico portiere con una striscia più lunga nella storia della competizione è Igor Akinfeev (43 tra il 2006 e il 2017).

Real Madrid-Club Brugge (girone A): martedì 1 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport Football

Le due squadre tornano a sfidarsi 42 anni dopo l'ultima volta: in Coppa Campioni 1976-77, con la squadra belga che superò il turno con un risultato complessivo di 2-0 (1V, 1N). Nell'unico precedente al Bernabeu è terminata 0-0, così il Club Brugge è una delle tre squadre contro cui il Real non è riuscito a segnare in competizioni europee insieme a Ipswich (due partite) e Arsenal (due partite). Gli spagnoli, però, hanno perso le ultime due partite casalinghe di Champions League (0-3 v CSKA Mosca e 1-4 v Ajax) e potrebbe perdere tre partite di fila in Champions League per la prima volta nella sua storia. In Spagna arriva un Club Brugge ermetico, capace di mantenere la porta inviolata in ognuna delle ultime quattro partite di Champions League.

Juventus-Bayer Leverkusen (girone D): martedì 1 ottobre, ore 21 - Sky Sport Uno

A 17 anni dall'ultima volta, bianconeri e tedeschi sono di nuovo avversari. Nei due precedenti, la squadra ospitante ha sempre vinto (successo dei bianconeri per 4-0 nel novembre 2001 e vittoria del Leverkusen 3-1 nel marzo 2002). Tendenze simili contro formazioni connazionali di quella che si affronterà: la Juventus non ha vinto nessuno degli ultimi quattro match contro squadre tedesche in Champions League (3N, 1P), mentre il Bayer ha vinto solo due dei 10 match di Champions League contro squadre italiane (4N, 4P). I tedeschi, però, non perdono in trasferta in Champions da cinque partite. Fari puntati su Cristiano Ronaldo: l'asso portoghese ha segnato 26 gol in 24 partite contro squadre tedesche in Champions League - - nessun giocatore ha fatto meglio contro formazioni provenienti dalla stessa nazione - e quella dello Stadium sarà la sua prima sfida al Leverkusen.

Lokomotiv Mosca-Atletico Madrid (girone D): martedì 1 ottobre, ore 21 - Sky Sport 254

Tre precedenti europei nella storia di questi due club: Atletico ancora imbattuto (2V, 1N) e a segno 11 volte, con in media 3.7 reti segnate a partita -la miglior media gol del club contro una singola squadra in una competizione europea (minimo 3 sfide). Occhio al fattore campo: colchoneros vittoriosi solo in una delle ultime nove trasferte in Champions League (5N, 3P), mentre i russi hanno vinto quattro delle ultime sei gare casalinghe di Champions League (2P). Nell’ultimo match contro il Leverkusen, Yuri Semin della Lokomotiv è diventato solo il secondo allenatore con almeno 72 anni ad andare in panchina in un match di Champions League, dopo Josef Heynckes (10 partite nel 2017-18 alla guida del Bayern Monaco), mentre il suo collega Diego Simeone non ha mai perso in quattro partite contro squadre russe in Champions League (3V, 1N): per il Cholo si tratta di un record personale.

Tottenham-Bayern Monaco (girone B): martedì 1 ottobre, ore 21 - Sky Sport 253

L'ultima volta con i due club avversari risale alla Coppa Uefa 1983/84: gli Spurs ebbero la meglio sui bavaresi con un complessivo 2-1, utile per vincere quello che resta l'unico trofeo europeo nella storia del club inglese. Il Bayern non ha mai vinto in due precedenti sul campo del Tottenham, mentre Kane e soci hanno vinto tutte le ultime quattro partite di Champions League contro avversarie tedesche (tutte contro il Borussia Dortmund). In casa gli Spurs hanno vinto otto delle ultime 11 partite interne in Champions, mentre con valigia al seguito il Bayern non perde da nove trasferte della competizione. Marcatori contro: Lucas Moura del Tottenham ha segnato sei gol in sette trasferte di Champions League con gli Spurs ma non ha ancora trovato la rete in sei partite casalinghe, mentre Robert Lewandowski del Bayern ha segnato in 39 diverse partite di Champions League. Meglio hanno fatto solo Ruud van Nistelrooy (42), Karim Benzema (45), Raúl (56), Lionel Messi (68) e Cristiano Ronaldo (82).

Stella Rossa-Olympiacos (girone B): martedì 1 ottobre, ore 21 - Sky Sport 257

Si tratterà del primo incontro assoluto tra Stella Rossa e Olympiacos, con i greci imbattuti contro squadre serbe in competizioni europee dal 1989. La Stella Rossa ha perso solo una volta nelle ultime 13 partite casalinghe in tutte le competizioni continentali (6V, 6N), perdendo contro il PSG nella scorsa Champions League, mentre l'Olympiacos ha perso nove delle ultime 11 partite fuori casa in Champions League (2V), subendo almeno due gol in ogni sconfitta. Con una vittoria il team di Atene - che all'esordio nella Champions 2019/2020 ha pareggiato per 2-2 contro il Tottenham - potrebbe raccogliere quattro punti dopo le prime due partite di Champions League per la prima volta dal 2007/08.

Manchester City-Dinamo Zagabria (girone C): martedì 1 ottobre, ore 21 - Sky Sport 256

Per differenza reti, i croati precedono i Citizens dopo 90 minuti ed è già una notizia. Il City arriva a questa sfida inedita forte di quattro vittorie nelle ultime quattro partite casalinghe di Champions con un parziale di 19-4. La Dinamo, invece, non vince fuori casa nella competizione da 15 partite e ha perso le ultime 12. Il club di Zagabria, inoltre, non ha mai vinto fuori casa contro le squadre inglesi in tutte le competizioni in Europa, perdendo cinque delle sette trasferte in Inghilterra (2N). Occhi sugli attaccanti: contro lo Shakhtar Donetsk, Gabriel Jesus del City ha segnato il suo nono gol in Champions League. Dovesse segnare in questa partita, sarebbe il più giovane brasiliano (22 anni e 181 giorni) a raggiungere 10 gol in Champions League e il più giovane sudamericano dopo Lionel Messi (21 anni e 99 giorni) nell'ottobre 2008. Nella Dinamo grande fiducia in Mislav Orsic, autore di una tripletta al suo debutto in Champions League per la Dinamo Zagabria contro l'Atalanta. Nessuna squadra croata in precedenza aveva mandato tre volte a segno un suo giocatore nella stessa partita di Champions.

Galatasaray-PSG (girone A): martedì 1 ottobre, ore 21 - Sky Sport 255

Questa sarà la quinta partita tra Galatasaray e PSG in competizioni europee: il parziale è di due vittorie a testa. La Turchia non porta bene al club parigino, che ha perso sin qui le due trasferte giocate contro Besiktas (1-3, 1997) e Galatasaray (0-1, 2000), mentre il team turco ha perso il 50% dei 10 incontri di Champions League con squadre francesi (3V, 2N, 5P). Occhio all'attacco del PSG, a segno 58 volte in 19 partite della sfase a gironi dall'inizio della stagione 2016/2017, meglio di qualsiasi altra squadra. Il PSG evoca però bei ricordi al centravanti dei turchi, Radamel Falcao: l'attaccante colombiano ha segnato ai francesi nella sua prima partita contro il club parigino nel settembre 2013.

Genk-Napoli (girone E): martedì 2 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport Uno

Il Napoli affronta per la prima volta nella sua storia una squadra belga in Champions League e cerca una vittoria in trasferta che nella competizione manca da sei turni. Il Genk, invece, non ha mai vinto una partita casalinga in Champions su sei precedenti: peggio hanno fatto solo gli sloveni del Maribor, a quota 9. Il Genk ha perso 2-6 contro il Salisburgo nella prima giornata di questa Champions League. Il record di gol subiti da una squadra nelle prime due partite nella fase a gironi in una singola stagione nel torneo è 10, stabilito dal Celtic nel 2016-17. Con i tre punti, invece, il Napoli potrebbe vincere entrambe le prime due gare nei gironi in una singola stagione di Champions League per la seconda volta, la prima nel 2016-17 con Maurizio Sarri alla guida. Ritorno in patria per Dries Mertens: l'attaccante belga ha preso parte attiva a 18 gol in 27 presenze con il Napoli in Champions League (11 reti e sette assist), otto in più rispetto a qualsiasi altro giocatore della squadra partenopea.

Slavia Praga-Borussia Dortmund (girone F): martedì 2 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport Football

Si tratterà del primo incontro ufficiale tra Slavia Praga e Borussia Dortmund e il nono tra
una squadra ceca e una tedesca in Champions League. Nei precedenti in Repubblica Ceca, i gialloneri tedeschi hanno superato per due volte lo Sparta Praga. Lo Slavia, invece, ha vinto solo quattro delle ultime 18 partite casalinghe in una grande competizione europea (6N, 8P) e non vince in Champions da settembre 2007. Curioso il dato legato alla gestione tecnica di Lucien Favre: nelle 10 partite da allenatore del Borussia Dortmund in Champions League non hanno mai segnato entrambe le squadre.

Barcellona-Inter (girone F): martedì 2 ottobre, ore 21 - Sky Sport Uno

L'inter al Camp Nou per riscrivere la storia: i nerazzurri hanno perso cinque delle sei trasferte al Camp Nou contro il Barcellona, vincendo l’unica a gennaio 1970 nella Coppa delle Fiere (2-1) grazie ai gol di Roberto Boninsegna e Mario Bertin. I blaugrana, invece, hanno vinto 29 delle ultime 32 partite in Champions League al Camp Nou (3N), con l’ultima sconfitta che risale a marzo 2013 contro il Bayern Monaco (0-3), ma non hanno segnato nelle ultime due partite di Champions. Se la scena dovesse ripetersi contro l'Inter, sarebbe record negativo nella storia del club. Lionel Messi, invece, non ha mai segnato contro l'Inter in tre precedenti di Champions ma ha preso parte attiva a 15 gol nelle sue ultime 17 presenze in Champions League contro squadre italiane (12 gol e tre assist). Un allenatore italiano non vince al Camp Nou in Champions League da aprile 2003: vittoria della Juventus di Marcello Lippi 2-1 nei quarti di finale, con l’attuale allenatore dell’Inter Antonio Conte che rimase in panchina per tutta la partita (15G, 5N e 10P da allora).

Lipsia-Lione (girone G): martedì 2 ottobre, ore 21 - Sky Sport 256

Quando il Lipsia incrocia formazioni francesi, il gol è assicurato: sono stati ben 15 nei precedenti quattro incroci, media di 3.75 a partita. Il Lione invece ha vinto una sola partita delle ultime otto giocate contro avversari tedeschi, ma può puntare sull'imbattibilità in trasferta che persiste da cinque partite. Il Lipsia ha perso solo tre delle ultime 12 partite casalinghe in Europa (in tutte le competizioni) vincendo sette volte, tra cui sei delle ultime otto, mentre sette delle ultime otto partite di Champions League del Lione sono terminate in pareggio (1P) - tante quante nelle precedenti 33 nella coppa.

Zenit-Benfica (girone G): martedì 2 ottobre, ore 21 - Sky Sport 257

Ben sei i precedenti tra queste due squadre, con tre vittorie per parte e nessun pareggio. L'ultimo incrocio in Russia, risalente a marzo 2016, ha visto il Benfica vincere per 2-1. Occhio però allo score dello Zenit davanti al pubblico di casa: quattro vittorie nelle ultime cinque partite di Champions, tante quante nelle prime 16 casalinghe della competizione. In trasferta, invece, i portoghesi hanno perso sei delle ultime sette partite giocate in Champions League, incassando 19 reti. Complessivamente, dall'inizio della stagione 2017/2018, il Benfica ha perso più partite della fase a gironi di Champions di qualsiasi altra squadra (10). Lo Zenit ha invece perso l’ultima partita casalinga in Europa a marzo contro il Villareal in Europa League - non perde due partite consecutive in casa in competizioni Uefa da settembre 1999.

Liverpool-Salisburgo (girone E): martedì 2 ottobre, ore 21 - Sky Sport Football

Prima sfida ufficiale tra Liverpool e Salisburgo. I Reds hanno vinto quattro delle sei partite contro squadre austriache in competizioni europee (1N, 1P), perdendo quella più recente con il Grazer AK in un match di qualificazione di Champions League nell'agosto 2004. Il Salisburgo non ha mai vinto in quattro sfide in tutte le competizioni contro squadre inglesi, non riuscendo a segnare in tre occasioni (1N, 3P). Imbattuti ad Anfield da ottobre 2014 contro il Real Madrid (0-3 in Champions League), i Reds sono chiamati a non eguagliare un antipatico record dopo il ko di Napoli: con un'altra sconfitta, infatti, potrebbero diventare la seconda squadra campione in carica tra Coppa dei Campioni/Champions League a perdere le prime due partite della stagione successiva, dopo il Nottingham Forest nel 1980/81 - sconfitto in entrambe le gare del primo turno ad eliminazione diretta contro il CSKA Sofia. Occhio ai giovani attaccanti del Salisburgo: nella prima giornata, con il 6-2 al Genk, gli austriaci sono stati la prima squadra a segnare quattro gol con giocatori under 20 in una partita nel torneo (Haaland 3, Szoboszlai 1).

Lille-Chelsea (girone H): martedì 2 ottobre, ore 21 - Sky Sport 254

Incrocio inedito tra i due club. Le sei partite del Lille di Champions League contro avversari inglesi sono arrivate tutte contro il Manchester United, con una sola vittoria. I Blues, invece, hanno affrontato club francesi 16 volte in Champions League (5V, 5N, 6P). Sconfitto all'esordio dal Valencia, il Chelsea ha perso le ultime due partite in Champions League e deve evitare di ritoccare una statistica che non l'hai mai visto andare ko per tre volte di fila nella competizione. I francesi, invece, non vincono in casa in Champions League da otto partite (3N, 5P). L'ultima gioia coincide con il successo sull’AEK Atene a ottobre 2006 (3-1). Chelsea (22) e Lille (17) sono accomunate da un primato: nella prima giornata della competizione, sono le due squadre che hanno registrato più tiri senza segnare.

Valencia-Ajax (girone H): martedì 2 ottobre, ore 21 - Sky Sport 255

Terza sfida nella storia tra Valencia e Ajax in Champions League, con entrambi i precedenti finiti 1-1.Il Valencia insegue un dato che manca da sette anni: registrare tre vittorie casalinghe consecutive in Champions League come non accade da novembre 2011/novembre 2012 (quattro vittorie di fila in casa), mentre nella competizione l'Ajax ha vinto le ultime quattro trasferte e insegue il record stabilito nel marzo 1997 (7 di fila) con Louis Van Gaal in panchina. L’Ajax non ha perso nessuna delle ultime 16 partite della fase a giorni di competizioni Uefa (9V, 7N) tra Champions League ed Europa League, l’ultima sconfitta è arrivata contro il Fenerbace a novembre 2015. Occhi sui numeri 10: Daniel Parejo ha creato cinque occasioni da gol nella vittoria 1-0 del Valencia contro il Chelsea, incluso l’assist per la rete di Rodrigo Moreno, mentre Dusan Tadic dell’Ajax ha creato quattro occasioni da gol contro il Lille.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche