Champions League, partite e curiosità sulla terza giornata

Champions League
©Getty

Shakhtar Donetsk-Dinamo Zagabria e Atletico Madrid-Bayer Leverkusen apriranno la terza giornata. Alle 21 di martedì tocca alla Juventus, in casa contro la Lokomotiv Mosca, e all'Atalanta in trasferta con il Manchester City. Mercoledì in campo il Napoli a Salisburgo, l'Inter ospita il Borussia Dortmund. Numeri e curiosità: tutte le partite in diretta su Sky

INTER-BORUSSIA DORTMUND LIVE

SALISBURGO-NAPOLI LIVE

Atletico Madrid-Bayer Leverkusen (girone D): martedì 22 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport Football

Settimo incrocio tra queste due formazioni, quinto in Champions. A Madrid il Leverkusen non ha mai vinto, ma estendendo lo sguardo si capisce come le partite in casa siano un vero fortino per l'Atletico, che ha perso solo due delle 31 partite casalinghe in Champions League con Diego Simeone alla guida (23V, 6N, 2P). Nelle ultime cinque gare disputate in Spagna contro formazioni tedesche, l'Atletico non ha mai incassato gol. Occhio a Diego Costa, che ha preso parte a 12 gol in 15 partite di Champions League con la maglia dell’Atletico (nove gol, tre assist), fornendo l’assist per il gol di Thomas Partey contro la Lokomotiv Mosca alla seconda giornata. Tre degli ultimi quattro gol in Champions League del Bayer Leverkusen sono invece arrivati da autorete: in precedenza, solo uno dei primi 134 gol nella competizione era arrivato in questo modo.

Shakthar Donetsk-Dinamo Zagabria (girone C): martedì 22 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport 254

Lo Shakhtar Donetsk ha vinto entrambi i precedenti europei contro la Dinamo Zagabria, nella terza fase delle qualificazioni alla Champions League 2008/09. Bilancio ancor più negativo per i croati se si guarda solo alle partite giocate in trasferta: hanno perso le ultime 13 trasferte di Champions League, striscia esterna più lunga di sempre nella storia del torneo. Lo Shakhtar ha sempre subito gol nelle ultime 18 partite di Champions League, mentre la Dinamo  ha segnato solo un gol nelle ultime 10 trasferte di Champions League, tentando solo otto tiri nelle ultime tre gare fuori casa nel torneo. Difficile prevedere una partita ricca di gol, a giudicare dai numeri: Dinamo Zagabria (15) e Shakhtar Donetsk (18) sono le due squadre che hanno effettuato meno conclusioni in questa edizione della Champions League.

Manchester City-Atalanta (girone C): martedì 22 ottobre, ore 21 - Sky Sport Arena

Sfida inedita in salsa europea per City e Atalanta. Gli unici precedenti dei bergamaschi con squadre inglesi sono i due contro l'Everton nella stagione 2017/2018, entrambi vinti incluso un impressionante 5-1 a Goodison Park.  L’Atalanta deve scrollarsi di dosso un antipatico primato: è la prima squadra italiana ad aver perso le prime due partite di Champions League. L’ultima squadra ad aver perso tutte le prime tre sfide nella competizione sono stati i rumeni l’Otelul Galati nel 2011-12, che persero tutte le sei partite del girone in quella stagione. La squadra allenata da Gasperini sarà per Pep Guardiola la 39esima avversaria in Champions League: sin qui ha sconfitto almeno una volta 35 dei 38 club incrociati, fallendo la vittoria solo contro Celtic, Chelsea e Liverpool. Fari puntati su Raheem Sterling: dal suo debutto in Champions League con il Manchester City nel settembre 2015, ha preso parte attiva a 24 gol nella competizione (15 reti, nove assist), cinque in più di ogni altro giocatore inglese nel periodo.

Juventus-Lokomotiv Mosca (girone D): martedì 22 ottobre, ore 21 - Sky Sport Uno

Partita che torna a 25 anni dall'ultima volta. Juventus e Lokomotiv Mosca si sono affrontate l’ultima volta nel primo turno della Coppa Uefa 1993-94, con i bianconeri che vinsero con un risultato complessivo di 4-0 (3- 0 in casa, 1-0 in trasferta). Curiosità: il 72enne allenatore del Lokomotiv Mosca Yuri Semin era sulla panchina russa già all'epoca. Serata importante per Cristiano Ronaldo: l'attaccante portoghese ha segnato contro 33 avversari diversi in Champions League, un record condiviso con Raul. Potrebbe ritoccare il primato in questa partita con la sua prima presenza contro la Lokomotiv Mosca. Di fronte avrà il suo connazionale Joao Mario_ l'ex Inter ha creato sei occasioni in questa Champions League con il Lokomotiv Mosca, tre volte in più di ogni altro giocatore per il club. Dato confortante per la Juventus: i bianconeri hanno perso solo due delle ultime 38 partite casalinghe nella fase a gironi della Champions League (26V, 10N, 2P), ottenendo 23 clean sheets nel parziale.

Galatasaray-Real Madrid (girone A): martedì 22 ottobre, ore 21 - Sky Sport 255

Settimo incontro di Champions League nella storia tra Galatasaray e Real Madrid, incrocio che torna nella fase a gironi dalla stagione 2013/14, quando i Blancos vinsero entrambe le partite con un punteggio complessivo di 10-2. Una sola vittoria per i turchi in 17 sfide contro squadre spagnole in Champions (4N, 12P): è il 3-2 sul Real Madrid nella gara di andata dei quarti di finale della Champions League 2012/13. Il Real però non ha vinto nelle ultime tre partite di Champions League (1N, 2P), mentre il  Galatasaray ha vinto solo due delle ultime 22 partite di Champions League (6N, 14P), entrambe nelle partite casalinghe della fase a gironi, contro il Benfica nel 2015 e la Lokomotiv Mosca nel 2018. Serata importante per l'allenatore del Galatasaray Fatih Terim disputerà la sua 50ª partita di Champions League: finora Terim ha perso 25 delle sue 49 partite, essendo l'unico allenatore a perdere 25 gare in meno di 50 partite nella competizione.

Olympiacos-Bayern Monaco (girone B): martedì 22 ottobre, ore 21 - Sky Sport 256

I bavaresi sono la bestia nera della squadra di Atene, sin qui sempre sconfitta nei quattro confronti giocati tra Coppa dei Campioni 1980/81 e due volte nella Champions League 2015/16. Bayern mai sconfito contro formazioni greche e fresco di 12esima vittoria con almeno 5 gol di scarto in Champions League grazie al 7-2 sul Tottenham alla seconda giornata. L'Olympiakos ha mantenuto solo due volte la porta inviolata nelle ultime 17 partite di Champions League, subendo 40 gol. Tra le squadre con 100 partite nella competizione, ha la percentuale più bassa di clean sheet (25 in 118 gare, 21.2%), mentre il Bayern Monaco è imbattuto nelle ultime 10 trasferte di Champions League (7V, 3N): è la sua striscia più lunga nella competizione (10 anche tra il 2012 e il 2014).

Bruges-PSG (girone A): martedì 22 ottobre, ore 21 - Sky Sport 254

Primo incontro in competizioni europee tra Club Bruges e PSG. L'ultima volta che i parigini hanno affrontato squadre belga in Champions risale alla fase a gironi 2017/18, con un successo per 4-0 in trasferta e un 5-0 in casa contro l'Anderlecht. Il Bruges è imbattuto nele ultime sei partite giocate in Champions, competizione in cui il PSG ha perso solo due delle ultime 22 partite nella fase a gironi. Conquistando tre punti in Belgio, per la prima volta il PSG potrebbe vincere quattro trasferte consecutive in Champions League, avendo vinto ognuna delle ultime tre con sette gol realizzati e solo uno subito. Per farlo confida anche in Mauro Icardi, a segno cinque volte nelle otto partite giocate nel torneo con la maglia dell'Inter e quella dei parigini, tutte nella fase a gironi.

Tottenham-Stella Rossa (girone B): martedì 22 ottobre, ore 21 - Sky Sport 257

Gli Spurs hanno già sfidato la Stella Rossa negli ottavi di finale della Coppa Uefa 1972/73, vincendo 2-0 a White Hart Lane e andando ko per 1-0 in trasferta. Il Tottenham  ha perso l’ultima partita di Champions League 7-2 in casa contro il Bayern Monaco: mai prima di allora una squadra inglese era uscita sconfitta con un margine di cinque gol in un match europeo giocato in casa. Fuori casa la Stella Rossa va a rilento: serbi sconfitti nelle quattro trasferte sin qui giocate in Champions League, segnando due gol e subendone ben 16. Per invertire la tendenza ci si affiderà a Marko Marin, che  ha preso parte attiva a sei gol nelle ultime sei partite di Champions League (una rete e cinque assist), fornendo due passaggi vincenti nella vittoria per 3-1 contro l’Olympiacos. Nel Tottenham, occhio a Harry Kane, a segno 14 volte in 16 partite nella fase a gironi. Dal suo debutto nella competizione, datato settembre 2016, solo Lionel Messi e Robert Lewandowski (entrambi 19) hanno segnato di più in questa fase.

Ajax-Chelsea (girone H): mercoledì 23 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport Football

Primo incrocio in assoluto tra Ajax e Chelsea in Europa. Il Chelsea è imbattuto nei quattro precedenti contro squadre olandesi (2V, 2N), mentre l'Ajax ha vinto una delle quattro partite interne di Champions League contro squadre inglesi (1N, 2P), quella per 3-1 contro il Manchester City nell’ottobre 2012. I Blues arrivano dalla vittoria sul campo del Lille e non vincono due trasferte consecutive in Champions League dall’ottobre 2013, mentre l'Ajax è sin qui a punteggio pieno e non vince tre gare di fila in Champions League da novembre 2005: due vittorie contro Thun e Sparta Praga sotto la gestione di Danny Blind. Quincy Promes potrebbe diventare il primo giocatore dell’Ajax ad andare a bersaglio nelle prime tre partite di Champions League, avendo già trovato il gol contro Lille e Valencia in questa stagione, mentre con la rete al Lille Tammy Abraham è diventato il primo marcatore inglese del Chelsea in Champions League dai tempi di Gary Cahill nel novembre 2015.

Lipsia-Zenit (girone G): mercoledì 23 ottobre, ore 18.55 - Sky Sport 254

Le due squadre si sono affrontate agli ottavi di Europa League 2017-18: a passare il turno furono i tedeschi, grazie a uno score complessivo di 3-2. Lo Zenit St Pietroburgo ha vinto sette delle ultime 10 sfide della fase a gironi di Champions League (1N, 2P), dopo aver strappato soltanto sette successi nelle 28 precedenti in questa fase della competizione (10N, 11P). L'allenatore del Lipsia Julian Nagelsmann va a caccia della prima vittoria casalinga in Champions League, essendo rimasto finora a secco nelle prime quattro gare alla guida di Hoffenheim e Lipsia (1N, 3P). Di fronte avrà uno Zenit che non vince da 10 trasferte in competizioni europee. L’ultima vittoria del club di San Pietroburgo risale alla sfida di Europa League, del dicembre 2017, contro la Real Sociedad (3-1).

Slavia Praga-Barcellona (girone F): mercoledì 23 ottobre, ore 21 - Sky Sport Football

Incrocio inedito su scala europea. Il Barcellona ha vinto le quattro partite di Champions giocate contro squadre ceche, con  due successi contro lo Sparta Praga nel 1999/2000 e due contro il Viktoria Plzen nel 2011/12. Lo Slavia sarà il 57esimo avversario dei blaugrana nella storia della competizione: le uniche squadre che gli spagnoli non hanno battuto tra quelle affrontate sono il Göteborg (0V, 1N, 1P) e il Borussia Dortmund (0V, 1N, 0P). Lo Slavia Praga non ha trovato il gol nelle ultime tre partite interne di Champions League, mentre il Barcellona ha mancato l’appuntamento con il gol in otto delle ultime 14 trasferte di Champions League (4V, 6N, 4P), incluse le ultime due; i blaugrana non sono mai arrivati a tre gare esterne di fila senza gol tra Champions League e Coppa Campioni. Materia per Luis Suarez, che non trova la rete da 19 trasferte di Champions League, periodo in cui ha tentato 59 conclusioni senza trovare la rete - dal gol contro la Roma nel settembre 2015.

Inter-Borussia Dortmund (girone F): mercoledì 23 ottobre, ore 21 - Sky Sport Uno

L’ultima volta che Inter e Borussia Dortmund si sono incrociate risale ai quarti di finale della Coppa Uefa 1993-94; i nerazzurri vinsero con il punteggio complessivo di 4-3, alzando alla fine il trofeo. I nerazzurri non superano squadre tedesche da sei turni nelle competizioni UEFA (1 pareggio e 5 sconfitte): l'ultima vittoria è il 3-2 al Bayern Monaco in Champions del marzo 2011. Antonio Conte non ha mai perso un match casalingo nella fase a gironi di Champions League (4V, 6N) alla guida di Juventus, Chelsea e Inter; gli unici allenatori ad aver messo in fila più partite casalinghe senza sconfitte in questa fase sono stati Frank Rijkaard (12) e Josef Heynckes (11). Dalla sua, invece, il Borussia Dortmund ha vinto tre delle cinque trasferte di Champions League con Lucien Favre in panchina. Il Dortmund rappresenta un ricordo speciale proprio per Conte, che da giocatore ha esordito in Champions League proprio contro i gialloneri con la maglia della Juventus, nel settembre 1995; l’attuale allenatore dei nerazzurri segnò il terzo gol nel match vinto dai bianconeri per 3-1.

Genk-Liverpool (girone E): mercoledì 23 ottobre, ore 21 - Sky Sport 255

Prima sfida in assoluto in Europa tra le due squadre. Il Belgio porta bene al Liverpool, che ha vinto tutte e cinque le partite di Coppa dei Campioni e Champions League giocate contro squadre belga, senza mai subire gol. Gli unici precedenti match del Genk contro formazioni inglesi in competizioni europee risalgono alla fase a gironi della Champions League 2011-12: 1-1 in casa e sconfitta 0- 5 a Stamford Bridge contro il Chelsea. Se il Genk non dovesse vincere contro il Liverpool, stabilirà il record di partite giocate in Coppa dei Campioni/Champions League senza alcun successo - attualmente 14 (8N, 6P), alla pari del Floriana FC e dello Shamrock Rovers. Per farlo, si affiderà anche alle prestazioni del portiere  Gaetan Coucke, che ha mantenuto la porta inviolata per la prima volta in Champions League contro il Napoli nel match più recente, all'età di 20 anni e 303 giorni. L'ultimo portiere, con un’età inferiore ai 21 anni, a ottenere due clean sheet consecutivi è stato Rui Patrício nel 2008/09 con lo Sporting Lisbona. I Reds di Jurgen Klopp puntano invece forte su Roberto Firmino, unico giocatore che dal 2017-18 è andato in doppia cifra sia nei gol che negli assist in Champions League (14 reti, 10 assist).

Salisburgo-Napoli (girone E): mercoledì 23 ottobre, ore 21 - Sky Sport Arena

Una squadra italiana e un'austriaca tornano ad affrontarsi in Champions dall'ultima volta, datata dicembre 2005, quando la Juventus vinse per 3-1 sul campo del Rapid  Vienna.Salisburgo e Napoli si sono già affrontate agli ottavi di finale di Europa League della scorsa stagione; i partenopei si sono imposti con uno score complessivo di 4-3, nonostante la sconfitta per 3-1 alla Red Bull Arena nella gara di ritorno. Il Salisburgo non perde da 19 gare interne (15V, 4N) in Europa, comprese le qualificazioni, e ha vinto le ultime sei, mentre il Napoli è una delle cinque squadre a non avere ancora subito gol in questa Champions League. Partita speciale per Arkadiusz Milik: l'attaccante polacco ha aperto le marcature in entrambe le sfide di Europa League contro il Salisburgo la scorsa stagione e cerca il primo gol stagionale in Champions. Milik ha concluso sei volte nel match contro il Genk senza trovare il gol. Dopo aver segnato per i partenopei in Champions League due reti con i primi due tiri, il polacco ne ha realizzate altrettante con 25 tentativi. Nel Salisburgo riflettori puntati sul 19enne Erling Haaland, a segno nelle prime due partite di Champions League; l’unico teenager ad andare a bersaglio nelle prime tre gare giocate nella competizione è Karim Benzema, con la maglia del Lione, nel novembre 2006.

Lille-Valencia (girone H): mercoledì 23 ottobre, ore 21 - Sky Sport 256

Quinto incrocio tra queste due formazioni, con bilancio che sorride al Valencia: tre vittorie spagnole e un pareggio. I Murcielagos hanno un'imbattibilità più solida solo contro i Glasgow Rangers (zero ko in sei precedenti). Il Valencia è però rimasto a secco di gol in sette delle ultime 11 partite in Champions League, dopo non aver trovato la via del gol solo in sette delle precedenti 33 gare nella competizione. Lille invece ko in sette delle ultime otto partite giocate in Champions. Alberto Celades insegue un primato in casa spagnola: con tre punti in Francia, diventerebbe  il secondo allenatore del Valencia a vincere due partite consecutive in trasferta in Champions League, dopo Héctor Cúper. Il Lille dalla sua ha perso le ultime quattro partite casalinghe in Champions League: l'ultima squadra a collezionare più sconfitte interne di fila è stata un’altra francese, il Monaco, nel dicembre 2018, arrivando a sette, record nella competizione.

Benfica-Lione (girone G): mercoledì 23 ottobre, ore 21 - Sky Sport 257

L’unico preecedente tra Benfica e Lione in Europa risale alla fase a gironi di Champions League 2010-11: entrambe le squadre vinsero le rispettive gare interne. Nessuna delle 10 squadre francesi che ci ha provato finora ha mai vinto una trasferta contro il Benfica in competizioni europee (4N, 10P), ma il club portoghese ha perso 12 delle ultime 15 partite giocate in Champions League, competizione in cui il Lione è imbattuto da 11 gare nella fase a gironi. Partita che può essere spartiacque per entrambe: nelle precedenti sette occasioni, una squadra portoghese ha perso le prime due partite della fase a gironi di una edizione di Champions League, con nessuna di queste che si è poi qualificata. Al Benfica è successo tre volte finora: nel 2007-08, 2014-15 e 2017-18. Il Lione, vittorioso a Lipsia nella seconda giornata, non vince due trasferte consecutive nella stessa edizione della Champions  League da quando ha battuto Debreceni e Liverpool nella stagione 2009-10.

I più letti