Juve-Atletico, Sarri: "La Champions ci dà più motivazioni. Dybala è un fuoriclasse"

Champions League

L'allenatore bianconero: "Primo posto nel girone ottenuto dopo un bel percorso. La Champions ci dà più motivazioni, ma dobbiamo giocare sempre il nostro calcio". Poi sui singoli: "Cristiano stava abbastanza bene. Dybala? Un fuoriclasse in un momento positivo"

Quarto successo consecutivo, il quinto in quattro partite del girone di Champions: ancora tre punti per la Juventus, che batte 1-0 l’Atletico Madrid grazie alla prodezza di Paulo Dybala e ottiene l’aritmetica certezza del primo posto nel girone D (pass per gli ottavi già al sicuro dopo il successo sulla Lokomotiv Mosca nel turno precedente). Una vittoria che Maurizio Sarri commenta così ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo fatto una partita di grande dispendio come succede solitamente nelle partite di Champions quando il livello degli avversari è questo. Abbiamo fatto bene, con un calo finale anche dovuto a quanto speso nell’ultima partita di campionato (3-1 in rimonta contro l’Atalanta, ndr), perciò va bene così. La qualificazione arriva al termine di un bel percorso. Questa sera abbiamo giocato un grande primo tempo", ha ammesso l’allenatore bianconero. Juve con il baricentro più alto e una pressione costante specialmente nei primi 45’, qualità che non sempre Sarri vede nella sua squadra: "Dare continuità a questi due aspetti? Facciamo più difficoltà in campionato, le motivazioni in Champions sono maggiori, dobbiamo giocare sempre il nostro calcio indipendentemente dalla manifestazione".

 

"Dybala è un fuoriclasse. CR7? Sta abbastanza bene"

Sarri torna ad analizzare la partita vinta contro l’Atletico: "Nel secondo tempo ci siamo messi in difficoltà da soli perché abbiamo perso troppi palloni banali in uscita. Inoltre, abbiamo permesso all’Atletico di crossare con troppa facilità nella fase iniziale del match. Dobbiamo migliorare nell’intensità con cui adiamo a chiudere in queste situazioni". Capitolo singoli: "Come sta fisicamente Cristiano Ronaldo? Non ho ancora parlato con lui del dolore al ginocchio, ma – ha proseguito Sarri – fisicamente sta abbastanza bene. Nel finale, quando la squadra era in difficoltà, lui ha cercato di darci una mano anche nelle zone basse del campo, quindi significa che aveva ancora da spendere". Chiusura finale su Dybala, match winner e autore di una grande prestazione: "Paulo è un fuoriclasse in un momento positivo e sta facendo la differenza", ha concluso l’allenatore della Juve.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche