Juventus-Lione, Sarri: "Mio futuro non dipende da questa gara. Dybala? Ci proviamo"

champions

L'allenatore bianconero alla vigilia del match di ritorno degli ottavi di Champions League: "Paulo è ancora nelle mani dei medici, vedremo se riusciremo a portarlo almeno in panchina. Higuain e Pjanic in crescita, Ronaldo si è riposato e sta bene. Il Lione ha fatto lavoro mirato su questa partita". Poi sul futuro sulla panchina della Juve: "Non dipende da questa partita"

SARRI ESONERATO, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Missione rimonta. Domani sera la Juventus sarà chiamata a rovesciare l'1-0 di Lione per centrare i quarti di finale di Champions League: "Una partita difficile, contro un avversario solido in difesa e rapido nelle ripartenze", le parole di Maurizio Sarri in conferenza stampa alla vigilia. "Dovremo avere pazienza per centrare il risultato di cui abbiamo bisogno". Nel frattempo sarà una corsa contro il tempo per recuperare Dybala: "Ci proveremo fino alla fine", annuncia con prudenza l'allenatore della Juventus. "Non so se verrà convocato, è ancora nelle mani dello staff medico. Vedremo se riusciremo a portarlo in campo o in panchina. Ma bruciarsi un cambio con un giocatore che non sta bene non sarebbe giusto". Fari puntati dunque su Higuain: "Un giocatore in crescita, anche fisicamente. Così come Pjanic: nell'ultimo periodo era stanco, l'ho visto tornare efficiente". Chi invece nel finale di campionato si è dimostrato già in grande spolvero, è naturalmente Cristiano Ronaldo: "Ieri gli ho visto segnare un gol straordinario in allenamento", rivela Sarri. "Sta approcciando la gara nel modo giusto, si è riposato un po' e ora sta bene". L'ultima battuta è sul suo futuro da allenatore bianconero: "Non dipenderà da questa partita", sottolinea Sarri. "Solo pensarlo, sarebbe offensivo nei confronti di questa dirigenza: la Juventus è una società seria, se vorrà cambiare guida tecnica oppure no lo ha già deciso a prescindere, non sono dei dilettanti".

Sarri a Sky: "Credo poco alle sensazioni della vigilia"

leggi anche

Garcia: "Ora la Juve subisce più gol, noi..."

Sarri ha poi parlato in esclusiva a Sky Sport: "Credo poco alle sensazioni della vigilia. Quelllo che conta è il campo, quindi bisogna attendere il verdetto della partita". L'allenatore della Juventus ha elogiato il Lione:  "Mi aspetto una partita difficile contro una squadra solida, che fa densità e bene, fanno buone ripartenze. La sensazione è che stiano bene fisicamente, che abbiano fatto un lavoro mirato su questo periodo della stagione. Sarà una partita difficile per le caratteristiche dell'avversario, per il risultato dell'andata però possibile". Se per Dybala l'intenzione è di "provarci fino all'ultimo secondo", diversa è la posizione di Chiellini: "Sta trovando un minimo di continuità - spiega Sarri - dopo un anno di assoluta mancanza di continuità per mille motivi, non ultimo un infortunio con stop di sei-sette mesi. Vediamo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche