Real Madrid, Zidane lancia l'allarme: "Calendario troppo denso, sono preoccupato"

REAL MADRID

Le parole dell'allenatore dei Blancos, che mercoledì 25 affronteranno l'Inter in Champions senza Sergio Ramos, ko in Nazionale: "I giocatori non si fermano mai e questo non va bene, ne ho parlato con alcuni colleghi per provare a cambiare qualcosa"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Zinedine Zidane lancia l'allarme. L'allenatore del Real Madrid, che mercoledì 25 novembre affronterà l'Inter nella quarta giornata della fase a gironi di Champions League, si è soffermato sui rischi corsi dai giocatori a causa del calendario troppo fitto. L'ultimo grave problema, per Zizou, è l'assenza del suo leader Sergio Ramos, ko nella gara di Nations League tra la sua Spagna e la Germania e sicuramente out almeno per le prossime due sfide di campionato e per il match di Champions contro i nerazzurri. "Circa il dibattito sulle Nazionali - ha detto Zidane alla vigilia della gara dei Blancos contro il Villarreal - posso dire che, pensando alla salute dei giocatori, il calendario è davvero troppo denso di impegni. Non parlo solo della mia squadra, non si fermano mai. Sono preoccupato per tutte queste partite. Ne ho parlato con alcuni colleghi per provare a cambiare qualcosa".

"Ramos? In Nazionale finché vorrà"

REAL MADRID

Sergio Ramos, infortunio muscolare: salta l'Inter

Zidane ha poi parlato di alcuni infortunati e soprattutto del suo leader, Sergio Ramos, che in Nazionale ha riportato una lesione al bicipite femorale della gamba destra. "La buona notizia è che finalmente lavoriamo al completo - ha proseguito l'allenatore del Real -, ma la cattiva è che ci sono parecchi infortunati. Questa per un allenatore è la cosa peggiore. Anche Varane ieri non si è allenato a causa di un colpo ed è da valutare. Ma intanto pensiamo alla gara col Villarreal, è l'unica cosa che ci interessa al momento. Ramos? Sergio è il nostro leader e la Nazionale non ha colpe per il suo infortunio. Finché vorrà, deve andarci. Vogliamo che si riprenda e speriamo che torni presto perché tutti conosciamo la sua importanza. Per il bene di tutti, compreso il mio, spero che la situazione si risolva al più presto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche